mercoledì 27 febbraio 2008

SEGNALAZIONE A "MISTER PREZZI" SULL'ONESTA' DELLE BANCHE!


Di Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo il 22 settembre 1970.

Gentile lettrice e gentile lettore, riporto il contenuto della mia telefonata, fatta ieri 26 febbraio 2008, al signor "Mister Prezzi", comparso nella serata del 25 febbraio 2008 sul TG5, il quale dice di voler difendere i diritti delle persone nell'affrontare il rialzo dei prezzi in generale.
Ho telefonato al numero verde 800955959 e ho parlato con una signorina, alla quale ho riferito (poiché non é stato possibile inviare un'e-mail) che una banca tradizionale applica una commissione dello 0,5% per l'acquisto di una obbligazione. Esempio: un investitore si rivolge in una filiale per comprare 100.000 euro (centomila euro) di Btp e la banca gli chiede una commissione dello 0,5%, ovvero 500 euro. Ebbene, questa transazione costa alla banca 0,45 Euro, come riportato nel giornale "Il Sole 24 Ore" del 17 gennaio 2007. Quindi un costo per la banca di 0,45 euro comporta un incasso di 500 euro. In % si tratta del 111.011%!!!!
La mia telefonata é stata registrata con la segnalazione 735 ed il contenuto é stato inviato all'Ufficio Prezzi della Camera di Commercio e ne verrà a conoscenza il Garante dei Prezzi.

Gentile lettrice e gentile lettore, ti ricordo che una lattina di Coca-Cola costa 0,45 Euro: prova a fare un confronto fra quello che guadagna un barista e cosa guadagna una banca.
A breve invierò altre segnalazioni al signor "Mister Prezzi", magari sul come le banche riescano a guadagnare con avidità insaziabile, sui prestiti personali, dove non sorprendono le "offerte" con tassi al 20%!!!!
Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ..... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

42 commenti:

Anonimo ha detto...

eheheh un pò di sano pressing su mister prezzi!
sono molto curiosa di sapere se il mister risponderà a qualcune delle tue segnalazioni;
perchè per ora pare essere più che altro una sagoma di cartone...

cioccolata

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per cioccolata: io la segnalazione l'ho inviata, poi se risponde non lo so, ovviamente. Visto che se la prendono con chi guadagna troppo ....
Buona giornata.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Gentilissimo dottor Calì, condivido totalmente la sua visione economica e finanziaria dei tempi odierni. Già si profilava tutto questo più di 2 anni fa. Vorrei quindi farle due domande: 1_ Gli attuali schieramenti politici italiani saranno in grado di far fronte in modo saggio alla catastrofe imminente?
2_ come investimento per questo turbolento periodo è consigliabile acquistare terreni agricoli?

Grazie per l'attenzione
Francesco

Anonimo ha detto...

Buogiorno a tutti,
faccio presente un'aspetto a mio avviso interessante: domani e'il 29 e ci saranno i dati NAPM Chicago e personal income, non escludo che qui in america si aspetti cio' per iniziare il crollo, chi studia i numeri sa di cosa parlo. Inoltre il prossimo anno 2009, se si tolgono gli zeri fa tornare in mente qualcosa di molto funesto.
mah io sto preparando gli short e su Tradestation mi stanno rallentando con varie spiegazioni la possibilita' di tradare grains e softs. Che sia un segno?

Lucky

fation ha detto...

caro Marco,in questi tempi di staglazione, inflazione e piu conveniente comperare una casa al 100% mutuo a tasso fisso ed aspettare cinicamente un inflazione pazzesca o aspettare una riduzione gennerale dei prezzi? saluti fation

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Francesco: domanda 1. Ritengo i politici i camerieri dei banchieri. E di fronte a questa situazione non possono farci nulla: tanto comandano le banche. E tutte le campagne elettorali sono finanziate dalle banche. A parole, i politici, possono dire tante cose, ma la realtà é, purtroppo, diversa: stiamo andando verso una nuova Wall Street.
Domanda 2. I terreni agricoli sono un ottimo investimento: uno dei pochi affari che consiglio.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Lucky: ottima osservazione. Ci sono molti segnali che fanno presagire un crollo dei mercati e le banche lo sanno molto bene, infatti investono sui ribassi. Ma la maggior parte delle persone, purtroppo, pensa che investire al ribasso sia una cosa per superesperti. Ma é tutta una manovra delle banche, per far soldi a palate.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per fation: per le case, come ho scritto in Retroscena bancario, ti consiglio di aspettare i prossimi 2-3 anni, quando le parole pignoramenti e aste fallimentari saranno all'ordine del giorno. E con i prezzi delle case molto inferiori degli attuali.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Grazie mille per le risposte. Dottor Calì, insieme a Eugenio Benetazzo, è una delle pochissime teste pensanti e veramente non omologate di questa sciagurata società.

Francesco

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Francesco: non sono dottore, ma grazie per i complimenti. Ritengo Eugenio Benetazzo il migliore consulente indipendente ed essere accostato a lui non fa altro che riempirmi di soddisfazione.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Premesso che non sono un consulente finanziario e nemmeno un banchiere o un bancario, vorrei osservare quanto segue :
1. il guadagno conseguito dalla banca per il servizio indicato dal Sig. Calì è dell'11,11% e non dell'111,11%
2. credo che un guadagno dell'11,11% sia è vero eccessivo ma comunque coerente con il guadagno di consulenti che (almeno quelli di mia conoscenza) di finanza ne conoscono ben poca e di consulenza ne offrono ancora meno e comunque più nell'ottica degli interessi propri che di quelli del risparmiatore
3. se ho sbagliato nel calcolo della percentuale di guadagno di cui al punto 1. ritenetemi pure un ignorante, forse anche un po rincoglionito; in caso contrario ne traggano le conseguenze tutti quelli che hanno osannato alla interessante questione sollevata dal sig. Calì

Anonimo ha detto...

indipendentemente dalla percentuale, un guadagno netto di 499,55 euro a fronte di una spesa di 0,45 euro a me pare vergognoso e allucinante e non capisco come il signore qui sopra lo possa tollerare di buon grado (forse è banchiere a dispetto di quanto affermato? o forse è masochista? o, più semplicemente, non ha danaro da investire e quindi sono problemi che non lo riguardano).saluti

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (che fa i conti %):
non ho mai scritto che il guadagno della banca é del 111,11% (centoundici VIRGOLA undici %). Il guadagno della banca é del 111.011% (CENTOMILAUNDICI %, SI' LO RIPETO DEL CENTOMILAUNDICI %).
Mi faccia sapere, se chiarite le %, mi vuole osannare anche lei.
Non esiste NESSUNA ATTIVITA' COMMERCIALE CHE PERMETTA SIMILI GUADAGNI!!!! Per le ONESTISSIME E TRASPARENTISSIME banche, invece é lecito! E non dico che sia giusto o sbagliato, semplicemente non condivido questi guadagni, se si può parlare di guadagni .....
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per l'altro anonimo: vediamo come commenta questo nuovo mio commento, quel signore al quale hai fatto notare che le banche proprio non sono istituti di beneficienza.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Sono l'anonimo della percentuale.
Che posso far notare? Che impostata così com'è la questione si pecca anche per difetto perchè il guadagno delle banche potrebbe essere superiore al 111.011% ipotizzato.
Infatti se si acquistasse una obbligazione di Euro 1.000.000 la commissione dovrebbe essere di E. 5000 con un guadagno di E. 4999,55 pari a 1.111.011%.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (della %): proprio così, questa é una forma di guadagno di una banca e non la condivido. Non so nemmeno se chiamarla forma di guadagno, perché si potrebbero usare molti altri termini ....
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Saro ha detto...

Per anonimo (della %): come definisce, ora che ha imparato a fare le %, questi guadagni-truffa delle banche?
Mi sa tanto che lei ci lavora in banca!!!!!
Saro.

Anonimo ha detto...

Sono l'anonimo della %.
Io non lavoro in banca, lavoro con le banche. Di esse conosco l'esosità (o si potrebbe usare anche qualche parola più forte), l'inefficenza, la mancanza di trasparenza, ecc.
Ma conosco anche l'esosità delle società di gestione del risparmio e, non guasta dirlo, il pressapochismo di molti consulenti finanziari che lucrano fior di commissioni ma grande danno provocano ai risparmiatori.
Il problema degli eccessivi guadagni ( ma aggiungerei anche della scadente qualità del prodotto/servizio ricevuto ) è generale e diffuso nel commercio, nelle imprese e nelle libere professioni.
Non voglio difendere le banche perchè non ne ho interesse, anzi; vorrei solo capire se il problema posto dal Sig. Calì è reale e se è stato formulato nei termini esatti.
Comunque vedremo cosa dirà mr. Prezzi.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo della %: le banche guadagnano con avidità insaziabile e le ricordo che il dipendente bancario NON E' UN CONSULENTE FINANZIARIO, ma é un dipendente, che deve far guadagnare il padrone.
IL CONSULENTE FINANZIARIO INDIPENDENTE NON PERCEPISCE NESSUNA PROVVIGIONE SULLA VENDITA DEI PRODOTTI E NON HA NESSUN INTERESSE NEL CARICARE DI COMMISSIONI IL CLIENTE, ANZI, TENDE A FARLO RISPARMIARE IL PIU' POSSIBILE.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Sono l'anonimo delle %.
Ringrazio per l'informazione, per me nuova, che i consulenti finanziari indipendenti non percepiscono commissioni.
Forse ho conosciuto solo consulenti (esterni alle banche) sbagliati, ossia quelli che percepiscono commissioni sia sui contratti propri sia sui contratti dei loro collaboratori, e anche sul portafoglio clienti senza fare nuovi contratti, che consigliano ad una ottuagenaria (è il caso di una mia vecchia zia)di sottoscrivere fondi dei paesi emergenti o comunque (come altre situazioni a mia conoscenza) fondi azionari pari a quasi il 100% dei risparmi accumulati in anni di lavoro, o che propongono (o proponevano) con disinvoltura reverse, strutturati ecc.a persone completamente digiune di strumenti del genere.
Vuol dire che in futuro mi rivolgerò ai consulenti (sempre quelli indipendenti) che non percepiscono commissioni e che non abbiano interessi in conflitto con quelli del risparmiatore (anche l'interesse a disinvestire).
Grazie per l'informazione
P.s. Da non dimenticare che esistono anche le commissioni delle società di gestione.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (della %): chi percepisce commissioni NON PUO' ESSERE CONSIDERATO CONSULENTE, ma trattasi di un venditore e proprio perché DEVE VENDERE il suo consiglio non può essere spassionato. Non ho detto che non esistono bravi dipendenti e bravi promotori, solo che loro devono vendere, vendere, vendere e hanno un CONFLITTO DI INTERESSI, del quale ne fanno le spese i clienti.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Caro Marco, non basta schiacciare un tasto RESET per cancellare tutto il passato, e sputare a destra e manca , quando fino a pochi mesi fa facevi parte anche tu di questo sistema.Ricordiamo che alla sottoscrizione di piani finanziari MY WAY- 4YOU della agognata Banca 121,( vedere i link ADUSBEF)non eri certo in buona fede.e oltretutto ti dimenticavi ooops di comunicare in anticipo che alla sottoscrizione c'erano anche ben 500 euro di commissione.

Andrea ha detto...

Per anonimo (del RESET): ma sei un pappagallo promotore finanziario o un dipendente di banca? Firmati, coniglietto. Dichiara chi sei: troppo facile fare certe affermazioni. Chi sei? Sei sicuramente un bancario. E hai paura di farti riconoscere. Ma lo hai letto il libro e cosa dice Calì su My Way e 4you?
Andrea da Roma.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (del RESET): concordo con lei che non basti schiacciare il tasto RESET per cancellare tutto il passato ed infatti c'é il tasto CRONOLOGIA che seve per vedere cosa é successo. Nel libro Retroscena Bancario Tutto quello che le banche non dicono ho scritto sul come si sono svolti i fatti della vendita di My Way e 4YOU: la banca NON SI E' COMPORTATA ALLO STESSO MODO CON TUTTI I CLIENTI. E' il caso, ad esempio, di un ex calciatore della nazionale italiana che avendo minacciato la banca Monte dei Paschi di Siena di un suo intervento alla trasmissione Mi Manda RaiTre si é visto RESTITUIRE TUTTI I VERSAMENTI EFFETTUATI. O come tante persone che hanno avuto delle soluzioni favorevoli. Ma la maggior parte degli investitori non é stata trattata nella stessa maniera. La legge non é uguale per tutti?
Ho come l'impressione di conoscerla, ma da tipica usanza di molte persone, firmarsi ed identificarsi sembra far paura. Io non ho nulla da nascondere e vedrà che il tempo sarà galantuomo.....
E per quanto riguarda le provvigioni erano in alcuni casi anche più alte, molto ben più alte, soprattutto per i manager.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

x andrea da Roma, è vero sono un bancario hehehe....

Anonimo ha detto...

x Andrea da Roma , comunque coniglio e pappagallo lo dici a qualcuno della tua famiglia perchè io non ho offeso nessuno. firmato bancario anonimo.

Andrea ha detto...

Per anonimo (del RESET): non ti ho detto coniglio, ma coniglietto!!!! hehehehe .... E come altro ti definiresti? In alcuni blog é obbligatoria l'e-mail, qui Calì fa commentare tutti ed é un comportamento molto apprezzabile. Anche chi non condivide le sue idee. Ma puoi essere anche un pazzo qualsiasi: magari hai ragione tu, ma così parli, parli, parli e basta. Confermo: sei un coniglietto.
Andrea da Roma.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Andrea da Roma e l'anonimo (del RESET): i commenti sono liberi, ma se volete parliamo di contenuti. My way e 4you sono state un affare colossale per la banca e qualche cliente é stato trattato in un modo diverso rispetto alla maggior parte degli investitori. Perché? Lei anonimo che è bancario che problemi ha a farsi riconoscere? E magari continuiamo il discorso su cose concrete. Tirare il sasso e poi nascondere la mano mi sembra un comportamento strano; non dico che sia giusto o sbagliato, per carità, semplicemente non lo condivido. Essendoci stato partecipe e avendo visto, dal vivo, il comportamento della banca Monte dei Paschi di Siena, posso affermare, che sicuramente ho sbagliato (l'ho scritto ampiamente nel libro) ma far passare la banca per onesta, allora proprio non ci siamo. Ci sono state addirittura delle condanne per alcuni dirigenti. Ripeto: parliamo di contenuti e non ho nessun problema a rispondere.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Alessandro ha detto...

Per anonimo (Reset): sei uno dei tanti che parla, parla, parla e senza metterci la faccia. Tipico comportamento dei dipendenti bancari e/o promotori finanziari: PAPPAGALLI PURI. Concordo al 100% con Andrea da Roma.
Alessandro da Padova.

Anonimo ha detto...

x Andrea da ROMA confermo coniglietti lo dici ai tuoi parenti.

Anonimo ha detto...

X Alessandro da PD idem firmato bancario.

Andrea ha detto...

Anonimo: sei un coniglio bancario. Firmati o meglio metti il tuo nome e cognome. Coniglio. Tra l'altro, ho dei dubbi che tu sia un bancario: sarai un coniglio promotore finanziario ed hai paura di farti riconoscere. Coniglio.
Andrea da Roma.

Anonimo ha detto...

CAPPONI PURI firmato bancario Giorgio da MN

Andrea ha detto...

Per Giorgio da MN: CAPPONE PURO, firmati con nome e cognome. Troppo facile attaccare e firmarsi così. Dove lavori? Confermi sempre la tua paura da coniglietto. Andrea da Roma.

Anonimo ha detto...

Giorgio B. bancario Banca Agricola Mn contento CAPPONE PURO?

Andrea ha detto...

Per Giorgio B. Banca Agricola Mn: e i clienti che hanno sottoscritto my way e 4you sono contenti? Adorano questi prodotti? Dai rispondi CAPPONE DURO.
Andrea da Roma.

Anonimo ha detto...

Contentissimi, li abbiamo proprio fottuti x bene hehehe....

Andrea ha detto...

Per Giorgio B. Banca Agricola Mn: tu ridi perché hai la fortuna di avere uno stipendio e di riceverlo ogni mese. Ma c'é gente, grazie alla tua banca, che si é rovinata, purtroppo. La formula del disinvestimento é allucinante. Ma con te non serve parlare di questo argomento. Lo devii sempre e non dai mai risposte concrete. D'altro canto non sei che un PAPPAGALLO che deve ripetere sempre il VERBO DEL PADRONE. VOGLIO LA TUA IDEA, NON QUELLA DELLA BANCA. Dai rispondi PAPPAGALLO. Non vorrei offendere il CAPPONE .....

Andrea da Roma.

Anonimo ha detto...

Ma questi prodotti (my way e 4you) non li collocava Mr. Calì che c'entra la Banca Agricola Mn?

Anonimo ha detto...

AL tempo lavoravo x loro hihihi....bancario giogio MN

Anonimo ha detto...

Per bancario giorgio MN : il tuo hihihi..... è un pianto o un ghigno beffardo?

Adesivi pareti ha detto...

Contentissimi, li abbiamo proprio fottuti x bene hehehe....