martedì 5 febbraio 2008

IL DIPENDENTE BANCARIO: SCHIAVO DEL BUDGET!


Di Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo il 22 settembre 1970.


Gentile lettrice e gentile lettore, ti voglio ricordare che il dipendente bancario, qualsiasi ruolo ricopra, é ASSEDIATO QUOTIDIANAMENTE DAL BUDGET. Cosa vuol dire? Significa che il dipendente bancario DEVE VENDERE, DEVE VENDERE, DEVE VENDERE, DEVE VENDERE!
Non importa cosa, ma sicuramente deve "collocare" prodotti che siano pieni di costi, meglio se occulti, per il cliente.
Se non dovesse vendere arrivano le minaccie: "Guarda che ti trasferiamo"; Attento che ti cambiamo di ruolo"; "Se non piazzi un tot di prodotti entri a far parte della lista dei cattivi"; etc. Quesi sono i metodi usati dalle banche per ottenere i loro profitti, che inseguono con avidità insaziabile.
Fusioni, acquisizioni, scambi di proprietà, etc.: ormai il cliente viene trattato come fosse una merce. L'unica cosa che interessa ai signori, che hanno il potere di governare le banche, é quella di creare il profitto. Ma le banche dovrebbero avere una funzione sociale, innanzittutto. E soprattutto aiutare le persone. Invece cosa accade nella realtà? Il settore bancario italiano é in mano a poche persone, che si scambiano le partecipazioni azionarie come fossero figurine. Ed il cliente? E' sicuramente il mezzo che consente alle banche di far soldi a palate.
E il dipendente come si comporta quando gli arriva l'ordine di vendere un prodotto che magari considera inadatto al cliente? Lo vende, sì perché il dipendente é stipendiato e per questo riceve uno stipendio. E grazie allo stipendio ripete tutto ciò che gli viene imposto, come un PAPPAGALLO, ripetendo il verbo del padrone.
La causa di tutto questo é IL CONFLITTO D'INTERESSI: il dipendente, che anche se non lo sa, é un VENDITORE, che deve piazzare i prodotti che generano introiti enormi.
La prossima frontiera sarà l'unione dei grandi gruppi bancari che daranno vita ad una nuova banca: SANPAOLOUNICREDITMPSINTESACAPITALIAANTONVENETA! E chi controllerà l'operato di questa banca? La Banca d'Italia che é di proprietà di SANPAOLO UNICREDIT MPS INTESA CAPITALIA ANTONVENETA! E con tutti i dipendenti che ti diranno che l'unione di queste banche porterà, a te cliente, enormi vantaggi! E con tutti i politici, LE CUI CAMPAGNE ELETTORALI SONO SOVVENZIONATE DALLE BANCHE, a benedire questo evento!

Ti ricordo, ancora una volta, che Alessandro Profumo (che ha due gambe, due braccia, due piedi, una testa, etc.) percepisce 13.000.000 di euro all'anno, che sono 35.616 euro al giorno e la maestra d'asilo nido (che ha due gambe, due braccia, due piedi, una testa, etc.) di mio figlio percepisce 10.200 euro all'anno, che sono 28 euro al giorno!!!!

Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ .... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

8 commenti:

Filippo ha detto...

Ma tutti quei saputelli che un mese fa ti scrivevano che eri un terrorista finanziario, come mai non scrivono più?
Filippo.

Maurizio ha detto...

Due mesi fa in banca mi hanno fatto investire in fondi azionari: sono sotto del 15%!
Grazie ai consigli del bancario!

Anonimo ha detto...

RICHIESTA DI AIUTO Ti/Vi chiedo un brevissimo aiuto.
Vivo all'estero ma seguo la situazione italiana molto da vicino attraverso internet. Siccome ho piu' di 200 mila euro in banca in Italia (Nord Italia) vorrei sapere se i fatti di questi gg e i prossimi possono darmi dei problemi , tipo bloccarli o che altri. So che i bot cct ecc sono a rischio ma secondo Lei/Voi c'e' da aver paura anche per i soldi sul conto corrente.
Scusate ma ho piu' volte cercato di contattarti/Vi ma senza successo. ora provo qui.

Grazie infinite

Lucky

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Lucky: può contattarmi all'email: edoardinchiarin@yahoo.it
Non so cosa succederà fra tre minuti, figurarsi se so cosa succederà fra un po' di tempo, ma Le ricordo che in Italia ogni correntista é garantito fino a 103.291 euro. Io non riesco a capire il perché, ma non intendo fare la battaglia contro i mulini avento. E' così e bisogna adeguarsi. Ed io di questi signori non mi fido, visto che l'Italia non é proprio considerata la patria degli onesti e della trasparenza. Quindi, se lei ha 200.000 in CONTO CORRENTE, non é garantito! E sto parlando di CONTO CORRENTE! Non so dove abiti lei, ma può fare un bonifico internazionale ed ha risolto il problema.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Simone ha detto...

Sono andato in banca 2 mesi fa per un prestito e il dipendente mi ha chiesto se avevo soldi da investire! Sembrava una barzelletta.
Simone.

Carlo ha detto...

Ciao a tutti. Scusa Marco, ma quella di Simone la metterei nel tuo nuovo libro.
E' veramente una barzelletta!

Anonimo ha detto...

Ciao a tutti, il giorno 06/02/2008
mi sono recato in banca per chiedere se potevo acquistare un certo quantitativo d'oro come investimento. Il cassiere è andato a chiedere informazioni ad un'altro cassiere che è andato dal direttore che l'ha mandato dal vice direttore che ha sbarrato gl'occhi che sembravano i fari di uno stadio.
La sua risposta è stata: "ma tu fai l'orafo?...Ti serve per lavorarlo?"
Dopo aver assistito a tutto questo movimento di persone ho pensato che, forse, non sapevano nemmeno loro cosa rispondermi.
Per farla breve la risposta è stata negativa, non potevo acquistare oro e nemmeno questa
operazione era mai stata richiesta in quela banca. Vero o falso?
Però lo acquistano per darlo agli orafi.
Secondo voi qual'è la morale di tutta questa storia?...Credo che questo investimento sia troppo vantaggioso per il cliente e poco per la banca...Provate a chiedere alla vostra banca e vediamo un pò cosa rispondono.
Fabiano

Anonimo ha detto...

Stasera al telegiornale hanno detto che non esiste più il famoso tesoretto di Prodi ma anzi c'è un bel buco di 7 mld nel 2008. Ormai siamo alla frutta