venerdì 18 aprile 2008

L'80% DEI DIPENDENTI BANCARI NON "STA FACENDO" IL BUDGET!






Di Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo il 22 settembre 1970.

Gentile lettrice e gentile lettore, ti consiglio di prestare molta attenzione quando, prossimamente, ti recherai in banca! Dai dati in mio possesso, mi risulta che l'80% delle filiali delle ONESTISTISSIME banche non "sia in linea con il budget" ovvero "non stia vendendo secondo le previsioni"! E allora ecco che arriva, per i dipendenti bancari, l'ORDINE TASSATIVO DI VENDERE. E cosa devono vendere? Devono semplicemente vendere prodotti che siano PIENI DI COMMISSIONI per il cliente. Sì, hai capito bene: i dipendenti bancari (qualsiasi ruolo ricoprano) stanno subendo delle pressioni continue e costanti, da parte dei vertici aziendali, per VENDERE, VENDERE, VENDERE, VENDERE. E se il dipendente non dovesse riuscire ad ottenere determinate vendite, allora arrivano le minacce di spostamento e/o di cambiamento di ruolo!E come sta succedendo in moltissimi casi, tu cliente, diventi (a tua insaputa) merce di scambio: come starai notando sono sempre più numerosi gli scambi/o le integrazioni fra le varie banche. E, nelle pubblicità che fanno, ti dicono che lo fanno per te! Ma che carini!Ma tu cliente sei solo un "ndc" ovvero un "numero direzione centrale", che viene sballottato a destra e manca per consentire loro di GUADAGNARE CON AVIDITA' INSAZIABILE! Se tu fossi entrato in una filiale, ad esempio, di Intesa due anni fa e avessi detto di essere cliente di SanPaolo, il dipendente ti avrebbe detto che i prodotti SanPaolo erano migliori di quelli di Intesa. Oggi, se torni, quel dipendente deve cambiare la poesia da ripetere e ti dirà che i prodotti di Intesa sono buoni! Ma l'esempio lo puoi fare al contrario o con altre banche, come Unicredit Capitalia, Mps Antonveneta e tante altre. Se tu avessi chiesto un parere, un anno fa, ad un dipendente di Antonveneta, su Mps, cosa ti avrebbe detto? Di sicuro non avrebbe risposto come fa oggi.

Il dipendente bancario, pur di ricevere uno stipendio, si farebbe ..........

E allora via a vendere fondi comuni di investimento, obbligazioni a capitale garantito, mutui al 100%, prestiti personali con tassi allucinanti, etc. tutto pur che faccia GUADAGNARE IL PADRONE. Qualunque esso sia!

Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ ............... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!





2 commenti:

fation sejdarasi ha detto...

puo comentare la faccenda del credito valtellinese?saluti fation

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per fation sejdarasi: come ho risposto nei commenti dell'articolo precedente ho provato a cercare notizie, ma prima di commentare preferisco conoscere bene la situazione del Credito Valtellinese. Le notizie non mi sono chiare.
Dal loro sito non trapela nulla e prima di dire qualcosa, ripeto, preferisco informarmi meglio. Ma che il sistema bancario italiano sia allo scatafascio, su questo non vi é dubbio.
Appena approfondisco le faccio sapere.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.