martedì 26 agosto 2008

Come sparire dai motori di ricerca in 15 giorni! RIBADISCO: l'informazione, anche in internet, e' completamente pilotata!

Di Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo il 22 settembre 1970.
Gentile lettrice e gentile lettore, eccomi di nuovo! Sono finite le ferie, purtroppo. Ti voglio ricordare, qualora non ne fossi a conoscenza, che l'informazione é completamamente pilotata, anche in Internet. Ho già scritto dei post al riguardo, visto che sono stato bannato (ovvero non riesco più a commentare) da moltissimi blog italiani ( Di Pietro, Liguori, Storace, etc.) e da moltissimi siti finanziari e non (dove sono presenti anche dei forum) quali trend-online.com, finanzaonline.com, yahoo!answer, etc. L'ulteriore conferma di come l'informazione sia totalmente manovrata l'ho avuta proprio in questi ultimi giorni. Per essere in prima pagina in un motore di ricerca un blog e/o un sito deve ricevere molte visite. Tante visite ricevute migliorano la posizione nei motori di ricerca. In teoria dovrebbe essere così. Ma la realtà é diversa, eccome se é diversa. Se non vogliono farti apparire, appunto, ti oscurano. Fino a 2 settimane fa, se tu avessi inserito nel motore di ricerca google la parola "sapienza" avresti trovato il mio blog http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ nella prima pagina di google. Ma in questo ultimo periodo inserendo la parola "sapienza" del mio blog http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ non c'é traccia! Ho provato a inserire la parola "sapienza" anche oggi e nelle prime 40 pagine aperte non trovo il mio blog! E, ripeto, fino a 15 giorni fa ero in prima pagina. Addirittura al 3° o 4° posto della prima pagina di google! Ma da 15 giorni questo non avviene più. Un'alternativa per apparire in testa ai motori di ricerca ci sarebbe: pagare, pagare, pagare. Il mio blog era arrivato in prima pagina a google solo grazie alle visite ricevute ed é stato tolto. Ma che fatalità! Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ ......... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

21 commenti:

Anonimo ha detto...

Scrivendo marco calì sei il primo risultato. Idem inserendo le keywords "sapienza finanziaria". La sola key sapienza è una parola troppo comune per associarla in primis al tuo blog! Gli algoritmi di google sono molto più complicati di quel che pensi.E si aggiorano continuamente. Puoi benissimo chiedere ai tuoi soci (Marco Forconi,Giulio Marsala, e compagnia cantante) o farti mandare uno dei loro fantasmagorici ebook su google adsense!! ;) Altro che censura e censura... ma lol

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (Scrivendo marco calì sei il primo risultato. Idem inserendo le keywords "sapienza finanziaria". La sola key sapienza è una parola troppo comune per associarla in primis al tuo blog! Gli algoritmi di google sono molto più complicati di quel che pensi....): Mi spieghi perché, per 4 mesi, mettendo la parola sapienza veniva fuori il mio blog? Ripeto, per 4 mesi. E ora basta. E' un problema di algoritmo? Per me si tratta di censura, per te no. Bene, rispetto la tua idea, ma non la condivido.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Gli algoritmi di Google sono "bastardi". Se sei sparito da google (unicamente con quella keywords) la spiegazione più logica è che chi cercava "sapienza", non cliccava sul tuo sito, perchè cercava altro (che magari si trovava in seconda pagina o successive). Su ogni tot. numero di ricerche, google analizza i risultati che il motore propone, e "controlla" se l'utente trova in prima pagina quello che gli serve o meno. Più click per un risultato in prima pagina, più permanenza per il suddetto sito appunto in prima pag. Si chiama "indicizzazione". Se ti avessero censurato come dici tu, non appariresti più su google. In nessuna pagina e con nessuna keywords. Neanche inserendo il tuo Nome e Cognome o "sapienza finanziaria". Quella si che sarebbe stata censura!! Chi cerca "sapienza" su google 99 volte su 100 cerca altro, non il tuo blog...o sbaglio? Ed ecco che entra in gioco la famosa indicizzazione. Ossia proporre i risultati più attinenti in prima pagina (che è sempre stata la vera forza di google). Cmq a mio modesto parere i risultati di google per "sapienza" ora sono molto più attinenti (università la sapienza ecc ecc.) Possibile che siete sempre pronti a gridare alla censura...mah

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (Gli algoritmi di Google sono "bastardi". Se sei sparito da google (unicamente con quella keywords) la spiegazione più logica è che chi cercava "sapienza", non cliccava sul tuo sito, perchè cercava altro..). Ok, bene. Chi cerca sapienza non cerca me, per carità. Ma da essere presenti nella prima pagina di google a non esserci nelle prime 40 pagine, secondo te, non é censura? Rispetto la tua idea, ma non la condivido.
Ti ricordo che non tanto tempo fa se avesssi cliccato Massimo Roccia, ad esempio, ti sarebbe comparso il filmato in cui il Direttore dell'Abi, ospite a La7, dichiarava che in Italia c'erano 3 persone che avevano problemi nel pagare la rata del mutuo. Di quel filmato non c'é traccia. Addirittura se metti Massimo Roccia su google viene fuori il mio blog. E di Massimo Roccia non c'é traccia.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Secondo me ha ragione anonimo... su google ci sei solo che non ti si trova se cerchi la parola sapienza e basta. Cmq quel video di Massimo Roccia non è mai stato online da nessuna parte....neanche sul sito di la 7 ... Non sarebbe comparso comunque !!!

studentefreelance ha detto...

Caro marco benchè non sia un esperto in posizionamento, mi sembra logico pensare che se avessero voluto censurarti lo avrebbero fatto in altri modi.

Sicuramente non censurando la parola sapienza, che come dice bene l'utente di prima non si addice perfettamente al tuo blog...sarebbe più coonsono pensare di essere censurati se ti censuravano dalla ricerca blog finanziari,

Per adesso con queste keys words sei in seconda pagina...Non male direi!

Colgo l'occasione, essendo che ti seguo spesso, per chiederti un consiglio.

Cosa ne pensi se volessi inivestire dei piccoli risparmi on line nei social leading tipo zopa.it ?

Anonimo ha detto...

Mettendo in google BOT e BTP sei in prima pagina!

Anonimo ha detto...

Per Marco Cali
Condivido anch'io che la parola sapienza non si addice al tuo blog.
Ci vorrebbe la parola INSIPIENZA.
Forse cosi' ti troverebbero meglio.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (Secondo me ha ragione anonimo... su google ci sei solo che non ti si trova se cerchi la parola sapienza......):
per 4 mesi, per 4 mesi ero in prima pagina su google inserendo la parola sapienza. Ora non sono nemmeno nelle prime 40 pagine. Secondo te é regolare? Per me no.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per studentefreelance: ripeto lo stesso commento. Per 4 mesi, per 4 mesi ero in prima pagina su google inserendo la parola sapienza. Ora non sono nemmeno nelle prime 40 pagine. Secondo te é regolare? Per me no.
Per quanto concerne Zopa si tratta di un servizio ottimo.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (Mettendo in google BOT e BTP sei in prima pagina!): ho visto, grazie.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (Condivido anch'io che la parola sapienza non si addice al tuo blog.
Ci vorrebbe la parola INSIPIENZA.
Forse cosi' ti troverebbero meglio.): é vero, ha ragione. E allora perché non crea lei un blog e fa conoscere il suo pensiero, che sarà sicuramente il migliore del mondo. Ma fatalità, non vuole farsi conoscere. Che strano. Ora risponderà che a lei non interessa farsi vedere o farsi conoscere, che questo blog é frequentato da bestie e così via. Complimenti per il coraggio.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Luca ha detto...

Su yahoo se metti la parloa sapienza il tuo blog compare in seconda pagina.
Ciao da Luca.

studentefreelance ha detto...

Ciao marco, grazie per la risposta.

Per quanto riguarda il discorso posizionamento...

Non voglio essere insistente...figurati, ma il fatto che tu ti trovassi in prima pagina non significa che ci debba rimanere sempre.

Capisco che scomparire da un giorno all'altro possa destare sospetti...

Ma censurare significa non dare possibilità di parola...ovvero oscuramento del blog...


Nel tuo caso più che censura credo possa trattarsi di problemi di algoritmo....

Anonimo ha detto...

In psichiatria si chiama "delirio di persecuzione".
Prima che diventi una cosa più preoccupante, io andrei da uno specialista...

Zeljko ha detto...

Dovresti modificare codice dell blog che si trova nella cima di una pagina WEB.
Controlla i cosiddetti tag (HTML) in sezione head perché e che di la motori di ricerca ricavano informazioni necessarie per poter catalogare i siti web.
Ti consiglio di consultare http://www.motoricerca.info/ e li troverai i consigli come ottimizzare il tuo sito.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (In psichiatria si chiama "delirio di persecuzione".
Prima che diventi una cosa più preoccupante, io andrei da uno specialista...): grazie del consiglio.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Pee zeljko: di sicuro approfondirò l'argomento e grazie per i consigli. Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Ciao Marco,

nn credo si tratti di censura:

1° Se cerchi il tuo nome "sapienza finanziaria" il blog è al 1° posto

2° La parola sapienza è sicuramente off-tpic rispetto al tuo blog e (ameno che nn abbia molti link che puntano al tuo blog con la parola sapianza) googla cambia i suoi algoritmi di indicizzazione molto frequentemente

3° Non hai perso del page rank

4° Generalmente google "banna" interi siti, quindi dovresti controllare se è calato il traffico per altre parole chiave + consone al tuo blog (se hai istallato google analytics puoi guardarlo benissimo)

5° Google di solito banna i siti che applicano evidenti azione "black hat" tipo vendere link etc...il tuo blog nn sembra fare uso di ciò

Tranquillo google nn interessa la censura...ma il business si!

ciao

Faby ha detto...

Ma studiare un po' di SEO no?
Oppure affidati a dei professionisti. Sul blog parli di verificare le informazioni etc etc e poi a sproposito parli di censura per una sola keyword.
La realtà è che di google non sai nulla. Però molti commenti sono validissimi, quindi approfindisci quanto ti dicono questi commenti invece di rispondere sempre "secondo te è regolare" etc etc.
Sai perchè ti dico questo? Perchè è assolutamente "regolare" che non ci sei più per quella singola key. L'anomalia (che cerchi in tutto) è che apparivi per quattro mesi, non che ora non appari più. Poi continua pure a rispondere sempre la stessa cosa, ma oltre all'ignoranza in materia dimostrerai solamente inutile cocciutaggine.
Siccome di lavoro faccio il SEO, prenditi questo altro consiglio: rispondere sempre "Marco Cali, consulente etc etc" in calce ai tuoi messaggi non serve a molto perchè quella keyword non è tra le più cercate. Differenzia le tue firme così il tanto odiato Google ti premierà, fidati.
E ti premierà ovviamente perchè ha letto questo post ed ha vergogna di essere stato scoperto da te, quindi recupererà di certo.
O almeno se a te piacerà crederlo succederà sicuramente...
Buona vita Marco. :)

Faby

Anonimo ha detto...

ti dico cosa ho capito io su un mio sito di ecommerce che è andato anche in prima pagina, e mi ero affidata ad esperti SEO adesso ne so più io.
Paradossalmente quando ero in terza pagina per parola chiave vendevo di più, poi piano piano sono passata in seconda e ho attivato tipo adwords e i vari comparatori di prezzo come trovaprezzi ecc, a questo punto essendo in seconda e con questa pubblicità dovevo vendere di più e invece no, vendevo di meno anche arrivando in prima pagina, al che ho tolto tutto.
Google sa quanto guadagni, ha i codici che tu inserisci sul tuo sito, sa quanto ti può spremere, per cui adesso non uso più nè adwords nè trovaprezzi o altro, almeno le vendite sono quelle, se vendo bene se no pazienza, ma almeno sono reali, e non solo per fare ingrassare google.
Attenzione, perchè google sa quello che fa!