venerdì 8 agosto 2008

Finanziarie, manovre economiche, stagflazione, inflazione, deflazione, etc: MA MAI UNA VOLTA CHE I MEDIA FACCIANO DUE CONTI ALLE BANCHE!

Di Marco Calì, consulente finanziario indipendente nato a Zurigo il 22 settembre 1970.
Gentile lettrice e gentile lettore, i pilotatissimi MEDIA (TV e GIORNALI) trattano sempre gli stessi argomenti economici, una volta l'inflazione, un'altra volta la manovra finanziaria, un'altra volta i rincari dei prezzi e così via.
Ma é difficile che i MEDIA e i GIORNALI, retribuiti molto ma molto bene dalle banche e sovvenzionati dallo Stato, facciano due conti nei confronti delle banche stesse.
E in questo periodo che si parla di stagflazione, inflazione, deflazione ti voglio dimostrare come potrebbe essere molto semplice dare una ventata di ossigeno, e che ventata, all'economia in generale. Come?
Ipotizzo (non é un dato certo, lo premetto, altrimenti qulache lettore superesperto si potrebbe lamentare della scientificità del dato) che in Italia ci siano 30.000.000 di conti correnti (solo i correntisti delle Poste, ad esempio, del conto BancoPosta o meglio del conto BancoSup-posta sono circa 5.000.000) e che il tasso medio creditore di questi conti sia pari all'1% lordo (ti ricordo che i circa 5.000.000 titolari del conto BancoPosta o meglio BancoSup-posta sono retribuiti con un tasso dello 0,5% lordo!).
E ipotizzo che su questi 30.000.000 di conti correnti vi sia una giacenza media di 5.000 euro cadauno.
Ti ricordo, inoltre, che l'interesse del conto corrente é tassato del 27% e quindi l'1% di interesse lordo che ipotizzo diventa in realtà lo 0,73% netto (mentre nel caso del conto BancoSup-posta l'interesse lordo dello 0,5% lordo diventa lo 0,365% netto!).
E' reale, quindi non ipotizzo, in questo caso, che l'Euribor (il tasso al quale si prestano i soldi le banche) a 3 mesi sia pari al 5%; tolgo anche ad esso il 27% di tasse e mi rimane il 3,65% netto.
Faccio ora due conti: 30.000.000 di c/c moltiplicati per 5.000 euro di giacenza danno un risultato di 150.000.000.000 di euro (centocinquantamiliardi di euro)!
Come hai potuto vedere la banca retrocede al cliente l'1% lordo (o,73% netto), quando il danaro le rende un 5% lordo (3,65% netto): quindi, il 4% lordo (2,92% netto) se lo tiene! Ma se i tassi, per i clienti, passassero da uno 0,73% netto ad un 2,73%, ad esempio, su 150.000.000.000 di euro un tale aumento consentirebbe di far avere nelle tasche degli italiani un 2% in più; e si tratterrebbe di 3.000.000.000 di euro (tremilardi di euro) ovvero circa 6.000.000.000.000 (seimilamilairdi delle vecchie lire)!
Se questi soldi rimanessero alle persone, ripeto, se questi soldi rimanessero alle persone l'economia potrebbe averne dei benefici. Altro che finanziarie o tagli alle spese pubbliche. Qui nessuno ha l'interesse di togliere i guadagni ai banchieri: questa é la realtà! E' guisto che le banche guadagnino, per carità, ma l'avidità insaziabile con il quale lo fanno fa lasciare perplessi.
E gentile lettrice e gentile lettore prova ad immaginare se questi 3.000.000.000 di euro venissero spesi (mentre attualmente rimangono nelle tasche delle banche) nei vari settori merceologici. Tutti ne avrebbero da guadagnare: ad esempio, un commerciante che aumentasse le vendite avrebbe a sua volta dei guadagni e sarebbe disposto a spendere anch'esso in altri settori, alimentando così l'economia.
E se si cominciasse a mettere le mani nei conti delle banche anche per gli altri prodotti (fondi comuni di investimento, obbligazioni a capitale garantito, gestioni patrimoniali, mutui, crediti personali, etc.) sai, gentile lettrice e gentile lettore, quanti soldi ci sarebbero di più in giro? Tanti, tanti, tanti, tanti,..........
Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ .......... é più facile trovare un ago in pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

31 commenti:

Mirko ha detto...

Complimenti per l'articolo Marco

Anonimo ha detto...

X Calì

E' sempre un piacere leggere i tuoi commenti che spiegano meccanismi dei quali molte volte non si pensa neanche possano esistere.

Duke Fleed

Anonimo ha detto...

notizia di oggi , finalmente qualche milione di euro di multa fatto alle banche ....

Anonimo ha detto...

Bravo Marco.
Il conto della serva che fai sugli interessi che pagano le banche è convincente.
Ma è proprio un conto della serva e nulla più. E nemmeno ti spiego il perchè, non ne vale proprio la pena.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per mirko: grazie per i complimenti. Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Duke Fleed: grazie anche a te. I tuoi commenti sono sempre ottimi.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (notizia di oggi , finalmente qualche milione di euro di multa fatto alle banche ....): può mettere il link, per favore, della notizia?
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (del conto della serva): ha ragione. Non mi spieghi nulla.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Mirko ha detto...

http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=281948

Si chiama anche giornale,e che giornale della famiglia basotti

mirko ha detto...

Sembra che riguarda la trasferibilità dei mutui:

http://www.altroconsumo.it/soldi/banca-e-credito/mutui/trasferimento-mutui-sanzioni-per-quasi-10-milioni-di-euro-l-antitrust-condanna-tutte-le-banche-s216813.htm

10 milioni di euro distribuiti a 22 banche che per ognuna sono solo spiccioli ma vaffanculo antitrust.

Mirko ha detto...

http://archiviostorico.corriere.it/2003/aprile/29/Scandali_Wall_Street_Sec_multa_co_0_030429077.shtml

Queste sono multe.....le nostre multe fanno ridere.

Anonimo ha detto...

Sinceramente questa storia delle multe non l'ho mai capita.O meglio ho capito che una presa per il c... Invece di incassare delle multe lo Stato dovrebbe far restituire immediatamente i soldi ai cittadini che hanno subito la vessazione. Anche per i cartelli hanno dato le multe ma ai clienti non hanno restituito niente. Mi sembra un giochino tu rubacchi, io ti multo un pochino così salvo la faccia e rimane qualcosa anche a me e per le vittime vale il detto: chi ha dato ha dato e chi ha avuto ha avuto. La class action è un miraggio e l'unica alternativa è sempre la stessa, anni di vertenze legali, con esito pure incerto, che nessuno dei clienti ha interesse economico ad intraprendere specialmente chi è già inguaiato nelle rate del mutuo come in questo caso.

Duke Fleed

Anonimo ha detto...

x anonimo del conto della serva

Dimostraci che hai le carte buone e che non stai bluffando.

Duke Fleed

Mirko ha detto...

Mutui: crisi lascia segno su borse
Piazza Affari ha registrato un calo del 25% rispetto a 2007
(ANSA) - ROMA, 9 AGO - La crisi dei mutui subprime ha lasciato il segno in borsa. Tutti i listini dei paesi industrializzati hanno subito perdite pesanti. Ma il bilancio peggiore e' quello di Piazza Affari, che ha registrato un calo di oltre il 25% rispetto ad un anno fa. Si tratta della perdita maggiore tra le borse dei paesi del G7 e si confronta, ad esempio, con l'11,37% perso dal Dow Jones a Wall Street. Meglio ha fatto il Nasdaq, che e' riuscito a limitare il ribasso di un anno al 5,14%.

Siamo sempre noi che perdiamo di più....maaaaaa

Anonimo ha detto...

In Spagna e' stata mostrata per la prima volta la nuova moneta da 1€ che verra' messa in circolazione nei paesi del "Club Med" in vista della prossima uscita dall'Euro.Al posto del Re di Spagna e di Dante Alighieri avremo niente popo' di meno che.....Homer Simpson.

http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/esteri/euro-simpson/1.html

Anonimo ha detto...

Per Duke Fleed.
Non ti dimostro un cazzo (tanto per restare nello stile del blog) perchè non c'è nulla da dimostrare. Non si può dimostrare l'esistenza di una cosa per chi non capisce di cosa di tratta.
Ciao

Anonimo ha detto...

x anonimo del conto della serva

Più che lo stile del blog (cazzo) mi sembra il tuo. Se poi non spieghi di cosa si tratta (sempre che hai qualcosa da spiegare) come puoi pretendere che gli altri ti capiscano? E' una questione di logica oltre che di stile e di arroganza nei confronti degli altri.

ciao Duke Fleed

Anonimo ha detto...

Per anonimo del conto della serva: sei un artista! Vorrei proprio sapere chi sei, visto che sei così intelligente. Complimenti: sei il tipico personaggio che sa tutto, ma che fatalità, non vuole farsi vedere. Complimenti.

Antonio ha detto...

Per anonimo del conto della serva: mi unisco anch'io ai complimenti. E mi sembra che tu possa essere uno che se ne intende (o meglio che pensa di capire qualcosa) di politica, visto i tuoi pessimi interventi. Antonio.

Anonimo ha detto...

ciao Marco,

complimenti, come sempre, ottimo post.

mi unisco a te nelle tue critiche ai media tradizionali, e non solo quelli italiani.

Grazie e ciao
Paolo

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Mirko: ho letto l'articolo che hai messo http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=281948
Come sempre le banche manovrano tutto: fare 500.000 euro di multa a Unicredit che senso ha? Alessandro Profumo, amministratore delegato di Unicredit, percepisce 13.000.000 di euro all'anno. Purtroppo é così.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Mirko http://www.altroconsumo.it/soldi/banca-e-credito/mutui/trasferimento-mutui-sanzioni-per-quasi-10-milioni-di-euro-l-antitrust-condanna-tutte-le-banche-s216813.htm
Replico il commento già fatto in precedenza. Fare queste multe alle banche é ridicolo.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Mirko http://archiviostorico.corriere.it/2003/aprile/29/Scandali_Wall_Street_Sec_multa_co_0_030429077.shtml
Queste multe alle banche americane non mi sembra che abbiano portato tanti vantaggi agli investitori; almeno qualche manager ha pagato, però...........
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Duke Fleed: anche a me la storia delle multe sembra ridicola.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Mirko: bisognerebbe verificare anche i guadagni delle banche nelle operazioni al ribasso sui mercati azionari, perché grossi ribassi possono portare a grossi guadagni. E queste operazioni al ribasso le banche le conoscono, eccome se le conoscono!
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/esteri/euro-simpson/1.html
Sulle monete italiane metteranno la faccia di Profumo e/o Geronzi e/o Passera e/o De Bustis e/o di qualche altro manager bancario.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Duke Fleed: sull'anonimo del conto della serva non so cosa dire.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo e Antonio (che si uniscono ai complimenti per l'anonimo del conto della serva): come ho già detto non so cosa dire.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Paolo: grazie.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Grazie, prego, scusi,bravo, ecc.
Ecco i complimenti autoreferenziali che sapete rivolgervi tra di voi.
Quello del conto della serva

Anonimo ha detto...

Ma perchè c'è gente che tiene il conto al banco posta all0 0.5% quando ci sono un bel po' di conti di altre banche che rendono di più?

E' colpa delle banche o dell'ignoranza della gente?