martedì 30 settembre 2008

EDIZIONE STRAORDINARIA: forse Matrix e Porta a Porta parlano della crisi finanziaria!

Di Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo il 22 settembre 1970.
Gentile lettrice e gentile lettore, solitamente scrivo una o due volte alla settimana. Ma oggi é successo qualcosa di meraviglioso, di fantastico, di incredibile: mi é arrivata la notizia che sia il Signor Bruno Vespa, a Porta a Porta che il Signor Enrico Mentana, a Matrix, sembra parlino della crisi finanziaria! Addirittura stasera, ma sicuramente avverrà entro qualche giorno! E' una cosa fantastica, veramente.
Evviva, evviva, evviva, evviva: la notizia é arrivata anche alla Mediaset e all Rai!
Immagino già chi possano essere gli ospiti....... Penso che nelle due trasmissioni verranno chiamati dei giornalisti di qualche giornale economico e dei dirigenti della Banca d'Italia o dell'associazione Patti Chiari. Con la partecipazione, ovviamente, di qualche politico, eh, che all'improvviso se ne intede anche di finanza!
Ti ricordo che i giornali economici sono pieni di pubblicità delle banche.
Ti ricordo che la Banca d'Italia (che in questi giorni sta cercando di rassicurare le persone) é di proprietà delle banche (Intesa SanPaolo al 45% circa, Unicredit Capitalia 30% e altre banche 25% circa).
Ti ricordo che Patti Chiari é un Consorzio di 167 banche italiane.
Ti ricordo che i politici sono i camerieri dei banchieri.
Pensa un po' che informazione spassionata, tutti insieme, possono dare.........
Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ ........ é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

25 commenti:

Anonimo ha detto...

Profumo ha appena dichiarato che loro sono in ottime acque. C'è da crederci??? io intanto ho tolto i soldi che mio figlio aveva li su un libretto.
Davide

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Alessandro Profumo, come ho già scritto molto, ma molto tempo fa, percepisce 13.000.000 di euro all'anno, che sono 35.616 euro al giorno. La maestra d'asilo di mio figlio percepisce 850 euro al mese, che sono 28 euro al giorno.
Quando parla di ottime acque, immagino che lui sia tranquillo, ci mancherebbe.
Non ho altro da aggiungere ..... anzi, devo farle i complimenti se ha tolto i soldi.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Alessandra ha detto...

Ma davvero l'unica soluzione è ririrare i soldi e tenerseli a casa? Non esiste a questo punto nessun istituto bancario "sicuro" dove poter aprire un conto corrente? e che fare con i soldi versati alle società di assicurazione per il fondo pensione che non si possono richiedere prima che siano trascorsi 10anni?aiuto..

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Alessandra: tutte le banche coprono i depositi fino ad un massimo di 103.291 euro; ma se un cliente avesse 500.000 euro e un altro ne avesse 50.000 euro, secondo il mio punto di vista, si vedrebbero, in caso di bancarotta, restituire una somma proporzionata al proprio capitale.
Avevo proposto di fondare la Banca Calì, che avrebbe offerto la garanzia totale sui depositi. Per fare questo basta non mettersi a prestare i soldi come fanno solitamente le banche.
Avevo detto che avrei iniziato a dar vita al progetto se avessi avuto adesioni per 10.000.000 di euro, come minimo. Ma le risposte non sono arrivate.
Per quanto concerne i fondi pensione, sono un business colossale per le banche.. I soldi li potrebbe ritirare dopo 8 anni, ma devono esserci dei presupposti molto particolari (acquisto prima casa, spese impreviste per malattie,..). Altrimenti restano nelle casse delle banche per 10,20,30,40 anni o anche più: ma che fatalità!
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

infatti io sono incappato in un fondo pensione e adesso non posso prendere i miei soldi. Mi hanno detto che li potrò prendere solamente se risulto disoccupato!!!! una bella truffa legalizzata
Davide

Anonimo ha detto...

Sono prorpeitario di un piccolo bivano e sono indeciso se vendere o affittare. Cosa mi consigli ?

Giovanni

Anonimo ha detto...

Per Davide
Vorrei farle 2 domande.
Lei ha ritirato i soldi che suo figlio aveva in banca su un libretto e ora si rammarica perchè non può ritirare i soldi dal fondo pensione.
1^ domanda : come pensa di investire al momento le disponibilità liquide ?
2^ domanda : quando ha aderito al fondo pensione non conosceva i vincoli cui andava incontro ? Non è mica possibile accettare le regole del gioco quando il gioco piace e poi invece lamentarsene quando il gioco non piace più.
Paolo

Anonimo ha detto...

Per Paolo: ma di lavoro, per caso, fai il bancario?

Giuseppe?

Anonimo ha detto...

Per Giuseppe
Che intervento stronzo !!!!!
Non merita risposta
Paolo

Anonimo ha detto...

Per Paolo: eccolo il bancario di turno.
Dario

Anonimo ha detto...

Per Davide,

il Suo fondo pensione è adeguato alla legge 252 del 2005 oppure no?
per intenderci segue i dettami della riforma del ministro Maroni oppure quelli della legge precedente?

cordiali saluti

Marco G. Fossati

Anonimo ha detto...

Gentile Sig. Calì, innanzitutto complimenti x il blog che offre sempre punti di vista trasparenti o per lo meno fuori dal coro rispetto la marmaglia tv e telegiornali. Sono curiosa di sapere cosa ne pensa di tutte queste dichiarazioni in pompa magna degli ultimi giorni: "navighiamo in buone acque" oppure "il sistema bancario italiano è più virtuoso degli altri" o ancora "il livello di liquidità in italia è assolutamente adeguato" ecc. ecc... Tra l'altro, è notevole come siano tutti d'accordo: politici, banchieri, televisioni e giornali, tutti stanno ripetendo la stessa cosa, che le banche italiane sono perfettamente immuni, al punto tale che la gente ci crede: molte persone che conosco se ne vanno in giro a dire che le banche italiane non hanno nessun problema, che la crisi gli fa un baffo, ammettono che le ns banche sono dei ladri legalizzati ma nel contempo riconoscono loro una grandezza e una stabilità a cui io fracamente non credo per nulla. Credo anzi che tutta questa pompa magna degli ultimi giorni, e specialmente le dichiarazioni di quel farabutto del presidente del consiglio, facciano proprio capire come la situazione reale sia l'esatto contrario di quello che vogliono farci credere. Tutti i quotidiani si stanno affrettando a spiegare che i conti correnti sono tutelati, anche se entro il limite dei 103.000, dal fondo interbancario: ma non dicono quanti soldi ha a disposizione questo fondo. Probabilmente ne ha abbastanza se crolla una banca sola, ma se salta tutto il sistema?
Io, personamente, ho deciso che prevenire è meglio che curare. Ho ritirato il 99% dei miei risparmi dal mio conto unicredit: hanno fatto fatica a mettere insieme il contante, c'è mancato poco che mi dessero dietro qualche monetina (alla faccia della "liquidità adeguata"...), il cassiere si è scusato dicendo che hanno avuto parecchi prelievi... che non sia stata l'unica ad avere questa idea? Ora ho nascosto tutto sotto un mattone: diciamo un investimento in sicurezza...

Saluti a Lei e a tutti i frequentatori del blog

Elena

Anonimo ha detto...

Ehm... Come investire i soldi... mi spiace deludere gli eventuali strozz... ehm bancari, truff... ehm promotori ecc... ma io credo sia meglio investirli in scorte alimentari, di acqua, taniche di benzina o gasolio, non si sa mai.

pecunia_non_olet ha detto...

Profumo al TG1: "Non mi dimetto e l'Italia non corre assolutamente nessun rischio...". Che dici ci fiadiamo?

gianmauro ha detto...

Un saluto a voi e un grazie a Marco per l'ospitalità.

E' di pochi giorni fa la mia decisione di "riscattare" il contratto ventennale che stipulai con la Bayerische...

Morale...a fronte dei 7000 euro già versati in 10 anni, ne risquoterò circa 5000...

Non importa, "forse" ci sono altre opportunità che mi consentiranno di recuperare il denaro perso.

Che ne dici Marco...con questi 5000...vengo di là ?!?...

Gianmauro

Anonimo ha detto...

Ho scritto più volte criticando le falsità scritte in vari punti su questo blog.
Oggi, per quel che vale, vorrei invece fare i "complimenti" perchè alcune delle cose che ho letto in queste pagine si stanno verificando... purtroppo le peggiori...

Ciao,
Alessio

Anonimo ha detto...

A Dario che dice :
" Per Paolo: eccolo il bancario di turno. "

Anche tu Dario hai perso una buona occasione per tacere ( tra l'altro nessuno ti aveva interpellato ed io avevo solo posto un quesito a Davide ).
Non hai indovinato : non sono bancario.
Ma ciò non toglie che anche tu fai un intervento stronzo ( come stronzo ne è l'autore ).
Paolo

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Davide: sui fondi pensione penso non cia sia tanto da aggiungere.......
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Giovanni: per considerare se sia meglio affittare o vendere bisognerebbe conoscere la situazione generale. Così, é troppo difficile dare una risposta. In ogni caso fra 2-3 anni aste fallimentari e pignoramenti saranno le parole più usate.
Quando parlo di conoscere la situazione generale mi riferisco a ciò che é descritto nel blog http://consulenza-finanziaria.blogspot.com (che descrivo nel post di oggi 2 ottobre 2008).
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Elena: la situazione che viene descritta dai media (tv e giornali) é molto diversa dalla realtà. Le banche, come ha detto lei, non hanno i soldi a disposizione, qualora anche pochissime persone si dovessero rivolgere per ritirare cifre attorno ai 3.000- 4.000 euro.
E non serve che in filiale vadano 1.000 persone: basta che si rechino in banca 10 persone a ritirare, cadauna, 3.000 euro! A buon intenditor poche parole....
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per anonimo (Ehm... Come investire i soldi... mi spiace deludere gli eventuali strozz... ehm bancari, truff... ehm promotori ecc... ma io credo sia meglio investirli in scorte alimentari, di acqua, taniche di benzina o gasolio, non si sa mai.): scorte alimentari, taniche, etc: ottimi suggerimenti, grazie.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per pecunia_non_olet:
Alessandro Profumo, percepisce 13.000.000 di euro all'anno, che sono 35.616 euro al giorno. La maestra d'asilo di mio figlio percepisce 850 euro al mese, che sono 28 euro al giorno.
Quando parla di ottime acque, immagino che lui sia tranquillo, ci mancherebbe. Non ho altro da aggiungere.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Gianmauro: le polizze sono una manna, ma per le banche e le assicurazioni. Se ti riferisci al servizio "sapienza-forex" devi valutare tu se ti può interessare. Da parte mia ti posso dire che sarei onorato che tu ne facessi parte.
In ogni caso "sapienza-forex" é un servizio che fa della TRASPARENZA la sua caratteristica principale, come descritto nel blog http://sapienza-forex.blogspot.com

Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Alessio: mi sa che dovrai scrivere ancora, riguardo i conti correnti e i Titoli di Stato italiani........non oggi, eh.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Per quanto riguarda i titoli italiani, anche qualora le sue previsioni si verifichino (e non ho mai detto che non si possano verificare), non cambierà nulla.
Falsità erano, falsità rimarranno.

Andare a cercare clienti, spaventando le persone con dati FALSI, a mio parere, non è corretto, anche se poi le cose si dovessero avverare in una direzione o in un altra...

Sarò strano, ma per me l'onestà vale di più delle previsioni...

Ciao,
Alessio