giovedì 27 novembre 2008

Oltre 2.500 anni fa Esopo raccontava delle favole .......!



Di Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo il 22 settembre 1970.


Gentile lettrice e gentile lettore, mi é venuto fra le mani un libro: "ESOPO - Animali nelle favole".

Di Esopo non ci sono molte notizie. Si pensa che sia vissuto nel sesto o settimo secolo avanti Cristo e che raccontasse le sue storie nei luoghi dove si trovava. Egli non fu l'inventore delle sue favole: molte si raccontavano già in Mesopotamia, in Egitto e nelle città del Mediterraneo. Ma egli le raccontava con tanta abilità e con tanta arguzia che più tardi vennero trascritte, senza perdere il loro incanto e la loro freschezza. Ogni favola di Esopo conteneva una lezione: a volte appariva dall'insieme del racconto, altre volte veniva riepilogata dalla "morale" conclusiva.


Son passati più di 2.500 anni da quando Esopo offriva agli ascoltatori i suoi insegnamenti. Da allora molte cose sono cambiate. Sono accettabili ancora oggi le lezioni che Esopo proponeva ai suoi ascoltatori?

Forse alcune sono valide ancora oggi, altre non possono più essere seguite. Puoi scoprirlo da solo.

Leggi con attenzione, rivivi la favola come se si svolgesse nel nostro tempo e rifletti....

Rifletti e osserva gli uomini di oggi; applica ad essi le azioni e le parole degli animali di Esopo, e cerca di considerarle in piena libertà. E ti faccio un'altra proposta. Costruisci liberamente la tua "morale della favola", che può essere diversissima da quella di Esopo e se vuoi inserisci un commento al riguardo qui sotto.

Io ho aggiunto fra parentesi quelle che sono le mie considerazioni su questa prima favola. Altre favole saranno pubblicamente prossimamente su questo blog!

Ma eccoti la prima favola. Buona lettura.

I COLOMBI DOMESTICI E I COLOMBI SELVATICI.

Un cacciatore (LA BANCA TRAMITE I MANAGER E/O I DIRIGENTI) aveva teso le reti (FONDI, POLIZZE, UNIT LINKED, INDEX LINKED, OBBLIGAZIONI VARIE, ETC.), alle quali erano legati dei colombi domestici (DIPENDENTI BANCARI E/O PROMOTORI FINANZIARI). Poi si allontanò e prese a spiare quello che sarebbe accaduto.

Alcuni colombi selvatici (CLIENTI INVESTITORI) si avvicinarono e restarono presi negli stessi lacci.

- Come? - dissero meravigliati e pieni di sdegno. - Voi, che appartenete alla nostra stessa famiglia, fratelli nostri, non ci avete avvertito dell'inganno?

Ed i colombi domestici (DIPENDENTI BANCARI E/O PROMOTORI FINANZIARI): - A noi conviene più soddisfare il padrone che accontentare i fratelli.

Morale: purtroppo molti sono gli uomini che si comportano da servi come i colombi domestici.

Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ ..... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

55 commenti:

Anonimo ha detto...

Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo il 22 settembre 1970. Filosofo.

Così il tuo curriculum è più ricco !

Anonimo ha detto...

la più bella invece è vedere l'annuncio dell'affitto del tetto di un capannone indutriale per un impianto fotovoltaico.
Si parla del Marco Calì Group...
Chissà cos'è....?
una società?
se così fosse è plausibile supporre che il sig Calì faccia gli interessi della sua società...che non necessariamente potrebbero coincidere con quelli dei suoi clienti...
ah...le favole di Esopo

Anonimo ha detto...

tra l'altro digitando su google Marco Calì Group viene fuori soltanto il blog di marco calì..

mah...misteri...

Anonimo ha detto...

PER IL CONSULENTE FINANZIARIO INDIPENDENTE.

MA ANCORA CO' 'STE STRONZATE DELLE FAVOLE.

ERA MEGLIO LA FAVOLETTA DEI 3 PORCELLINI !

COMUNQUE MEGLIO LE FAVOLETTE CHE I QUESITI PSEUDO ECONOMICO-FINANZIARIO CHE FAI ALLE AUTORITA' E AI QUALI NESSUNO - GIUSTAMENTE - TI RISPONDE.

Anonimo ha detto...

Altra favoletta.

C'era una volpe che voleva catturare un po' di soldini...

"Dov'è che molti italiani mettono i soldi?"-pensava la volpe- "nei titoli di stato italiani!"

"Allora, per cominciare a gestirli io a pagamento i loro soldi, mi basta mettere paura sui bot, cct etc. e loro verranno da me! Poi non dovrebbe essere difficile, l'Italia qualche problemuccio lo ha!" si rallegrò la volpe...

Poi si accorse che parlare dei problemi dell'italia sarebbe stato noioso e soprattutto forse troppo complicato per lei... e non sarebbe nemmeno riuscito a spaventare!

Allora scrisse che l'italia aveva un rating peggiore del botswana (che schifo è un paese africano- anche se non era vero), che aveva il rating peggiore di tutta l'europa a 27 (e non era vero nemmeno questo), che solo gli italiani ignoranti e dementi li compravano (e, ovviamentem nemmeno questo risultava vero!!!!) e tante altre stupidaggini e demagogie sparse...

In questo modo, la nostra cara volpe riuscì ad acquisire la notorietà di cui aveva bisogno.

E a chi gli faceva notare che molti DATI citati erano completamente falsi, dapprima rispondeva in modo vago, dopodichè non rispondeva affatto...

Furbescamente, poi, si dichiarava vittima di censure dovunque, e i suoi polli lo difendevano e anzi volevano censurare a loro volta chi parlava male di lei...

Favola decisamente vista e rivista negli anni, ma a quanto pare ancora funziona...


Avvertenze.
- Astenersi dal commento chi non distingue la differenza tra OPINIONI e DATI.

- Tra parentesi ogni tanto mi piace ricordare che chi mi attacca evidentemente NON ha seguito molti dei consigli che erano qui sul blog per esempio a marzo.
Vorrei vedere se ancora difende la nostra volpetta, uno che ha comprato oro e petrolio (p.es. a marzo dopo aver venduto titoli di stato che erano a pochi mesi dal default) e che oggi si ritrova con il capitale che potrebbe essere addirittura dimezzato (magari tra tre quattro anni sarà felicissimo io non conosco il futuro, sia ben chiaro!)

:)

Alessio

Anonimo ha detto...

Bravo Alessio, i miei complimenti. Lei é il migliore. Lei é il più bravo del mondo. Mi dice dove la posso contattare per avere dei consigli. Lei é troppo bravo. E onesto! Dai, mi dica dove la posso contattare. Lei può risolvere tutto. La prego. Mi faccia sapere come la posso contattare. Che persona onesta é lei: Grazie di esistere. Grazie Alessio. Grazie Alessio. Se non ci fosse stato lei avrei venduto la casi e avrei comprato oro. Grazie ancora. Grazie Alessio. Lei é un mito.

Anonimo ha detto...

Grazie Alessio per tutte queste news; lei che é onesto ci può dire chi é?

Anonimo ha detto...

Signor Cali, le ripeto: so chi é quell'Alessio che commenta; lo lasci perdere, é un esaurito. E anche codardo, ma su questo non avevo dubbi.

Anonimo ha detto...

Per gli ultimi 3 anonimi.

I vostri post sono frutto della stessa mano: quella di Marco Calì.

Vi da fastidio quello che scrive Alessio, ma ci sono tanti - compreso il sottoscritto - che approvano e sottoscrivono i post di Alessio.

Firmato : uno che non è compare di Alessio

Anonimo ha detto...

Per il non compae di Alessio: così come per Alessio e gli altri: NOME? COGNOME? CURRICULUM VITAE?

Anonimo ha detto...

Anonimo Anonimo ha detto...

Bravo Alessio, i miei complimenti. Lei é il migliore. Lei é il più bravo del mondo. Mi dice dove la posso contattare per avere dei consigli. Lei é troppo bravo. E onesto! Dai, mi dica dove la posso contattare. Lei può risolvere tutto. La prego. Mi faccia sapere come la posso contattare. Che persona onesta é lei: Grazie di esistere. Grazie Alessio. Grazie Alessio. Se non ci fosse stato lei avrei venduto la casi e avrei comprato oro. Grazie ancora. Grazie Alessio. Lei é un mito.

28 novembre 2008 16.16


ragazzi è marco cali

Anonimo ha detto...

CURRICULUM DEL SIG. MARCO CALI’ PUBBLICATO DAL DIRETTO INTERESSATO :

• Età: 38
• Sesso: Maschio
• Segno astrologico: Vergine
• Anno zodiacale: Cane
• Settore: Consulenza
• Professione: Consulente finanziario indipendente
• Ubicazione: Monselice : Padova : Italia
Informazioni personali
Ho 38 anni, sono nato a Zurigo, sono sposato e ho due figli: un bambino di 3 anni e mezzo e una bambina di 6 mesi. Mi occupo di finanza: sono un consulente finanziario indipendente.
IL CURRICULUM MI SEMBRA UN PO’ MISERO. ARIA FRITTA !
-------------------------------------------------------------------------------------------------------------
CURRICULUM DEL SOTTOSCRITTO GABRIELE CORSINI NEO CONSULENTE FINANZIARIO INDIPENDENTE :
• Età: 47
• Sesso: Maschio ( indicazione pleonastica, ma mi adeguo )
• Segno astrologico: Irrilevante ai fini professionali ( non interessa nessuno )
• Anno zodiacale : Idem c.s.
• Titolo di studio : Diploma di ragioniere
• Attuale lavoro : Collaboratore di CAAF
• Precedenti esperienze di lavoro : Saltuari contratti a tempo determinato
in banche, procacciatore di contratti assicurativi, impiegato
in associazione di categoria di artigiani
• Conoscenza lingue : Inglese e Francese
• Professione: Neo Consulente finanziario indipendente Senior con
esperienza internazionale
• Settore: Finanza, Assicurazioni, Accesso al credito agevolato, Rapporti
con la Pubblica Amministrazione
• Ubicazione: Prov. di Ancona

Informazioni personali ( informazioni ripetitive e irrilevanti, ma mi adeguo )
Ho 47 anni, sono nato a Osimo, ho studiato in Italia e a Londra, sono sposato con un figlio. Ho due sorelle, due cognati, quattro nipoti e una suocera. Mi occupo di finanza: sono un consulente finanziario indipendente senior con esperienza internazionale.

IL MIO CURRICULUM NON VI SEMBRA UN PO’ PIU’ RICCO E CON MENO ARIA FRITTA ?

Anonimo ha detto...

E' il più bel curriculum del mondo. Lei é il più bravo del mondo,Gabriele.

andrea ha detto...

LA VOLPE E L' UVA.
Una volpe(anonimo che scrive gettando discredito)dopo aver sognato di raggiungere un grappolo d'uva,si sveglia accorgendosi che quel grappolo esiste davvero.L'animale affamato tenta con grandi balzi di staccare il grappolo ma ogni sforzo e' vano.Constatando di non poterla raggiungere,esclama:"tanto e' ancora acerba".
E' FACILE DISPREZZARE QUELLO CHE NON SI PUO' OTTENERE.

Anonimo ha detto...

Ha lavorato e preso provvigioni dalle banche e dalle assicurazioni: ma che fatalità! E' arrivato un altro bancarietto.

Anonimo ha detto...

AI VARI ANONIMI E A ANDREA

IL MIO NON E' IL PIU' BEL CURRICULUM DEL MONDO. E' UN CURRIULUM SICURAMENTE SUPERIORE A QUELLO DEL VOSTRO DIVO MARCO.

Dalle vostre parole traspare solo la rabbia dell'ignoranza.
Ho lavoro con contratti a termine per banche e assicurazioni ebbè?
Il vostro Marco non ha lavorato anche lui in banca?
Non mi dilungo ulteriormente. L'ignoranza cieca che trasuda dalle vostre parole non merita di più.
Disprezzate tutto perchè diprezzate innanzitutto voi stessi.
Siete nullità vaganti.
G.C.

Anonimo ha detto...

Certo Signor Gabriele Corsini, lei é il migliore. Ma non é che per caso sta cercando della pubblicità lei su questo blog del divo Marco? Perché non fa un blog lei e pubblica articoli suoi? Lei sta cercando di farsi pubblicità o no?
Sul suo bellissimo curriculum potrebbe aggiugere: CONIGLIO (spero che i conigli non si offendano).
Una nullità vagante.

Anonimo ha detto...

G.C. GRANDE CONIGLIO

Anonimo ha detto...

Io continuo a domandarmi come fa uno che è completamente anonimo e che non ha mai espresso una opinione che sia una, a darmi del codardo...

Ma conosci il significato della parola "codardo"?
Temo di no... studia e poi parla, grazie...


Altra risposta già data.
Le parole "onestà e trasparenza" sono le più usate in questo blog, giustamente contro le banche.
Perchè se le uso io, contro altri soggetti, non sono più importanti e ci fate ironia?

Fate pace con il vostro cervello, è importante per la vostra vita...

:)
Alessio

P.S.
Io non so fare (e non devo fare) previsioni sul futuro.
Non ho un curriculum finanziario.
Ma se qualcuno mi scrive che i titoli di stato saranno congelati perchè l'italia ha il rating peggiore dell'europa a 27, non posso non commentare che NON E' VERO! E' tanto complicato da capire?

Non ci vuole un curriculum finanziario.

Ci vuole semplicemente un minimo di cervello e la voglia di andare a vedere i DATI.

Cavolo, non è una mia opinione contro quella di Calì. E' semplicemente una frase FALSA!

USATELO IL VOSTRO CERVELLO!!!!

Anonimo ha detto...

Alla nullità vagante :

1. E’ lei con la sua stupidità che afferma che io sono il migliore ( io non l’ho mai detto ).

2. Non sto cercando pubblicità perché non sto offrendo alcun servizio a nessuno.
Ho solo pubblicato un mio curriculum per dimostrare che - per quanto modestissimo esso sia - è pur sempre di gran lunga superiore a quello del Consulente Indipendente di questo blog.
Non nascondo però che sto maturando l’idea di fare anch’io il consulente
finanziario indipendente, visto che è un mestiere dove non si richiede né arte né parte.
A tempo debito farò un mio blog e mi farò pubblicità in proprio pubblicando
articoli che sicuramente saranno di livello superiore alla favoletta dei colombi,
o dei 3 porcellini, o di quello “ cucù Profumo non c’è più “ e via dicendo.
Se dovessi iniziare tale attività il mio punto di forza sarà l’onestà di presentare proposte
sensate e non fallaci, di non propormi come possibile fondatore di banche ( senza
neanche sapere cosa è una banca ) o cercando consenso con la diffusione di
messaggi mendaci e terroristici.
Quello che ho in mente di realizzare è tutt’altra cosa di quello che viene offerto qui !
E di clienti come lei non ne avrei bisogno. Per lei va bene Wanna Marchi.

3. Sul mio curriculum poi non ci sarà bisogno di scrivere CONIGLIO ( unica cosa che lei sa pensare e ripetere ), vedrà scritto il mio nome e cognome con un dettaglio di percorsi formativi universitari e post universitari e di esperienze di lavoro che sicuramente susciteranno la sua ilarità ma che per il momento, per evitare stupidi commenti, mi sono astenuto dall’indicare.
G. C.

Anonimo ha detto...

Certo GRANDE CONIGLIO: ha ragione! Soprattutto sulle università: i vari professori hanno insegnato economia in tutti questi anni e nessuno si era accorto di costa stava succedendo. E lei che ha seguito questi corsi probabilmente non si era accorto, nemmeno lei, che c'era qualcosa di anomalo. Ma non importa, continui a leggere libri, GRANDE CONIGLIO. Una nullità vagante.

Anonimo ha detto...

Per la nullità vagante ( ma forse anche peggio ).

Le sue stupidi argomentazioni non meritano replica.
La lascio cuocere nella sua brodaglia.
Auguri
G.C.

richrosm ha detto...

ma perchè marco non risponde più?

Anonimo ha detto...

ma per essere consulenti finanziari indipendenti non bisogna essere scritti in un albo?

Anonimo ha detto...

Avete notato signori visitatori del blog che Marco Calì da un po’ di tempo è latitante ?
Latitante nel senso che lancia i suoi proclami di contenuto pressapochista-qualunquista e poi non risponde ai commenti che i visitatori fanno, a quelli seri mi riferisco.

Oramai ci sono alcuni suoi “gorilla” ( o è sempre lo stesso ? ) che sanno solo mugugnare qualche parola ( del tipo “pappagallo”, “coniglio”, “nome, cognome, curriculum” ) ed il loro ragionare non va oltre.

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
G.C. GRANDE CONIGLIO

29 novembre 2008 5.42

MEGLIO GRANDE CONIGLIO
CHE GRANDE COGLIONE

Anonimo ha detto...

Anonimo ha detto...
ma per essere consulenti finanziari indipendenti non bisogna essere scritti in un albo?
RISPOSTA.
No non serve alcuna iscrizione ad albi, non servono esami di abilitazione alla professione, non serve alcun titolo di studio, non serve alcun iter formativo, non servono precedenti esperienze di lavoro, non serve alcuna preparazione specifica.
Serve invece un buon segno astrologico ed un idoneo anno zodiacale e soprattutto serve una qualità che o ce l’hai innata o difficilmente riuscirai ad acquisirla : la capacità di preveggenza.
Ad es. devi saper indovinare quale sarà il prezzo dell’oro o del petrolio tra 4 o 5 anni, quando andrà in default il sistema Italia, quando falliranno le banche, cosa succederà se si presenta agli sportelli bancari il 30 % dei depositanti a ritirare denaro, e così via.

andrea ha detto...

IL CORVO E LA VOLPE.
un corvo(anonimo che scrive gettando discredito,offende e insulta)aveva rubato un pezzo di carne ed era andato a posarsi sul ramo di un albero.Lo vide la volpe e le venne voglia di quel boccone prelibato.Si fermo' ai suoi piedi e incomincio' a lodarlo per la bellezza delle sue piume lucenti;disse che nessuno era piu'adatto di lui ad essere il re degli uccelli,e che lo sarebbe diventato senz'altro,se avesse avuto anche la voce.
Il corvo, allora,volendo mostrare CHE NEANCHE LA VOCE GLI MANCAVA(chiaccherando a vanvera gettando discredito e offendendo),si mise a gracchiare CON TUTTE LE SUE FORZE lasciando cadere il pezzo di carne.
La volpe si precipito' ad afferrarlo e beffeggiando il corvo esclamo':
"SE POI,CARO IL MIO CORVO,TU AVESSI ANCHE IL CERVELLO,NON TI MANCHEREBBE ALTRO PER DIVENTARE RE!!!"

vivi daniele ha detto...

Calì non risponde perchè ha detto che non vuole più farlo. Personalmente trovo i commenti insultanti estremanmente fastidiosi. In particolare perchè Calì l'ho assunto e pagato e ritengo stia facendo un buon lavoro.
Io l'ho consigliato di fare denuncie per diffamazione. In realtà capire chi sono gli anonimi è molto semplice. Basta una denuncia alla polizia postale. Volendo non serve neanche l'avvocato visto che è una denuncia penale.
Però non vuole rispondere. I commenti non li legge neanche.
D'altronde non gli do torto visto i tempi di risposta biblici della giustizia italiana. Meglio sperare che si stanchino.
Anonimi attenti a quello che dite. SApere chi siete non è impossibile.
E le difficoltà fanno fare gesti che a volte nn ci si aspetta... tipo le denuncie intendo
Cordiali saluti

Anonimo ha detto...

G.C: Precedenti esperienze di lavoro : Saltuari contratti a tempo determinato
in banche, procacciatore di contratti assicurativi
Ma che fatalità!

Anonimo ha detto...

Ma G.C. o Alessio o altri frustrati visto che commentate molto bene, l'avevate prevista la crisi finanziaria mondiale tipo Wall Steer 1929 che é arrivata ai giorni nostri? C'é traccia di qualcosa di scritto da voi? O trovate qualcuno che testimoni il vostro operato, con nome, cognome, etc. Co prove, altrimenzi zitti, GRANDI CONIGLI!

Anonimo ha detto...

..........l'avevate prevista la crisi finanziaria mondiale tipo Wall Steer 1929 che é arrivata ai giorni nostri?

RISPOSTA
........................
Serve invece un buon segno astrologico ed un idoneo anno zodiacale e soprattutto serve una qualità che o ce l’hai innata o difficilmente riuscirai ad acquisirla : la capacità di preveggenza.
Ad es. devi saper indovinare quale sarà il prezzo dell’oro o del petrolio tra 4 o 5 anni, quando andrà in default il sistema Italia, quando falliranno le banche, cosa succederà se si presenta agli sportelli bancari il 30 % dei depositanti a ritirare denaro, e così via.

Anonimo ha detto...

PER VIVI DANIELE.

CHI SEMINA VENTO
RACCOGLIE TEMPESTA

Anonimo ha detto...

ma quanti codardi anonimi...........

Anonimo ha detto...

AD ANONIMO CHE DICE : “ Ma G.C. o Alessio o altri frustrati visto che commentate molto bene, l'avevate prevista la crisi finanziaria mondiale tipo Wall Steer 1929 che é arrivata ai giorni nostri? “ ecc. ecc.

Ma ancora insisti !
Allora non hai capito niente !
Tu confondi l’indovino con il consulente professionista o con la normale persona di buon senso : l’indovino prevede il futuro; gli altri esprimono opinioni più o meno fondate sulla base della situazione oggettiva e dell’orientamento manifestato da tecnici e da studiosi del settore.
Ora basta non ti ripeto più concetti elementari.
Se vuoi che qualcuno ti preveda il futuro rivolgiti al mago brasiliano di Wanna Marchi.
G.C.

Anonimo ha detto...

Ma lei GRANDE CONIGLIO sarebbe il professionista? Ci fa conoscere chi la definisce professionista? O é un appellativo che lei si é coniato per frustrazione?

G.C: Precedenti esperienze di lavoro : Saltuari contratti a tempo determinato
in banche, procacciatore di contratti assicurativi
Ma che fatalità!
Una nullità vagante

GIOVANNI ha detto...

Se qualcuno é interessato a rispondermi, senza doppi sensi, per favore. Mi fate un previsione sul prezzo dell'oro a due anni? ASTENERSI PERSONE CHE HANNO TEMPO DA PERDERE! Giovanni.

Anonimo ha detto...

Alla nullità vagante.

Non mi sono mai definito grande professionista. Non lo sono.
Rileggi bene quello che ho scritto.
Come al solito hai capito fischi per fiaschi.

Sei irrecuperabile !
E' inutile continuare a colloquiare con te, E' TEMPO PERSO.

PASSO E CHIUDO.

Anonimo ha detto...

GRANDE CONIGLIO: é OVVIO CHE DICI: "PASSO E CHIUDO.", altrimenti non saresti un GRANDE CONIGLIO.

Giovanni ha detto...

Se qualcuno é interessato a rispondermi, senza doppi sensi, per favore. Mi fate un previsione sul prezzo dell'oro a due anni? ASTENERSI PERSONE CHE HANNO TEMPO DA PERDERE! Giovanni.

Anonimo ha detto...

Il cerchio si è chiuso definitivamente.

- Si contesta l'onestà e la trasparenza delle banche, ma nel suo blog scrive cose false per catturare i clienti (proprio come le banche).

- Si scrivono lettere a tutte le alte cariche istituzionale chiedendo chiarezza; ma nel blog nemmeno si risponde più alle domande dei suoi lettori.

- Si contesta il fatto che nel parlar male dei titoli di stato si viene censurati e si viene addirittura minacciati di denuncia (lo ho visto scritto nei commenti in uno dei blog sui titoli di stato, se non sbaglio); ed ecco che anche qui escono fuori le minacce di denuncia contro i cattivi che osano dire che quello che c'è scritto non è vero...

Questo blog è un fantastico esempio di come qualunque forma di potere, alla fine, usi le stesse armi...
... bugie per conquistare, minacce di denuncia per controllare, rifiuto delle domande "scomode" per evitare che qualche verità possa venire fuori...

:)
Alessio

P.S.
Visto che c'è qualcuno che non ha capito, riscrivo...

Io non so fare (e non devo fare) previsioni sul futuro.
Non ho un curriculum finanziario.
Ma se qualcuno mi scrive che i titoli di stato saranno congelati perchè l'italia ha il rating peggiore dell'europa a 27, non posso non commentare che NON E' VERO!
E' tanto complicato da capire?

Anonimo ha detto...

tra l'altro sig. Alessio,

se lei dicesse di avere un curriculum finanziario di tutto rispetto verrebbe attaccato come servo/schiavo delle banche....(nota a margine: e dove te lo fai un curriculum finanziario di tutto rispetto se non avendo lavorato per anni presso banche,assicurazioni etc...?)

Marco G. Fossati

Anonimo ha detto...

Per il Sig. Marco G. Fossati che scrive : “ .....le suggerirei di evitare la carriera di Consulente Finanziario Indipendente...c'è il rischio ecc. ecc. “ .

Io il Consulente Finanziario Indipendente già lo faccio da un pezzo anche se non lo sapevo, giacché ho appreso di essere tale dalle sue delucidazioni.

Per ora faccio il consulente a parenti, amici e conoscenti, ma non escludo di iniziare a farlo in maniera più commerciale con l’accortezza di non avventurarmi in situazioni che non rientrano nel mio stile.

La ringrazio comunque per l’avvertimento, ma sa che le dico ?
Per esperienza ho constatato che la “ gente “ è mediamente attratta dal consulente avventuriero-impostore-ciarlatano e gradisce dare ascolto a costoro, che non sono sfiorati dal minimo dubbio sulla bontà di quello che propinano, che danno ottimistiche pacche sulle spalle e che senza il minimo scrupolo prospettano rendimenti sbalorditivi.

Il consulente più prudente, la cui fede in quel che propone talvolta vacilla, che ha un approccio più meticoloso e scrupoloso, riscuote invece meno successo perché il risparmiatore-investitore in genere è affascinato dal facile guadagno e da chi euforicamente glielo promette piuttosto che da un più modesto guadagno prospettatogli magari con tanti “ se “ e tanti “ ma “.

Vuole sentirne una che mi è capitata ?

Circa 3 anni fa ho contattato una signora di 82 anni, con un buon reddito mensile ( vedova di diplomatico ), con buona proprietà immobiliare, senza figli, in ottima salute e lucidità mentale e con una intensa vita di relazione.
La sig.a mi chiedeva di investire meglio circa 800.000 euro, detenuti in BOT e in depositi per mero disinteresse.
Le ho proposto un ventaglio di investimenti comportanti un rischio medio-basso per l’85 % delle disponibilità e un rischio medio-alto per il rimanente 15 %. Il rendimento di questo portafoglio sarebbe stato, sulla base dei rendimenti passati, intorno al 5 % ( all’epoca i BOT rendevano circa il 2,5 % ).
Dopo un po’ di tempo la sig.a mi informò che aveva preferito affidarsi ad un giovane consulente il quale le prometteva un rendimento sicuro non inferiore al 30 % annuo.

Qualche mese fa la sig.a mi ha telefonato per incontrarmi.

Dopo essersi lamentata che il valore del suo investimento si era ridotto a poco più di 300.000 euro ed avermi mostrato una voluminosa documentazione di acquisti, vendite, accensione di mutui, esposti, denunce e quant’altro, mi ha chiesto di prendere la gestione dei suoi risparmi residui per cercare di farle recuperare in 1 o 2 anni il valore perduto o giù di li.
Insomma avrei dovuto trovare soluzioni di investimento affinché in 1 o 2 anni i 300.000 euro disponibili ( costituiti da liquidi rivenienti da recenti disinvestimenti e da titoli e fondi azionari ancora in portafoglio ) tornassero ad un valore il più possibile prossimo agli originari 800.000 euro.
Ovviamente non ho accettato l’incarico per l’impossibilità di conseguire il risultato auspicato dalla sig.a.
Se fossi stato un tipo “ audace “ non le sembra che sarei riuscito nell’impresa ?

P.S. Nel mio curriculum c’è qualcosa in più di quello che ho indicato sul blog, ma mi risparmio di segnalarlo per evitare che si scateni il mal di pancia dei soliti che lei conosce benissimo.
G.C.

Anonimo ha detto...

.....Se fossi stato un tipo “ audace “ non le sembra che sarei riuscito nell’impresa ?
.........

Preciso :
Riuscito nell'impresa in senso metaforico, trattandosi di mission impossible almeno per me.
Poi i ciarlatani non si sa.
G.C.

Anonimo ha detto...

Se qualcuno é interessato a rispondermi, senza doppi sensi, per favore. Mi fate un previsione sul prezzo dell'oro a due anni? ASTENERSI PERSONE CHE HANNO TEMPO DA PERDERE! Giovanni.

Anonimo ha detto...

signor giovanni...

qualsiasi previsione sul valore di qualsiasi cosa oggi a due anni di distanza non può che lasciare il tempo che trova...
tra l'altro uno può anche azzeccarla (del tipo: il bene x sta a 100 e prevedo che tra 2 anni sarà a 150 e ci prendo) ma nell'arco di tempo che intercorre tra oggi e il termine della previsione il valore del bene x può scendere a 70 come salire fino a 180.
Ne è riprova questo blog dove con il petrolio sopra 100$ il sig. Calì ha previsto tra 4-5anni il valore a 250$.
A pochi mesi di distanza da questa previsione il valore è dimezzato rispetto al prezzo di partenza.
Ciò non toglie forza alla previsione del sig Calì ovviamente, che personalmente condivido.
Ma credo che ben pochi italiani abbiano la possibilità di tenere ferma liquidità per 4-5 anni...cosa vuol dire?significa che io posso comprare oggi qualcosa convinto che tra 4-5 anni il prezzo sarà raddoppiato ma nell'arco di questi 4-5 anni mi può succedere di
1)comprare casa
2)cambiare la macchina
3)andare dal dentista
4)si sposa un figlio
5)mi sposo io
6)etc...etc..

per far fronte a queste spese credo che quasi chiunque dovrebbe smobilizzare parte dei suoi investimenti...del tipo: io ho comprato 10.000 euro di un bene x a 100, convinto che tra 5 anni varrà il doppio, dopo 1 anno mi devo spendere 10.000 euro di dentista, devo vendere il bene x che vale 50...così ho solo 5.000 euro..
per questo io non me la sento di fare valutazione come quella da lei richiesta.
Di solito valutazioni del genere si fanno sul breve per veloci speculazioni e via..

Marco G. Fossati

Anonimo ha detto...

sig. Corsini

la più bella che ho visto negli ultimi 7 anni è questa:

un promotore finanziario propone ad una vecchietta milionaria una poliza sulla vita di rendita immediata senza controassicurazione.
Per i non addetti ai lavori spiego brevemente cos'è: Si tratta di una polizza nel quale viene fatto un versamento (premio) unico (generalmente di importo considerevole in questo caso erano circa 500.000 €)a fronte del quale la compagnia si impegna a corrispondere un vitalizio calcolato in base all'aspettativa di vita dell'assicurato (i paramentri sono: età,sesso,anno di nascita + le spese e l'eventuale tasso tecnico). Tale vitalizio viene corrisposto fintanto che l'assicurato è in vita, nel momento che muore viene annullato e la compagnia di assicurazioni non paga più niente a nessuno. Ovviamente non si può mai tornare in possesso di quello che ho versato all'inizio.
a fronte di questi 500.000 euro il vitalizio era pari a circa 40.000 euro (la signora era molto anziana)pertanto questo grande promotore finanziario le diceva: guarda, fai un prodotto che ti rende circa l'8% all'anno...molto meglio dei bot..quando gli feci notare che il BOT potevo venderlo quando volevo e questo qui no il promotore divenne rosso come un peperone...

cordiali saluti

MGF

vivi daniele ha detto...

un'altra storia collegabile alla favola è quella sui fondi pensione di categoria. I colombi domestici questa volta sono i sindacati....
Allora... avevo versato il 27% del TFR sul fondo chiuso di categoria.
"i rentimenti medi sono del 4-5 %. Meglio del TFR che rende solo il 3%", dicevano. Peccato che il fondo carica a monte spese del 3.5%. Quindi alla fine mi son ritrovato con rendimenti del 0.5% lordi.!!!
Poi nell'ultimo anno i fondi hanno addirittura perso valore.... il TFR no.

Anonimo ha detto...

x vivi daniele...

dipende dalla linea che hai scelto e se hai scelto quello ad adesione collettiva (definiti di 2° pilastro: quello previsto dal CCNL di categoria oppure quello del CI aziendale) oppure un individuale...su un individuale condivido in pieno..
sui collettivi il discorso è più articolato..tra l'atro una commissione del 3.50% su un fondo di secondo pilastro mi sembra molto più elevato della media...che fondo è?

Marco G. Fossati

vivi daniele ha detto...

PREVIMODA.
in effetti ora hanno calato le spese al 3.25%
In ogni caso sull'argomento sono ferrato. Posso dare dei dati precisi perchè avendo perso i requisiti per aderire ho riscattato la posizione. Contrariamente a quanto raccontato si può fare.... naturalmente tassato al 23%.
Da luglio 2000 al 2008 la resa è stata del 5.3%. NON all'anno.... in tutto il tempo.
Ho anche fatto dei grafici. Il TFR ha sempre battuto il fondo, anche nei tempi migliori. I motivi sono semplici. 1) le spese del 3.5%, oltre ad essere esageratamente alte, fanno un doppio danno perchè vengono subito tolti dalla quota versata. SE fossero tolti a fine dell'anno sarebbe ben diverso. 2) la resa del fondo viene calcolata e comunicato in base alle variazione sul valore della quota. Invece andrebbe fatta sul valore di carico.

Anonimo ha detto...

sig vividaniele,
Lei ha potuto riscattare non a causa della perdita dell'attività lavorativa (cosa che può avvenire solo dopo 48 mesi di inoccupazione) ma per cessazione dei requisiti di appartenenza al fondo (PREVIMODA è infatti un fondo chiuso, riservato cioè a tutti i lavoratori delle categorie del industria tessile abbigliamento). Se avesse fatto un fondo individuale avrebbe dovuto attendere 48 mesi di inoccupazione.Per le spese leggendo la nota informativa ed il regolamento ho trovato però delle cifre completamente diverse.
https://www.previmoda.it/doc/Nota_informativa_20081105.pdf

le spese sono 2,58€ all'adesione + il versamento è depurato dello 0,13% e le spese indirette variano dallo 0,19% al 0,26% a seconda del comparto che si è scelto...

dove ha trovato il 3,25%

Marco G. Fossati

vivi daniele ha detto...

dal rapporto dei versamenti effettuati.
LA ringrazio per avermi segnalato la nota informativa. Ora contesterò le spese addebitatemi.
Il comparto a cui aderivo era Smeraldo (prima del 2007 comparto unico).
In ogni caso stasera ricontrollo le cifre.

Anonimo ha detto...

non è che le cifre che ha conteggiato comprendono l'andamento negativo del comparto smeraldo?
tra l'atro se fosse stato scelto il comparto garantito, avrebbe avuto un aumento del 3.67% in un anno (ipotizzando un versamento a novembre 2007 parametrato con valore quota ad ottobre 2008) ho controllato i valori sul questo link
https://www.previmoda.it/index2.php?idpag=7&modpag=1&yesmenu=0&explomenu=7&des=VALORE%20DELLA%20QUOTA

MGF

vivi daniele ha detto...

ho controllato con attenzione.
Le faccio un esempio: nel primo trimestre 2006 ho versato 183.09 euro. A questi sono stati tolti 6.41 euro per spese. Fa giusto il 3.5%. Altro esempio quarto trimestre 2007. Versati 255.64 euro al fondo. Spese tolte 8.31. E qui fa 3.25%.
Anche quardando il comparto garantito. La rendita del 3.67 avverrebbe se tutti i soldi versati venissero usati per acquistare quote.
Mi spiego meglio in busta vengono tratenuti 33euro a gennaio + 33 a febbraio +33 a marzo. I 100 euro totali verranno conferiti al fondo solo ad Aprile (invece il tfr diventa subito "produttivo"). Dai 100 euro vengono tolte per spese 3.25 euro. Rimangono 96.75 euro che al 31 dicembre non si sono rivalutati del 3.67% Questo sarebbe avvenuto se l'aquisto di quote fosse stato fatto a gennaio. Comunque, per comodità facciamo finta che passa un intero anno e 96.75 +3.67% fa 100.30 euro. (se mi tenevo il mio TFR prendevo 100+3.48% che fa 103.48)
In realtà i furboni dicono che le spese sono dello 0.14%.... MA DI COSA? dell'ERN. Fino ad oggi non mi ero accorto. L' ERN è l'elemento retributivo nazionale quindi 0.14% dell'intero stipendio base. Che se lo paragono al versamento effettuato da me è il 3.5%. Ma a me è andata anche bene perchè ho contribuito con 1% volontario + 1% del datore di lavoro. Per quei poveracci che hanno versato solo il 2% di TFR, senza ulteriori contributi, le spese (la chiamano quota associativa) hanno inciso il 7%. Chi invece ha contribuito con tutto il TFR le spese hanno effettivamente inciso per lo 0.14%.
Se poi decidi di fermare le contribuzioni e rimani iscritto, ti prelevano 12 euro all'anno sempre per quota associativa.
In buona sostanza... ho versato come solo tfr 3089 euro. Ne ho ricevuti 3266 lordi. Se mi fossi tenuto il tfr ne avrei presi 3500.
Il fondo PREVIMODA non è un buon affare.

Anonimo ha detto...

messa così il PREVIMODA non è trasparente.
faccia una segnalazione alla COVIP