martedì 10 marzo 2009

Invito al Governo per l'abolizione dell'imposta di bollo sul c/c bancario: puoi trovarlo anche in Facebook!


Di Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo il 22 settembre 1970 e residente in provincia di Padova (Veneto, Italia).


Gentile lettrice e gentile lettore,

questo messaggio l'ho pubblicato su facebook: per trovarlo devi inserire nella ricerca (in alto a destra della pagina di facebook):
Invito al Governo per l'abolizione dell'imposta di bollo sul c/c bancario (puoi fare un copia e incolla di questa frase!).
Oppure lo puoi trovare a questo link: http://www.facebook.com/group.php?gid=55371903405



La seguente proposta è un invito alla riflessione per mettere in evidenza come lo Stato e gli Istituti di Credito agiscano in modo vessatorio sui depositi in c/c dei piccoli risparmiatori.

Ti invito gentilmente a far girare il presente messaggio.

L'auspicio è quello che il questo testo possa arrivare alle Autorità Governative al fine di evitare il perpetrarsi di un evidente danno economico e finanziario nelle tasche e nei portafogli dei singoli correntisti e investitori di Titoli di Stato.

L'obiettivo è la completa eliminazione dell'imposta di bollo che grava sui depositi bancari e sui dossier titoli.

Chiedo, pertanto, che il Governo si attivi urgentemente e senza indugio, nell'ambito delle proprie funzioni e capacità per sopprimere questo odioso balzello che penalizza i risparmi della maggior parte degli italiani.

Se l'imposta di bollo non fosse applicata si determinerebbero dei forti risparmi a vantaggio delle persone e aziende: danari che potrebbero essere destinati per il rilancio e lo sviluppo dell'economia in quanto rimarrebbero nelle disponibilità dei correntisti ed investitori.


Vi propongo, a titolo esemplificativo, il seguente caso pratico:

Maria, cliente di una banca italiana, vuole investire in Btp ovvero Titoli di Stato italiani.

Maria per poter investire in Btp DEVE NECESSARIAMENTE:

1. APRIRE UN CONTO CORRENTE;

2. APRIRE UN DOSSIER TITOLI.

Mettiamo il caso che un conto corrente costi a Maria 50 euro all'anno; a questi vanno aggiunti 20 euro di costo per il dossier titoli.

Oltre a questi costi Maria deve pagare i bolli sia per il conto corrente (34,20 euro) che per il dossier titoli (34,20 euro).

Infine Maria, per acquistare il Titolo di Stato, paga una commissione, mediamente, dello 0,5% sull'importo investito.

Riepilogando, Maria, per investire su un Titolo di Stato dell'Italia deve pagare:

a) costo del conto corrente = 50 euro;

b) costo del dossier titoli = 20 euro;

c) bollo sul conto corrente = 34,20 euro;

d) bollo sul dossier titoli = 34,20 euro;

e) lo 0,5%, come commissione, sull'importo investito.

Ad oggi, 9 marzo 2009, un Btp con scadenza 1 marzo 2010, ha un rendimento netto dello 0,85%. Questo rendimento é già al netto della tassazione del 12,5% che lo Stato applica (vuol dire che lo Stato incassa ulteriori soldi).


Vediamo cosa succede a Maria se dovesse investire dei soldi.

Maria investe 10.000 euro:

GUADAGNO = 85 euro (0,85% di 10.000 euro);

SPESE = 50 euro (costo del conto corrente); 20 euro (costo del dossier titoli); 34,20 euro (bollo sul conto corrente); 34,20 (bollo sul dossier titoli); 50 euro (commissione dello 0,5% per l'acquisto).

Quindi, 10.000+85-50-20-34,20-34,20-50= 9.896,60 euro.


Maria investe 20.000 euro:

GUADAGNO = 170 euro (0,85% di 20.000 euro);

SPESE = 50 euro (costo del conto corrente); 20 euro (costo del dossier titoli); 34,20 euro (bollo sul conto corrente); 34,20 (bollo sul dossier titoli); 100 euro (commissione dello 0,5% per l'acquisto).

Quindi, 20.000+170-50-20-34,20-34,20-100= 19.931 euro.


Maria investe 30.000 euro:

GUADAGNO = 255 euro (0,85% di 30.000 euro);

SPESE = 50 euro (costo del conto corrente); 20 euro (costo del dossier titoli); 34,20 euro (bollo sul conto corrente); 34,20 (bollo sul dossier titoli); 150 euro (commissione dello 0,5% per l'acquisto).

Quindi, 30.000+255-50-20-34,20-34,20-150= 29.966,60 euro.


Questi esempi dimostrano che in ogni caso Maria non ha un guadagno.

Se li tenesse sotto il materasso manterrebbe almeno la cifra iniziale non avendo nessun costo. Tra l'altro Maria, tenendoli sotto il materasso, non avrebbe nessun rischio circa la possibiltà che lo Stato onori o meno i suoi debiti.


Maria ha l'alternativa di mettere questi soldi in un conto corrente.

Ad oggi, 9 marzo 2009, mediamente un c/c, in Italia, offre un tasso creditore dello 0,45 netto%.

Il costo del conto corrente é pari a 50 euro; il bollo del conto corrente é pari a 34,20 euro.

Vediamo cosa succede a Maria se dovesse lasciare dei soldi in conto corrente.

Maria deposita 10.000 euro:

GUADAGNO = 45 euro;

SPESE = 50 euro (costo del conto corrente); 34,20 (bollo sul conto corrente).

Quindi, 10.000+45-50-34,20= 9.960,80 euro.


Maria deposita 20.000 euro:

GUADAGNO = 90 euro;

SPESE = 50 euro (costo del conto corrente); 34,20 (bollo sul conto corrente).

Quindi, 20.000+90-50-34,20= 20.005,80 euro.


Maria deposita 30.000 euro:

GUADAGNO = 135 euro;

SPESE = 50 euro (costo del conto corrente); 34,20 (bollo sul conto corrente).

Quindi, 30.000+135-50-34,20= 30.050,80 euro.


In questo caso Maria otterrebbe un guadagno depositando 20.000 euro; da notare che anche qui lo Stato si trattiene una tassazione, che questa volta é del 27% sui soldi depositati.


Un vivo ringraziamento a quanti vorrano far circolare il contenuto di questo messaggio.

Marco Calì

Consulente Finanziario Indipendente

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ ...... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!
La mia e-mail é: edoardinchiarin@yahoo.it

P.S. Questo messaggio é stato pubblicato su facebook. Lo trovi digitando nella ricerca:

Invito al Governo per l'abolizione dell'imposta di bollo sul c/c bancario

Oppure lo puoi trovare a questo link


77 commenti:

Alberto ha detto...

Sei un genio! GRANDE, GRANDE, GRANDE, GRANDE CALI'!
Alberto.

Anonimo ha detto...

Non posso far altro che girare questo messaggio a tutte le persone che conosco.
STRACOMPLIMENTI MARCO!
Donatella.

Anonimo ha detto...

Vedrai che ci sarà qualche brillante contestatore anche per questo articolo.
La realtà é però che quella che hai descritto.
Una persona é completamente disincentivata a lasciare dei soldi in banca oppure a sottoscrivere dei titoli di Stato.
Giacomo

Anonimo ha detto...

MITICOOOOOOOOO!
Saluti,Giuseppe.

Anonimo ha detto...

AVETE QUALCOSA DA DIRE, CONIGLI?
Alessandro.

Anonimo ha detto...

Aderisco: abolire i bolli del conto!
Massimo

Anonimo ha detto...

difficilmente sarà una tassa che verrà abolita per il semplice fatto che è una tassa che non si può evadere: tanti c/c, tanti soldi incassati.
Il consiglio ovviamente, dato che il tasso di interesse sui conti correnti è praticamente pari a 0, rimane quello di ridurre i costi, cercando conti a spese 0(e ce ne sono molti nelle diverse banche italia) o di aprire conti correnti in banche dell'area euro, Francia e Germania le migliori.
E' di oggi una bellissima lettera su Repubblica, pag 26 sig. Raffaele D'Arcangelo, dove egli indica come abbia chiesto un finanziamento di 5.000 in una delle maggiori banche italiane (non dice il nome) con cui è cliente da 38 anni. Il tasso di interesse propostogli è stato del 12,56% annuo.
Lo stesso finanziamento chiesto ad una filiale parigina di Crédit Agricole, dove è cliente da 10 anni, è stato proposto ad un tasso di interesse annuo del 5,5%

credo che la differenza parli da sola

MGF

Anonimo ha detto...

Ottima iniziativa Sig. Calì.
Lei ha una genialità straripante. Le pensa tutte, una meglio dell’altra.
Complimenti !

Questa volta anch’io, che in verità sono sempre stato un po’ scettico nei suoi confronti, riconosco che in lei c’è della genialità.

Però mi consenta.
Prima di attribuirle incondizionatamente la mia estimazione, devo sottoporla ad una verifica : ossia ad una prova e ad una controprova ( diciamo che sono un assertore del metodo scientifico ).
Si tratta di questo :
1. se il governo accoglierà la richiesta di abolizione dell’imposta di bollo sul c/c bancario, lei avrà buon diritto ad essere incontestabilmente definito GENIALE per la sua rara ed efficace capacità intuitiva e realizzativa;
2. se il governo non accoglierà la richiesta di cui lei è promotore, lei non avrà più diritto ad essere definito GENIALE. Non le pare ? Ed allora per lei non può che esserci la definizione di C......... !
( vediamo chi indovina la parola )

Ci sta a sottoporsi a queste prove ?

Le confesso che anche a me sta prendendo la frenesia di essere geniale.
Se andrà a buon fine la sua iniziativa, mi farò promotore di un’altra per chiedere l’abolizione o la riduzione delle imposte ipotecarie e catastali. Arrivasse anche per me il momento della GENIALITA’ !

Firmato :
Un coniglio che aspira a diventare un leone geniale

Anonimo ha detto...

Mi dispiace,ma la banca a cui affido i miei soldi e' differente.
Oltre al bollo non c'e' altra spesa.
Inoltre offre un tasso del 2% ma oltre i 5000 Euro.

Firmato:

Un correntista coniglio

PS.Chiedo scusa al collega coniglio se ho usato il suo nome.

Anonimo ha detto...

All'alessandro che urla insulti consiglierei di darsi una bella calmata...

Cmq vedo che molti di voi continuano a ragionare solo in termini di bianco/nero (o se preferite in termini di conigli/struzzi o conigli/pecore, sceglietevi il vostro animale)...
Purtroppo per voi esistono anche i grigi...

Ovvero io non contesto calì sempre e comunque!

SE i conti e gli esempi sono corretti, questo articolo dice una cosa semplice e vera: sotto i 30000 euro, con i tassi attuali, è inutile investire in un titolo di stato annuale. Molto meglio farsi un conto corrente remunerato che spesso non ha spese oppure comprare un titolo più lungo (e quindi più rischioso).

Comunque visti gli altri casi (ad esempio i conti della bei erano tutti stranamente sballati) io, fossi in voi, ricontrollerei i conti... :)

Io contesto Calì quando scrive cose false e poi nega per oltre un anno!
Non mi sembra tanto strano contestare chi scrive esempi falsi, chi cita classifiche false etc. etc.

Lo ripeto per la 102esima volta (con il copia-incolla è più facile).

La cosa che trovo strana è che TUTTI TUTTI TUTTI gli errori in questo blog sono in una sola direzione!
In una sola direzione!
In una sola direzione!

Perchè non ho mai letto una cosa sbagliata tipo che l'austria ha un rating Aa2, cioè uguale a quello dell'italia per moody's?
Oppure una stupidaggine del tipo che la BEI ha un debito maggiore di quello degli stati uniti?
Oppure un'altra cretinata del tipo che l'italia ha un rating maggiore del portogallo?

Possibile che tutti gli errori "casuali" facciano sembrare i titoli italiani più pericolosi di quello che sono?

Sarebbe interessante capire il perché di questa unidirezionalità degli errori.

Era tanto difficile scrivere (un anno fa, invece che in questi giorni) scusate ha ragione alessio, l'italia non ha il rating peggiore di tutta l'europa a 25?
Perchè ostinarsi un anno a negarlo?

Queste cose interesserebbero me e dovrebbero interessare anche voi lettori del blog.
Mettere la testa sotto la sabbia come struzzi e fare finta che questi errori non esistano non mi sembra un atteggiamento furbissimo... ma forse voi siete fortunati e nel mondo dove vivete non esistono furbacchioni, imbonitori e intrallazzatori vari...

Alessio

Anonimo ha detto...

Alessio vieni fuori dal tunnel: non é per offenderti, ma mi sembra che tu sia in paranoia piena. E' evidente che tu non possa renderti conto di essere in paraoia: un pazzo non ammette mai, ad esempio, di essere un pazzo ed é convinto di essere sano.
Alessio se ti pago una visita psichiatrica la fai? Così può dimostrare di non essere in paranoia. Ma se tu lo dovessi essere allora ti potresti curare. Pago io.
Alessandro.

Anonimo ha detto...

GRANDE ALESSANDRO: hai descritto EGREGIAMENTE la situazione del coniglio Alessio!
Magari la spesa la possiamo dividere: mettiamo 5 euro a testa e lo facciamo visitare più volte.
Che ne pensate? Chi aderisce con 5 euro per far visitare Alessio?
GC

Anonimo ha detto...

Io 50 cent li metto.

P.N

Anonimo ha detto...

Questo Alessio é ossessionato: anche se gli dici che il cielo é azzurro lui lo vede grigio. E' OSSESSIONATO!
5 EURO LI METTO. Donatella.

Anonimo ha detto...

aggiungo 4.50 euro

P.N

Anonimo ha detto...

Alessio vieni fuori dal tunnel: non é per offenderti, ma mi sembra che tu sia in paranoia piena. E' evidente che tu non possa renderti conto di essere in paraoia: un pazzo non ammette mai, ad esempio, di essere un pazzo ed é convinto di essere sano.
Alessio se ti pago una visita psichiatrica la fai? Così può dimostrare di non essere in paranoia. Ma se tu lo dovessi essere allora ti potresti curare. Pago io.
Alessandro.

----------------------------



GRANDE ALESSANDRO: hai descritto EGREGIAMENTE la situazione del coniglio Alessio!
Magari la spesa la possiamo dividere: mettiamo 5 euro a testa e lo facciamo visitare più volte.
Che ne pensate? Chi aderisce con 5 euro per far visitare Alessio?
GC

-------------------------------


Io 50 cent li metto.

P.N

------------------------------

Questo Alessio é ossessionato: anche se gli dici che il cielo é azzurro lui lo vede grigio. E' OSSESSIONATO!
5 EURO LI METTO. Donatella.


------------------------------

PIU' PARANOICI DI COSI' ?

Anonimo ha detto...

La lunga dimostrazione del teorema di Calì contiene almeno una inesattezza.
Mi scuso con l’esimio collega per evidenziarla.
D’altra parte è compito di noi accademici scongiurare che il relativismo si impossessi dell’assoluto.

Dunque, partendo dall’ assunto dell’esimio collega secondo il quale :

“ Maria, cliente di una banca italiana, vuole investire in Btp ovvero Titoli di Stato italiani.
Maria per poter investire in Btp DEVE NECESSARIAMENTE:
1. APRIRE UN CONTO CORRENTE;
2. APRIRE UN DOSSIER TITOLI. “

E’ evidente la contraddizione in esso implicita per il fatto che :
Se Maria è cliente di una banca italiana non necessariamente deve aprire un conto corrente per investire in BTP, in quanto lo status di cliente normalmente implica l’esistenza di un rapporto di c/c.
Ossia il prof. Calì pone una condizione sufficiente ma non necessaria tra i due eventi tale da rendere intransitiva una relazione transitiva.

Da ciò deriva che se è vera la contraddizione insita nell’assunto, come ritengo che sia vera anche se è da dimostrare ( ma evito di farlo dovendo richiamare il teorema di Bolzano-Weierstrass e un paio di enunciati che annoierebbero i lettori ), i lunghi calcoli effettuati per determinare il B.E.P. (Break even point ) conterrebbero un errore imputabile alla costante k introdotta dalla contraddizione evidenziata, ove :

K = costo del conto corrente + bollo sul conto corrente
Ovvero :
K = 50 + 34,20 = 84,20

Alla luce di quanto sopra i calcoli dell’esimio collega andrebbero rivisti, tenendo però presente che l’eliminazione del fattore k non ne inficerebbe il principio logico-finanziario.

Spero di aver offerto un modesto contributo per una più corretta comprensione del pregevole lavoro scientifico offertoci dal prof. Calì per la soluzione dei problemi di Maria.

Prof. Taddei

Anonimo ha detto...

Su facebook il gruppo aumenta sempre più.... dai unitevi....... più siamo meglio é......
Complimenti Calì per l'iniziativa!
Paolo

Anonimo ha detto...

prof.Taddei,lei conosce Joseph K.?

Anonimo ha detto...

Grazie mr.Calì.Come mai nessun politico tocca mai questi argomenti? servi dei banchieri,come diceva Ezra Pound!Lo sapevate che la bonino ha fatto parte del gruppo bielderberg? Tutti uguali 'ste merdacce!

GC ha detto...

Grazie anche da parte mia Signor Calì.
Con stima.
GC

Anonimo ha detto...

Per Alessio: http://it.wikipedia.org/wiki/Disturbo_ossessivo-compulsivo

BB

Carlo ha detto...

Su facebook le adesioni sono arrivate a 117. Aderite tramite facebook.
In tanti ce la faremo.
Carlo

Anonimo ha detto...

Vi ringrazio che vi preoccupiate per la mia salute psichica.
In effetti credo che la pazienza di giobbe nel non scendere nel campo degli insulti dove tentate sempre di trascinarmi è fuori dal comune.
Così come la testardaggine nell'evidenziare falsità e chiedere spiegazioni per oltre un anno... gratis senza che me ne ritorni nulla...

Come avete visto le cose che evidenzio sono effettivamente false, alcune le ha confessate anche l'autore.... mica contesto che il cielo non sia azzurro... mi sembra che non riusciate a distinguere bene la differenza... :)

Per carità, evidentemente per voi, se qualcuno scrive che l'italia ha il peggior rating dell'europa a 25 e dopo un anno vi dice "scusate ho detto una stupidaggine", non è importante....

Evidentemente per voi se qualcuno porta un esempio di una BEI completamente "inventato" (o solamente molto "impreciso") a voi non interessa...

Se qualcuno vi prende in giro raccontandovi che solo l'italia rinnova il suo debito con o schema ponzi e poi scoprite che non è vero, voi non vi infastidite...

Ma vi piace così tanto farvi prendere in giro?

Tanto per sapere. Qualcuno ha aperto un conto corrente presso una banca austriaca, come veniva consigliato qui?
Ora che si è accorto che l'austria (per ORA!) sta messa quasi peggio di noi, non si sente un po' nervoso e preso per il .... ?

Alessio

Anonimo ha detto...

Buongiorno Sig. Calì,

sarebbe possibile avere l'isin del btp in questione?

Anonimo ha detto...

Codice ISIN: IT0004196918 BTP 4% 01.03.2010

Anonimo ha detto...

Alessio non certo che l'indicazione fatta un anno fa ha lo stesso valore oggi. Che significa se uno ha aperto un conto in Austria un anno fa? Può essere che questo conto lo abbia anche chiuso. O no? Potrebbe essere stata un'indicazione valida un anno fa e ora non più valida. O no?
Sulla BEI poi, anche se continui a dire che i dati non sono esatti, ti dico che i conti sono esatti. La differenza che tu consideri un errore abissale é di 3 mesi! Per il resto la Bei é andata da 90 a 99. Non capisco cosa tu intenda.
Alessandro.

P.S.
Ma ti sottoponi a questa visita se te la pago io oppure dividiamo con altri la spesa?

Anonimo ha detto...

Ho controllato l'ISIN del BTP in questione sopra riportato
il link del sito del tesoro è il seguente
http://www.dt.tesoro.it/opencms/opencms/handle404?exporturi=/export/sites/sitodt/modules/documenti_it/debito_pubblico/risultati_aste_btp_3_anni/BTP_3_Anni_Risultati_Asta_del_28.06.2007.pdf&%5d

non so se sia quello giusto anche perchè trovo risultati discordanti da quelli indicati da Calì:
E' un BTP triennale con cedola semestrale del 2% lordo (1,75% netto) Nell'esempio del sig Calì non sono riportate le due cedole che verranno staccate a settembre 2009 e a marzo 2010 vedi sito corriere della sera http://borsa.corriere.it/obbligazioni/B-T-P-07-10-TITOLO-CON-CEDOLE-TF-4/dettaglio.aspx?tkr=MO426256&mrk=BTP

Come mai?
Considerando le cedole i risultati sarebbero completamente diversi da quelli calcolati dal Sig. Calì.

Inoltre considerando anche la differenza tra prezzo d'acquisto e prezzo di rimborso il rendimento lordo annuo è del 4,47% (3,91%), nell'ipotesi di averlo comprato all'emissione.

MGF

Anonimo ha detto...

IT0004196918 ITALIA BTP cedola 4%scadenza 01.03.2010 prezzi 102,465 102,499 RENDIMENTO NETTO 0,88 %, oggi. Da www.tradinglab.it

COMPRANDOLO OGGI, NON 2 O 3 ANNI FA!

Anonimo ha detto...

Calì hai proposto un'iniziativa ottima.
Più ti leggo e più mi entusiasma quello sche scrivi.
Vincenza.

Anonimo ha detto...

aggiornamento iscritti facebook: 134!
E vaiiiiiiiiiiiiiiii.
Paolo

Anonimo ha detto...

x l'anonimo

"IT0004196918 ITALIA BTP cedola 4%scadenza 01.03.2010 prezzi 102,465 102,499 RENDIMENTO NETTO 0,88 %, oggi. Da www.tradinglab.it

COMPRANDOLO OGGI, NON 2 O 3 ANNI FA!"

non considera le due cedole del 1,75% netto da staccare a settembre e a marzo prossimi

MGF

Anonimo ha detto...

Ottima iniziativa Sig. Calì.
Lei ha una genialità straripante. Le pensa tutte, una meglio dell’altra.
Complimenti !

Questa volta anch’io, che in verità sono sempre stato un po’ scettico nei suoi confronti, riconosco che in lei c’è della genialità.

Però mi consenta.
Prima di attribuirle incondizionatamente la mia estimazione, devo sottoporla ad una verifica : ossia ad una prova e ad una controprova ( diciamo che sono un assertore del metodo scientifico ).
Si tratta di questo :
1. se il governo accoglierà la richiesta di abolizione dell’imposta di bollo sul c/c bancario, lei avrà buon diritto ad essere incontestabilmente definito GENIALE per la sua rara ed efficace capacità intuitiva e realizzativa;
2. se il governo non accoglierà la richiesta di cui lei è promotore, lei non avrà più diritto ad essere definito GENIALE. Non le pare ? Ed allora per lei non può che esserci la definizione di C......... !
( vediamo chi indovina la parola )

Ci sta a sottoporsi a queste prove ?

Le confesso che anche a me sta prendendo la frenesia di essere geniale.
Se andrà a buon fine la sua iniziativa, mi farò promotore di un’altra per chiedere l’abolizione o la riduzione delle imposte ipotecarie e catastali. Arrivasse anche per me il momento della GENIALITA’ !

Firmato :
Un coniglio che aspira a diventare un leone geniale

Anonimo ha detto...

Per MGF: mi scuso se non mi sono firmato, sono Roberto.

Le allego la definizione di rendimento netto.

Rendimento Netto
Riferito alle obbligazioni, indica il tasso di rendimento effettivo al netto della ritenuta fiscale (sugli interessi e sul capital gain) calcolato sulla migliore proposta di negoziazione in lettera presente sul book, nell'ipotesi che l'obbligazione venga mantenuta in portafoglio fino alla scadenza e che le cedole vengano reinvestite al medesimo tasso di rendimento.

E' evidente quindi che il btp in questione comprandolo oggi a 102,49 con le cedole comprese ha un rendimento netto dello 0,88% netto annuo. Ieri, come ha scritto Calì era a 0,85%.
E' come se lei comprasse un Bot ad un anno di scadenza, cioé.
Spero di esserle stato utile.
Buona giornata.
Roberto.

Anonimo ha detto...

Ringrazio il Sig. Roberto,

conosco il significato di rendimento netto. Nel post precedente mi sono spiegato male.
Il rendimento netto è 0,89 % perchè l'obbligazione, quotando oggi a 102,50 e rimborsandola tra 1 anno a 100, ovviamente il gran parte dei guadagni derivanti dalle cedole verranno persi per la differenza, negativa, tra il prezzo di rimborso e quello di acquisto.

Personalmente, alla luce di ciò, ritengo l'esempio del Sig. Calì molto forzato in quanto l'affare sarebbe pessimo anche senza l'aggravante delle imposte da bollo.

MGF

Anonimo ha detto...

Grandissima idea!

Così risparmio addirittura 34.20 euro in un anno!

Ne vale la pena di fare una lotta tutti insieme!

Che svolta!

Anonimo ha detto...

Per MGF: ma l'esempio si può fare anche con un Bot, non capisco scusi.
Il rendimento che sia Btp o Bot é sempre dello 0,8% circa. Ora non guardiamo lo 0,001 in più o in meno: UN TITOLO DI STATO ITALIA CHE SCADE FRA UN ANNO RENDE LO 0,85% CIRCA: QUESTA E' LA SOSTANZA.
Buona giornata. Roberto.

Anonimo ha detto...

Per l'ennesimo coniglio che parla di svolta!

Moltiplica, CONIGLIO, 34,20 per 40.000.000 (QUARANTA MILIONI) E VEDRAI CHE QUALCHE SOLDINO RESTA.
Ciao CONIGLIO!

Alessandro.

Anonimo ha detto...

Appunto sig. Roberto,
attualmente, a breve termine i titoli di stato italiani, e quelli di quasi tutti gli altri paesi europei, rendono così poco che non vale la pena di comprarli.

Trovo semplicemente un po' forzato utilizzare l'esempio di questo BTP, o di qualsiasi equivalente titolo di stato ad un anno, per enfatizzare i costi/imposte del c/c e del deposito titoli.

MGF

Anonimo ha detto...

mi correggo per lo strafalcione,

"non vale la pena comprarli"

MGF

Anonimo ha detto...

AH!!! Me li date tutti a me i soldi che risparmiate sui vostri conti correnti?

Allora si che svolto!

Io pensavo di risparmiare solo 34.20, invece guadagnerò miliardi!

Lottate! Combattete! Tutti insieme!

Il mio iban è it42c3200031240000034512
Grazie

Anonimo ha detto...

Oltre all'iban, CONIGLIO, serve il nome e cognome.
CIAO CONIGLIO!
Alessandro.

Anonimo ha detto...

Allora avevo ragione e si risparmiano addirittura 34.20 in un anno!

Ma lotteremo lo stesso tutti insieme!

Hasta la victoria siempre!

Anonimo ha detto...

162 iscritti....... e vaiiiiiii su facebook.
Paolo

Anonimo ha detto...

ci stiamo dirigendo verso i 200! Ed é il primo giorno!
Divulgate più che potete.
Paolo

Anonimo ha detto...

Il prof. Taddei scrive :
".....i lunghi calcoli effettuati per determinare il B.E.P. (Break even point ) conterrebbero un errore imputabile alla costante k introdotta dalla contraddizione evidenziata, ove :

K = costo del conto corrente + bollo sul conto corrente
Ovvero :
K = 50 + 34,20 = 84,20

Alla luce di quanto sopra i calcoli dell’esimio collega andrebbero rivisti, ........".

A me pare corretta la tesi del prof. Taddei.

Anonimo ha detto...

ci stiamo dirigendo verso i 200! Ed é il primo giorno!
Divulgate più che potete.
Paolo


Grandi!

34.20 euri!

Divulghiamo! Lottiamo!

Trentaquattro euri e venti!

Capisco l'entusiasmo!

Anonimo ha detto...

CONFRONTATE QUESTO POST :

".....34.20 euri!
Divulghiamo! Lottiamo!
Trentaquattro euri e venti! "


CON LE TARIFFE DEL SIG. CALI’ :
Le tariffe per questo servizio di "consulenza spot" sono:
…………..
…………..
Minuti 30 = prezzo 30 euro + iva 20%, ossia 36 euro: con questa opzione ti regalo 10 minuti di consulenza; tot. 40 minuti.
…………….


IN CONCLUSIONE :
Il costo della lotta da condurre per risparmiare 34,20 E. ( CHE QUASI SICURAMENTE SARA’ UNA LOTTA INCONCLUDENTE ) ,
è quasi pari alla tariffa da pagare per 40 minuti di consulenza del Sig. Calì ( CHE SARA’ CONCLUDENTE ? )

Anonimo ha detto...

La mamma dei CONIGLI (e degli IMBECILLI) é sempre incinta .......
Giuseppe

Anonimo ha detto...

Il gorilla Giuseppe sa reagire solo con lo stesso grugnito.
GRU GRU GRU
Dopo milioni di anni di evoluzione ha imparato una sola parola.....CONIGLIO

Anonimo ha detto...

E' arrivato l'ennesimo anonimo: commenta, non mette il nome, non si sa che lavoro fa.
Conclusione: CONIGLIO E FRUSTRATO!
Giueseppe.
N.B. FRUSTRATO

Anonimo ha detto...

GRU GRU GRU
FRU FRU FRU

Anonimo ha detto...

Rispondete con argomenti non con grugniti.

Firmato :
Un coniglio che aspira a diventare un leone geniale

Anonimo ha detto...

Superati i 200 iscritti su facebook!
Non rispondiamo a chi non fa proposte, tipo questo dei grugniti. Se ha qualche proposta bene, altrimenti ignoratelo.
Paolo

Anonimo ha detto...

Lasciate stare il CONIGLIO, poveretto.
Sarà un tifoso della Juve o dell'Inter, e sarà preoccupato perché la squadra é uscita dalla Champions League.
Sei preoccupato, vero? Mi dispiace, possiamo fare qualcosa per aiutarti? Dai che la Juve o l'Inter sono forti lo stesso, dai. Riesci a farcela lo stesso anche se la tua squadra del cuore ha perso?
Se dovessi avere qualche problema fallo sapere che ti possiamo aiutare.
Capisco che tu possa essere preoccupato per Ibra o Del Piero, lo capisco.
Dai, forza, la vita continua.
Stai ancora piangendo per l'eliminazione? Dai, forza.
Ti vogliamo bene tutti.
Alessandro.

Anonimo ha detto...

Se ieri eravamo in 2, ora siamo a 209! Il tutto alla massima potenza!
Girtate questo link ai vostri amici e conoscenti o mandategli un'email:

http://www.facebook.com/group.php?gid=55371903405

Invito al Governo per l'abolizione dell'imposta di bollo sul c/c bancario

Paolo

Anonimo ha detto...

PAOLO :
Non rispondiamo a chi non fa proposte, tipo questo dei grugniti. Se ha qualche proposta bene, altrimenti ignoratelo.
Paolo


ALESSANDRO :
Lasciate stare il CONIGLIO, poveretto.
Sarà un tifoso della Juve o dell'Inter, e sarà preoccupato perché la squadra é uscita dalla Champions League.
Sei preoccupato, vero? Mi dispiace, possiamo fare qualcosa per aiutarti? Dai che la Juve o l'Inter sono forti lo stesso, dai. Riesci a farcela lo stesso anche se la tua squadra del cuore ha perso?
Se dovessi avere qualche problema fallo sapere che ti possiamo aiutare.
Capisco che tu possa essere preoccupato per Ibra o Del Piero, lo capisco.
Dai, forza, la vita continua.
Stai ancora piangendo per l'eliminazione? Dai, forza.
Ti vogliamo bene tutti.
Alessandro.

COMMENTO :
Questa di Alessandro si che è proposta !
E di spessore !
Sei contento Paolo ?

Firmato
Un coniglio che aspira a diventare un leone.
( anche se non geniale. Le mie pretese diminuiscono )

Anonimo ha detto...

TRE..TRE….TRE……TRE…….TRE…..

TRE..TRE….TRE……TRE……..M..M…M…M..M..M..M…M

TRE….TRE….MO..MO…MO…..MO….MO

TRE….TRE….MO..MO…MO…..MO….MONTI

TREMONTI

Anonimo ha detto...

TRE..TRE….TRE……TRE…….TRE…..

TRE..TRE….TRE……TRE…….TRE…..M..M…M…M..M..M..M…M

TRE….TRE….MO..MO…MO…..MO….MO

TRE….TRE….MO..MO…MO…..MO….MONTI

TREMONTI.

TREMONTI CHE TREMA………….........…….

Anonimo ha detto...

TRE..TRE….TRE……TRE…….TRE…..

TRE..TRE….TRE……TRE…….TRE…..M..M…M…M..M..M..M…M

TRE….TRE….MO..MO…MO…..MO….MO

TRE….TRE….MO..MO…MO…..MO….MONTI

TREMONTI.

TREMONTI CHE TREMA……………….

PER L’INVITO RIVOLTO AL GOVERNO PER L’ABOLIZIONE DELL’IMPOSTA DI BOLLO SUL C/C BANCARIO

Anonimo ha detto...

Siamo a 227! E VAIIIIIIIIII

Girate questo link ai vostri amici e conoscenti o mandategli un'email:

http://www.facebook.com/group.php?gid=55371903405

Invito al Governo per l'abolizione dell'imposta di bollo sul c/c bancario

Paolo

Anonimo ha detto...

Se l'imposta di bollo non fosse applicata si determinerebbero dei forti risparmi a vantaggio delle persone e aziende: danari che potrebbero essere destinati per il rilancio e lo sviluppo dell'economia in quanto rimarrebbero nelle disponibilità dei correntisti ed investitori.

Un esempio.
Questa frase sarebbe fortemente criticabile, proprio, perchè i forti risparmi sono dell'ordine dei 35 euro l'anno per conto corrente... (anche se i cc sono 40 milioni, i risparmi per individuo/azienda sono sempre dell'ordine di 35 euro!!!)

Però non mi sono messo a criticare questo post. Semplicemente perchè non contiene DATI falsi.

A mio parere, questo impegno e questo entusiasmo, per una cifra del genere, è immotivato, però NON mi interessa come Calì e i suoi lettori intendono spendere il loro tempo.
Quindi NON mi permetto di criticare nemmeno questo tipo di azione!

Mi interessa però un po' di più avvisare che su questo blog sono passati tanti DATI falsi!
Dati, non opinioni!

Anche se i tifosi (che si infervorano per 34.20 euro) non saranno mai in grado di ammetterlo...

Alessio

Anonimo ha detto...

Siamo a 257! E VAIIIIIIIIII

Girate questo link ai vostri amici e conoscenti o mandategli un'email:

http://www.facebook.com/group.php?gid=55371903405

Invito al Governo per l'abolizione dell'imposta di bollo sul c/c bancario

Paolo

Anonimo ha detto...

34.2 per 40 milioni di CC fa unmiliardotrecentosessantottomilioni di euro. Se poi si contano anche i deposito titoli, possiamo pensare di arrivare a unmiliardo e mezzo?
Più di quanto raccimolato con Alitalia....
La proposta Calì non passerà perchè coprire "una cifra del genere" non ci riesce neanche al "mago" di Sondrio.

Chiudo che a parlare con gli idioti faccio la figura da idiota
Daniele

Anonimo ha detto...

Alessio é un genio! Lei che é onesto ci dica dove possiamo trovare le sue teorie.
Dove?
GC

Anonimo ha detto...

34.2 per 40 milioni di CC fa unmiliardotrecentosessantottomilioni di euro. Se poi si contano anche i deposito titoli, possiamo pensare di arrivare a unmiliardo e mezzo?
Più di quanto raccimolato con Alitalia....
La proposta Calì non passerà perchè coprire "una cifra del genere" non ci riesce neanche al "mago" di Sondrio.

Chiudo che a parlare con gli idioti faccio la figura da idiota
Daniele


Sai quanto ha chiesto il banco popolare allo stato italiano ieri con i tremontibond?
Sai quanto chiederà unicredit?
Sai quale è la dimensione del debito pubblico italiano?
Sai quanto è il quantitativo in miliardi di una sola asta di bot?
Sai quanto è stato l'ammontare dell'ablizione dell'ici sulla prima casa?

In pratica, sai qual'è la dimensione delle cifre in gioco in uno stato come l'italia?

Un miliardo e tre ti sembra ancora una grossa cifra impossibile da raggiungere anche per il mago di sondrio?

E poi, rimane il fatto che sempre 34 euro a testa sono!!!!
E' inutile fare moltiplicazioni per ingigantire i numeri e far sembrare una cosa colossale!

Che economia vuoi rilanciare con 34 euro a testa!!!!!

Possiamo andare tutti a cena addirittura una volta di più in un anno!
Possiamo comprarci una scarpa in un anno! Per la seconda diremo al negoziante di aspettare il secondo anno!

Grandioso!
Un rilancio fantastico dell'economia!
Che cifre enormi!


Cmq non so se leggendo il tuo commento sembri un idiota per tutti i lettori, ma sicuramente si nota che SEI un gran maleducato ad insultare chi non la pensa come te, oltretutto al primo messaggio che scrivi...

Distinti saluti,
Alessio

Anonimo ha detto...

Come i Montecchi e i Capuleti, ormai è guerra totale.

Imperversa acerrima la rissa tra i frequentatori del blog divisi in due gruppi :
1. IL GRUPPO DEI CONIGLI, che per brevità chiamerò d’ora in avanti CONIGLI
2. IL GRUPPO DI QUELLI CHE C’HANNO I COGLIONI, che per brevità chiamerò COGLIONI.

Il somatotipo dei CONIGLI presenta i seguenti caratteri socio-genetici-antropologici :
• moderatezza di linguaggio
• calma di carattere
• misura nell’esprimere giudizi
• realismo nelle valutazioni
• atteggiamento riflessivo
• preparazione economico-finanziaria e generale di buon livello
( prego aiutarmi a completare l’elencazione con altri caratteri che mi sfuggono )

Il somatotipo dei COGLIONI presenta i seguenti caratteri socio-genetici-antropologici :
• sproloquiatezza
• avventatezza
• impulsività
• scarsa cultura economico-finanziaria
• fautore del fare per fare ( facite casine, facite ‘mmuine, basta che facite ) e non del fare per ottenere risultati
• scarsa propensione alla dialettica
( prego aiutarmi a completare l’elencazione con altri caratteri che mi sfuggono )

Pur nella loro diversità assoluta questi somatotipi, i CO NI GLI e i CO GLI O NI, hanno in comune 3 fattori : CO, GLI e NI.

Unica differenza tra di loro è il fattore O.

Quale la natura di questo fattore O che rende così diversi i 2 gruppi ?

Per individuare tale natura possiamo ricorrere a varie discipline :
la biologia
la chimica
la medicina
le scienze sociali
l’ astrologia
le leggi del caso
ed altre ancora che per il momento non mi dilungo ad enumerare.

Ognuna di queste discipline probabilmente ci porterà a risultati diversi, ma si potrebbe cercare di individuare una correlazione tra i vari risultati per pervenire ad una sintesi conclusiva.
Se l’argomento è di interesse dei frequentatori del blog, in prossime puntate condurrò uno studio, con l’ausilio delle varie discipline, per individuare la valenza del fattore O nella differenziazione tra CONIGLI e COGLIONI.
Fatemi sapere e grazie per l’attenzione
Prof. Tosti

Anonimo ha detto...

siccome ho deciso di fare la figura da idiota fino in fondo...
Alessio, vedo che hai la coda di paglia. Con gli idioti non mi riferivo a te però visto che ti ci tiri dentro, lo confermo.
Ma questo non lo sapevi.
Come non sai che non considero grande la cifra di 1.5 miliardi. Ma neanche piccolina perchè 1.7 miliardi sono la cifra che costerà agli enti previdenziali il fallimento di SCIP.

Ora ne sparo un'altra. Il nuovo segretario del PD ha proposto una addizionale irpef del 2% sui redditi superiori a 120000 euro. Visto il numero di contribuenti di tale fatta, ci sarebbe un aumento di gettito di cinquecentomila euro.
A questo punto va paragonato Calì a Franceschini. (attenzione: sto facendo ironia)

Per il prof. Tosti, trovo molto bello il suo testo scientifico, anche se non concordo pienamente sulla descrizione dei CONIGLI: essi riescono, a volte, ad essere estremamente insultanti pur senza scadere nello sproloquio. In verità a volte sproloquaino, straparlano e urlano supponenza.
Vorrei proporre una soluzione al fattore O. Rappresenta la chiusura del cerchio: in realtà non c'è differenza tra conigli e coglioni. A conferma di ciò spesso si confondono tra loro.
E d'altronde capita spesso che venga dato del coniglio a sproposito, confondendo semplici contestatori del fatto in se, per partigiani della fazione opposta. O viceversa, a chi apprezza una singola iniziativa, viene dato del coglione da contestatori ad ogni costo.
A me è capitato di essere tacciato sia di coglionaggine sia di conigliaggine. E' evidente che sono entrambi. sono felice di essere in buona compagnia.

Ultima cosa per Alessio: per favore basta che hai rotto a coglioni, conigli e anche alle O.

L'idiota Daniele

Anonimo ha detto...

Quella di Daniele è una prima tesi interessante per la determinazione del fattore O.
Attendo altri contributi
Grazie
Prof. Tosti

Anonimo ha detto...

La proposta del sig. Calì è, a mio modesto avviso, inattuabile perchè:

1) la tassa in sè è poco gravosa per il contribuente (34,20 euro all'anno equivalgono a € 2,85 al mese) quindi al singolo cittadino non porterebbe un beneficio apprezzabile

2)Lo stato tramite questa tassa raccoglie somme cmq ingenti, alle quali, in questo momento, non può rinunciare.

3) L'altro vantaggio per lo stato è che questa imposta è praticamente impossibile che venga evasa

MGF

Anonimo ha detto...

Condivido quello che dice MGF ed aggiungo :
se ogni categoria di cittadini ( ad es. utenti del telefono, automobilisti, utenti TV, ecc. ecc. ecc. ecc. ecc. ) chiedesse l'abolizione di una tassa che la interessa per motivi corporativi, dove si andrebbe a finire ?

BI.R.CO.

Anonimo ha detto...

Manca pochissimo ai 300!!!! E VAIIIIIIIIIIII

Girate questo link ai vostri amici e conoscenti o mandategli un'email:

http://www.facebook.com/group.php?gid=55371903405

Invito al Governo per l'abolizione dell'imposta di bollo sul c/c bancario

Paolo

Anonimo ha detto...

Citazione: "Ora ne sparo un'altra. Il nuovo segretario del PD ha proposto una addizionale irpef del 2% sui redditi superiori a 120000 euro. Visto il numero di contribuenti di tale fatta, ci sarebbe un aumento di gettito di cinquecentomila euro.
A questo punto va paragonato Calì a Franceschini. (attenzione: sto facendo ironia)"
mi scuso dell'errore. intendevo scrivere 500milioni e non cinquecentomila.
Spero che il senso sia stato capito comunque.
Daniele

Anonimo ha detto...

x BI.R.CO.

finiremo nella anarchia sociale. Ma una corporazione non pensa in termini di comunità ma, appunto, in termini di corporazione.

Non è certoun caso che le corporazioni nacquero in Italia.

MGF

Anonimo ha detto...

Ultima cosa per Alessio: per favore basta che hai rotto a coglioni, conigli e anche alle O.

L'idiota Daniele


Che sei un idiota te lo sei scritto da solo...

Che sei decisamente maleducato te lo scrivo io...

E ti faccio notare che mi sembri un po' in contraddizione...

Daniele primo:"La proposta Calì non passerà perchè coprire "una cifra del genere" non ci riesce neanche al "mago" di Sondrio."

Daniele secondo:"...non considero grande la cifra di 1.5 miliardi"

Insomma la consideri grande o no, 'sta cifra?



Cmq condivido alcune cose di quello che hai scritto...

Alessio

Anonimo ha detto...

Girate questo link ai vostri amici e conoscenti o mandategli un'email:

http://www.facebook.com/group.php?gid=55371903405

Invito al Governo per l'abolizione dell'imposta di bollo sul c/c bancario

Paolo

Anonimo ha detto...

658 ISCRITTI!!!! E VAIIIIIIIIIIII! wowwwwwwwwwwwwwwwwwwww

Girate questo link ai vostri amici e conoscenti o mandategli un'email:

http://www.facebook.com/group.php?gid=55371903405

Invito al Governo per l'abolizione dell'imposta di bollo sul c/c bancario

Paolo