venerdì 28 agosto 2009

Short (al ribasso) su Unicredit: per chi non conosce la vendita allo scoperto .........magari il direttore di banca oppure il promotore finanziario!

Di Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo (Svizzera) il 22 settembre 1970 e residente in provincia di Padova (Veneto, Italia).
Gentile letttice e gentile lettore, nei giorni scorsi ho scritto che i miei bravissimi collaboratori, che seguono il mercato azionario, mi avevano segnalato che sul titolo Unicredit si sarebbe potuto generare un segnale "al ribasso" oppure "short".
Per rispetto a chi si avvale del servizio a pagamento di consulenza finanziaria non indico i valori precisi del segnale. Valori che, quindi, per chi si avvale del servizio di consulenza finanziaria sono indicati precisamente.
So che ci sono tante persone che però non hanno in mente come funzionino queste operazioni al ribasso. Addirittura, negli ultimi giorni, mi é capitato di andare in più di qualche filiale di banca, dove il personale (sia i direttori che gli impiegati tradizionali) non era a conoscenza della possibiltà di operare al ribasso sulle azioni!
Per queste persone (compreso quindi il personale bancario) che magari non conoscono questa possibiltà di operare al ribasso cerco di spiegare come avvengono queste operazioni.
Supponiamo, per fare l'esempio, che su Unicredit tu abbia un'ottica ribassista, cioé pensi che l'azione debba scendere. A questo punto devi vendere il titolo Unicredit (che non hai ma che ti viene prestato, dietro il pagamento di un interesse, dalla banca) a 2,62 euro (che sia il valore indicato ai clienti?), per poi ricomprarlo, semplicemente, quando vorrai chiudere l'operazione. Supponiamo che Unicredit vada a 2,82 e tu decida di chiudere l'operazione: a questo punto avrai una perdita di 0,20 euro sul n° di azioni che hai deciso di investire. Supponiamo che Unicredit vada a 2,42 e tu decida di chiudere l'operazione: a questo punto avrai un guadagno di 0,20 euro sul n° di azioni che hai deciso di investire. In entrambi i casi devi calcolare il costo delle commissioni per svolgere questa operazione: costi che tramite le maggiori piattaforme che offrono il tradingonline sono molto bassi rispetto alle filiali tradizionali che sono abituate ad applicare commissioni salatissime.
Ti ricordo che queste operazioni al ribasso vengono effettuate non al Casinò ma tramite la Borsa Italiana. Ti ripeto che queste operazioni al ribasso vengono effettuate non in chissà quale mercato, ma sul mercato della Borsa Italiana.
E queste operazioni al ribasso le banche (tramite il loro uffici di investimento) le conoscono, eccome se le conoscono! Ma magari a te dicono che non le puoi fare! Addirittura non ne mettono a conoscenza nemmeno il loro personale. Che fatalità!
Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ .......... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!
P.S. Ti ricordo Giulio Pasquini, il bravissimo trader di "sapienza-forex" si é iscritto all'Elenco degli Agenti in Attività Finanziaria tenuto dalla Banca d'Italia, con il n° di iscrizione A77400.
Sono disponibili, inoltre, i rendimenti del mese di agosto 2009.
Il tutto su
http://sapienza-forex.blogspot.com/
....chi pecora si fa il lupo se lo mangia!

27 commenti:

Anonimo ha detto...

sempre chiarissimo e UTILE! GRAZIE MARCO

Anonimo ha detto...

Confermo: in banca non sanno delle operazioni al ribasso! Sulla mia banca, eh.
CP

Anonimo ha detto...

Ripropongo come nei commenti dell'altro post.

Ho chiesto alla mia banca i costi per operare al ribasso ma sono spese folli!
Mi sapete dire, per favore, quali sono le banche che hanno commissioni basse per operare sul ribasso dei titoli (spese per prestito titoli, ad esempio).
Grazie a chi mi potrà aiutare.
Buon trading a tutti.
Giuseppe

P.S. Grazie signor Calì per avermi fatto conoscere che sul mercato si può andare al ribasso. Addirittura in banca non ne erano a conoscenza!

TraderJo ha detto...

Che ne pensa, Calì, di un possibile short su Intesa SanPaolo?
Grazie e buon trading a tutti.

TraderJo

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per TradeJo: potrebbe essere un altro titolo sul quale andare al ribasso.
Ma i valori precisi di entrata non li rendo pubblici per rispetto a chi si avvale del servizio di consulenza finanziaria.
Magari mi scriva all'e-mail: edoardinchiarin@yahoo.it oppure ci possiamo sentire tramite skype: marco.cali19

Le consiglio, inoltre, di dare un'occhiata all'operatività di sapienza-forex su http://sapienza-forex.blogspot.com/

Buon trading a lei e ovviamente a tutti.

Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Ma i vari contestatori dove sono finiti?

Anonimo ha detto...

Ma i vari contestatori dove sono finiti?

Vi ricordate il segnale su Tiscali?

Non dico altro!

Anonimo ha detto...

Ho chiesto alla mia banca i costi per operare al ribasso ma sono spese folli!

Ma se e' lei il proprietario perche' non abbassa le spese?

Anonimo ha detto...

Confermo: in banca non sanno delle operazioni al ribasso! Sulla mia banca, eh.

Deve indottrinare meglio i suoi dipendenti sulle operazioni al ribasso.

Anonimo ha detto...

Per l'anonimo che blatera su Tiscali: io ho ricevuto i segnali su Tiscali, eccome se li ho ricevuti. Su consulenza. Lei di cosa sta parlando? Lei parla sull'operato di Calì senza essere cliente.
Lei scrive tanto per scrivere. Ha ricevuto una consulenza su Tiscali da Calì?

Anonimo ha detto...

....chi pecora si fa il lupo se lo mangia!...Ma attenzione:spesso dietro una pecora si nasconde un lupo!

Anonimo ha detto...

Sono ritornati gli anonimi..... senza generalità e senza .........

Bentornati: non avete nessun argomento. Almeno qui potete scrivere e vi date ragione.
Che bella soddisfazione. Penso che siate molto contenti, vero?

Anonimo ha detto...

Ho una domanda: la MIFID può in certi casi impedire di andare corti su un titolo azionario?

-Enrico-

Anonimo ha detto...

non rispondere agli anonimi .......... grazie...... vogliono sembrare intelligenti..... ma siccome blaterano lasciamoli perdere ..... sono sempre pronti a criticare...... si sapesse almeno da quale pulpito viene la predica.... lasciamoli commentare..... ma non rispondiamogli..... così sono convinti di avere ragione.... e magari non litigano in famiglia.......facciamolo per le loro famiglie...... questi se si arrabbiano sono capaci magari di menare chi sta con loro in casa.... diamogli ragione e basta

Anonimo ha detto...

L'Italia é piena di gente come gli anonimi che commentano senza mai proporre e criticano sempre. Sanno sempre tutto, ma senza farsi vedere. Così sono sempre quelli che con il senno di poi avevano ragione. Purtroppo l'Italia ha queste persone.

Anonimo ha detto...

Senti chi parla un Anonimo...Non mi sembri tanto meglio...Non ti rispecchi in quello che scrivi?

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Rispondo ad Enrico:
la Mifid non può impedire di andare corto (per chi non lo sapesse, corto vuol dire "al ribasso") su un titolo; é ovvio che bisogna che l'investitore dichiari di essere consapevole di ciò che sta facendo e quindi abbia un profilo "adeguato" a questo tipo di operazioni.
Chi invece può impedire di svolgere queste operazioni é la Consob, che infatti aveva vietato le operazioni al ribasso per parecchi mesi, ultimamente.

Voglio, inoltre, sottolineare che, a mio avviso, il rischio di effettuare un'operazione al rialzo é lo stesso rischio che un investitore corre eseguendo un'operazione al ribasso.
Solo che queste operazioni al ribasso vengono presentate come rischiosissime. Ma, ripeto, il rischio é identico sia che si vada al rialzo che al ribasso.
Buona giornata a lei e a tutte le lettrici e i lettori.

Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Grazie mille Sig. Calì! Gentilissimo come sempre!

-Enrico-

Daniele ha detto...

Per investire, dott. Calì, al ribasso che cifre sono necessarie? C'é un investimento minimo?
Grazie e complimenti per il blog.
Daniele

Anonimo ha detto...

Posso proporre una discussione?
Anche per i vari contestatori.
Secondo voi i minimi di marzo rimarranno tali per i prossimi mesi-anni oppure verranno violati?

Premetto che non sono un esperto e secondo me non verranno violati.

Ringrazio il Sig. Cali' per la liberta' che ci lascia in questo blog e invito i contestatori a portare un minimo di rispetto nei confronti di tutti.Grazie.

A.S

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Rispondo a Daniele:
non sono necessari dgli importi minimi per investire al ribasso con le azioni. E' la stessa identica cosa di investire al rialzo.
Per cui, a mio avviso, un investitore dovrebbe valutare quale parte del suo portafoglio vorrebbe investire sull'azionario ed investire poi questa parte appunto, sia al rialzo che al ribasso, a seconda dei momenti di mercato.
Io non dico che un investitore debba investire al ribasso, per carità. L'investitore é libero di fare ciò che ritiene più opportuno. Mia intenzione é quella di comunicare che c'é la possibilità di farlo, perché tantissime persone non sono a conoscenza della possibiltà di operare al ribasso. E secondo me ciò é creato in maniera intenzionale..........

Buona giornata e buoni investimenti a lei e a tutte le lettrici ed i lettori.

Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Rispondo ad A.S.:
grazie per il suo intervento.
Non so, ovviamente, se i minimi di marzo verranno bucati o meno. Magari assisteremo ancora a dei rialzi. La cosa certa é che i mercati sono pilotati dalle solite istituzioni finanziarie. Per questo Le suggerisco di seguire il mercato, in maniera molto semplice. Deve tenere conto che su tutti gli strumenti finanziari e quindi anche con le azioni questi "signori" utilizzano la leva finanziaria, eccome se la utilizzano. E con una leva finanziaria, ad esempio, 100 l'investitore che ha 1.000 euro può investire 100.000 euro magari comprando Fiat. Il fatto é che se questo investitore compra le Fiat per 100.000 euro l'indice di riferimento della borsa italiana aumenta di valore. Ma questo investitore ha solo 1.000 euro in conto corrente. Provi a pensare se ciò si può fare con 1.000 euro, cosa muovono questi "signori".
Tutto ciò per dire che é un'economia di carta e che questi "signori" possono indirizzare i ml mercato dove vogliono.
Da parte mia mi limito a seguire cosa avviene senza farmi tante storie.
E consiglio sempre di applicare lo stop loss: pensi che in tante filiali non sanno nemmeno cos'é!
Un tipo di operatività che ritengo essere produttiva é, cambiando strumento, quello di sapienza-forex. Per farle l'esempio, a giugno avevo critto che l'euro sarebbe potuto andare a 1,34, ma nel frattempo sono state eseguite diverse molte operazioni proprio seguendo l'andamento dell'euro.
L'utilizzo degli stop loss e il "seguire" l'andamento sono delle buone basi per operare.
La ringrazio nuovamente e le auguro (anche a tutte le lettrici e a tutti i lettori, eh)una splendida giornata.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Grazie Sig. Cali' per la gentile risposta,e' sempre un piacere leggere il suo blog.

A.S

Anonimo ha detto...

Non c'e'nessuno che voglia iniziare la discussione proposta,ma me lo aspettavo,qui purtroppo,e troppo spesso si accendono solo contestazioni e discussioni che non portano da nessuna parte.

Buona giornata a tutti e sopratutto buon lavoro.

A.S

Anonimo ha detto...

Per A.S.: non ti devi sorprendere del fatto che nessuno intavoli una discussione. Se c'é da criticare sono sempre i primi, se c'é da proporre allora non si fanno più vedere. Anzi, ogni tanto qualcuno interviene con il senno di poi. Gli italioti sono fatti così.
Cerchiamo di discutere in ogni caso.
Condivido anch'io i complimenti per Calì.
MD

Anonimo ha detto...

Pero' mi dispiace moltissimo che a causa di qualche contestatore per non usare altri termini che non si addicono a questo blog il gentilissimo Sig. Cali' non risponde piu' cosi' frequentemente come un tempo.
Ho detto che mi dispiace ma condivido pienamente la sua presa di posizione.
Certo ognuno e' libero di esprimere le sue idee e i suoi pensieri ma ci sono modi e modi.
Tuttavia mi auguro che questo blog ritorni ai suoi splendori.

A.S

Anonimo ha detto...

http://sapienza-forex.blogspot.com/2009/07/operazioni-e-rendimenti.html

Grande Pasquini!

Filippo