mercoledì 23 settembre 2009

I poveri si ammazzano e i signori si abbracciano.


Di Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo (Svizzera) il 22 settembre 1970 e residente in provincia di Padova (Veneto, Italia).




Gentile lettrice e gentile lettore,
ho notato, in questo ultimo periodo, che i PILOTATISSIMI media (TV e GIORNALI) danno un ampio risalto alle notizie che riguardano "la fine della crisi finanziaria".

"Ci sono segnali di ripresa"; "Il Pil aumenterà"; "Nel 2010 le aziende vedranno gli ordini aumentare": queste sono solo alcune frasi che si leggono e/o si sentono.
Il bello di tutto ciò é che i media (TV e GIORNALI) continuano a ripetere, come PAPPAGALLI, ciò che viene comunicato una volta dall'FMI, una volta da qualche esponente della BCE, una volta da qualche ministro, una volta da qualche politico, una volta dal Governatore della Banca d'Italia, una volta dall'Ocse e così via.

Bene, di tutti questi esponenti non ce ne é stato uno, dico uno, che due anni fa avesse previsto l'arrivo della crisi finanziaria.

Ora le stesse persone, avvalendosi dei PILOTATISSIMI media (TV e GIORNALI) ti dicono che la crisi é terminata!
Ti dicono che ci sono segnali di ripresa!
Ti dicono che nel 2010 il Pil crescerà!
Poi magari i media ti dicono e/o ti scrivono che l'Ocse ha detto una "cosa" e tutte le persone sono pronte a ripetere ciò e ci credono.
Ma chi é l'Ocse? Prova, gentile lettrice e gentile lettore a chiedere a 10 persone se sanno cos'é l'Ocse e vedrai quante persone (anche degli addetti ai lavori, eh) sanno cos'é!

Per tornare al discorso degli esponenti che infulenzano i media e di conseguenza il popolo, ti ricordo, qualora non ne fossi a conoscenza, che come ho già scritto, nel gennaio 2009,
un certo Signor Albert Einstein diveva che "I PROBLEMI NON POSSONO ESSERE RISOLTI DALLE STESSE PERSONE CHE LI HANNO CREATI".

La cosa più alluccinante é che questi esponenti, che ripeto circa due anni fa non si erano accorti di nulla, ricoporono tuttora gli stessi incarichi e sono gli stessi che oggi dicono di non preoccuparsi.
Questa é la realtà!



Ora mettiamo due ipotesi:

La prima ipotesi: la crisi é passata.

La seconda ipotesi: la crisi non é finita, anzi, deve ancora venire.

Se si dovesse verificare la prima ipotesi, quindi, avrebbero ragione questi esponenti.
Se, invece, si dovesse verificare la seconda ipotesi, come bisognerebbe comportarsi con questi esponenti?
Io sono dell'avviso che la maggior parte di questi esponenti avrebbe già dovuto ritirarsi, per lo meno per un fatto di dignità.
Ma la cruda realtà é questa, e cioé che questi esponenti sono ancora tutti ai loro COMODI posti. Nessuno ha dato le dimissioni, ad esempio.

Se anche questa volta non si dovessero accorgere che la crisi é finita cosa bisognerebbe fare con questi esponenti? Lasciarli ancora ai loro posti? Fammi sapere, per favore, cosa ne pensi.

Ti ricordo, qualora non ne fossi a conoscenza, che ci sono alcune persone che avevano previsto, qualche anno fa, un po' di cose sull'arrivo della crisi finanziaria.
Ma queste persone, come ad esempio iL GRANDE Eugenio Benetazzo, veniva deriso dagli economisti e di conseguenza dai media.
Che non sia il caso di sostituire qualcuno di questi esponenti?




Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ ............. é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

19 commenti:

Anonimo ha detto...

Stia attento sig. Calì, le accuse di miopia nel capire l’attuale crisi economica che lei rivolge ai nostri governanti ( Be, Bo, Tre ) potrebbero costarle il consenso di tanti suoi lettori.

Anonimo ha detto...

chi è Bo?

MGF

Anonimo ha detto...

Perderebbe poco.

Anonimo ha detto...

Che la crisi economica sia finita, o addirittura negare che sia mai esistita, l’abbiamo sentito solo dai nostri attuali governanti.
Limitandomi al giornale LA REPUBBLICA, e tralasciando quanto scritto di recente, riporto alcuni stralci di articoli di vecchia data, anche per sfatare la leggenda che 2 o 3 anni fa nessuno parlava di incombente crisi economica.
Comunque a chi volesse approfondire la ricerca, consigliere di spulciarsi anche qualche altro quotidiano nazionale ed estero, con particolare riguardo agli scritti di Nuriel Roubini.
Ecco gli stralci di alcuni vecchi articoli :
1.
Un paese che corre sul filo del rasoio
Repubblica — 14 ottobre 2007 pagina 52 sezione: ECONOMIA
L' Italia è un paese che viaggia sul filo di un rasoio? Probabilmente sì, nonostante tutte le assicurazioni che ci vengono date. Per capirlo basta osservare più da vicino come stanno le cose per quanto riguarda il debito accumulato dal nostro paese nel corso degli anni.
OMISSIS
Un banchiere a cui ho fatto vedere questi conti mi ha fatto tre osservazioni: a- Di solito chi fa questo genere di bilanci (lo si vede nelle imprese) tende a "migliorare" un po' le cose, sperando di avere fortuna strada facendo, in corso d' opera. Prudentemente, io direi di scrivere, per il 2011, non 86 miliardi di euro di interessi passivi, ma almeno 91-92 miliardi. Giusto per stare un po' sul sicuro. b- Inoltre, è bene tenere presente che la stagione dei bassi tassi di interesse è alle nostre spalle. Davanti abbiamo tassi di interesse (cioè costo del denaro) in aumento. E quindi l' enorme massa del nostro debito pubblico può arrivare a richiedere anche 100 miliardi di interessi. c- Se un' azienda che io ho finanziato, mi presentasse conti del genere, la notte non dormirei affatto sogni d' oro. A queste osservazioni del banchiere dobbiamo aggiungere che anche lo scenario economico immaginabile oggi non è dei migliori.
OMISSIS
Forse, come ha detto di recente un ministro di Prodi, il nascente Partito democratico dovrebbe mettere l' impegno a ridurre il debito pubblico addirittura nel suo statuto. - GIUSEPPE TURANI

2.
Un esercito di insolventi la crisi Usa non si fermerà
Repubblica — 11 agosto 2007 pagina 2 sezione: ECONOMIA
ROMA - «Bce e Fed fanno bene ad immettere liquidità sul mercato. Non potrebbero non farlo. Ma non credo che servirà a molto. Qui sta esplodendo la bolla del credito facile. La crisi è più grossa». Nouriel Roubini, professore alla New York University e titolare di un blog (www.rgemonitor.com) assai seguito, guarda da tempo con pessimismo all' economia americana e questo l' ha portato a prevedere per tempo la crisi edilizia, quella dei mutui e l' attuale panico finanziario.
OMISSIS
MAURIZIO RICCI

3.
Il vero rischio viene dagli Usa la festa dei listini presto sarà finitaRepubblica — 28 febbraio 2007 pagina 31 sezione: ECONOMIA
MILANO - «Oggi abbiamo avuto una serie di shock sui mercati azionari: il punto è che gli Stati Uniti potrebbero entrare in recessione entro l' anno». Nouriel Roubini, professore di Economia e Affari internazionali alla Stern School of Business della New York University aveva già previsto altre crisi e stavolta non è ottimista.
OMISSIS
(vi.p.)

4.
Si sgonfia la bolla immobiliare vacilla la crescita americana
Repubblica — 25 agosto 2006 pagina 39 sezione: ECONOMIA
La bolla immobiliare americana si sta sgonfiando. E, siccome il lungo boom dell' economia mondiale si è, in buona parte, retto negli ultimi anni sul flusso di dollari che i consumatori americani hanno ricavato dalla speculazione sulle case, il fischio che ne risulta comincia a spaventare.
OMISSIS
Sono questi potenziali effetti ramificati che fanno dire al più pessimista degli economisti americani, Nouriel Roubini, che lo sgonfiarsi della bolla immobiliare avrà effetti più devastanti della fine della bolla delle dot.com nel 2001. Gli ottimisti replicano che le ombre di crisi indurranno la Fed a limare i tassi d' interesse, ridando fiato agli investimenti.
OMISSIS
MAURIZIO RICCI

Anonimo ha detto...

Sicuramente qualche aricolo qua e la si trovava ma i media nella maniera piu' assoluta avvertivano dell' arrivo di questa "crisi".

Anzi hanno cercato di nasconderla sempre e ora dicono che e' gia' finita.

GRANDISSIMO EUGENIO BENETAZZO uno dei pochissimi che ha saputo spiegare a tutti l' attuale situazione con largo anticipo.

Anonimo ha detto...

Sicuramente qualche aricolo qua e la si trovava ma i media nella maniera piu' assoluta avvertivano dell' arrivo di questa "crisi".

Anzi hanno cercato di nasconderla sempre e ora dicono che e' gia' finita.

LEI SICURAMENTE SI RIFERISCE AI MEDIA GOVERNATIVI E FILO GOVERNATIVI.
LE CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE LA STAMPA ( ORMAI MOLTO POCA ) CHE ESCE FUORI DAL CORO DELLE LODI AL SIGNORE.

Anonimo ha detto...

Chi non salta
ro manista è !

Chi non salta
ro manista è !

Chi di ce è cri si
anti taliano è !

Chi di ce è cri si
anti taliano è !

Chi di ce è cri si
anti taliano è !

Chi di ce è cri si
anti taliano è !

Anonimo ha detto...

Sig. Calì,
il suo lungo post, che non ha né capo né coda, non fa che dare la sensazione che lei sia uno degli evasori che frequentano questo blog e cerca in ogni modo di difendere la sua posizione indifendibile.
Di fronte a fenomeni di sospetta evasione fiscale ( dico sospetta perché il bancario non ha compiti investigativi, inquisitori e di accertamento ), ogni bancario si comporta come la legge obbliga ai dipendenti di banca di comportarsi.

Se lei fosse in buona fede nel porre le sue domande inquisitorie antievasione, ancorchè retoriche, non le sembra che dovrebbe rivolgerle anzitutto a chi consente condoni come quello in arrivo per il rientro dei capitali ?

Un’ultima cosa.
Quella sua originale espressione “ ripeterà per figlio e per segno ecc. ecc. “, con la quale bolla la condotta del pappagallo per ingraziarsi il suo padrone, l’ha scritta in maniera così colorita per scherzo ?
Ecco, mi risponda solo su quest’ultimo punto, poi non mi risponda più.

Firmato
Il bancario che paga le tasse. Tutte. Anche quelle che dovrebbero pagare gli evasori.

Anonimo ha detto...

Sig. Calì,
il suo lungo post, che non ha né capo né coda, non fa che dare la sensazione che lei sia uno degli evasori che frequentano questo blog e cerca in ogni modo di difendere la sua posizione indifendibile.
Di fronte a fenomeni di sospetta evasione fiscale ( dico sospetta perché il bancario non ha compiti investigativi, inquisitori e di accertamento ), ogni bancario si comporta come la legge obbliga ai dipendenti di banca di comportarsi.

Se lei fosse in buona fede nel porre le sue domande inquisitorie antievasione, ancorchè retoriche, non le sembra che dovrebbe rivolgerle anzitutto a chi consente condoni come quello in arrivo per il rientro dei capitali ?

Un’ultima cosa.
Quella sua originale espressione “ ripeterà per figlio e per segno ecc. ecc. “, con la quale bolla la condotta del pappagallo per ingraziarsi il suo padrone, l’ha scritta in maniera così colorita per scherzo ?
Ecco, mi risponda solo su quest’ultimo punto, poi non mi risponda più.

Firmato
Il bancario che paga le tasse. Tutte. Anche quelle che dovrebbero pagare gli evasori.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Ultima mia risposta al bancario.
E' inutile cercare una qualsiasi forma di confronto. A questo punto, non mi resta che darle ragione. Ha ragione. Grazie degli interventi. Ha ragione. Ha ragione.
Marco Calì, consulente finanziario indipendente.

Anonimo ha detto...

Egregio Sig Calì,

nella querelle con il bancario che paga le tasse mi vedo costretto a confermarLe che la normativa antiriciclaggio obbliga l'intermediario (banca, assicurazione, sim, promotore, e chi più ne ha più ne metta) a segnalare ogni "operazione sospetta" e che molte di queste segnalazioni avvengono in maniera semiautomatica. L'UIC (ufficio italiano cambi) ha elaborato un sistema che segnala in automatico le anomalie sulle operazioni (denominato G.I.A.N.O.S.) che permette all'intermediario di accorgersi di tali operaizoni. poi sarà cura dell'intermediario valutare se segnalarle oppure no. Se non lo fa dovrà renderne contodel motivo ad eventuale richiesta dello UIC.

il discorso sullì'antiriciclaggio mi fa porre questa domanda:

Sapienza Forex segue l'attuale normativa antiriciclaggio?

ergo qualcuno si presentasse con 1.000.000 di euro da investire su sapienza forex i sono obbligati a registralra /o segnalarla come "potenziale operazione sospetta".

Lei ha segnalato, centrando il punto (secondo me), la spasmodica ricerca di completamento del budget da parte del bancario, che fa sì che questi possa, costretto dal bisogno, "chiudere gli occhi" di fronti a capitali "dubbi" da investire

Mi chiedo se Lei, con tutta onestà, si farebbe scrupoli nel chiedersi la provenienza più o meno lecita di €1.000.000 (magari derivanti da evasione fiscale)o sarebbe allettato dalla possibilità di aumentare i sui utili (dal tariffario di sapienza-forex ipotizzando un risultato del 10% sarebbero 25.000 euro netti, pari alle stipendio annuo di due maestro d'asilo, o, di poco inferiore al mio stipendio netto annuale)?

Ammetterà che la tentazione è forte, dato che cmq, l'operazione su sapienza forex è lecita e che, credo ma potrei sbagliarmi, la società svizzera non ha obblighi di segnalazione allo UIC

Io, che mi considero onesto, sarei fortemente tentato dalla prospettiva di raddoppiare i miei guadagni annui in breve tempo

Concludo che ritengo, sig. Calì, sapienza forex un buono strumento, trasparente, per avvicinarsi senza particolari rischi al mondo del forex.

Con stima

MGF

PS. spero mi vorrà perdonare se mi sono permesso di appropriarmi della sua similitudine delle maestre d'asilo

Anonimo ha detto...

Per il sig. MGF.

Non voglio aggiungere una virgola, dal punto di vista tecnico e normativo, al suo esauriente intervento sulla normativa antiriciclaggio.

Voglio solo ricollegarmi al suo passaggio che riporto di seguito :

“Lei ha segnalato, centrando il punto (secondo me), la spasmodica ricerca di completamento del budget da parte del bancario, che fa sì che questi possa, costretto dal bisogno, "chiudere gli occhi" di fronti a capitali "dubbi" da investire

Mi chiedo se Lei, con tutta onestà, si farebbe scrupoli nel chiedersi la provenienza più o meno lecita di €1.000.000 (magari derivanti da evasione fiscale)o sarebbe allettato dalla possibilità di aumentare i sui utili (dal tariffario di sapienza-forex ipotizzando un risultato del 10% sarebbero 25.000 euro netti, “

per aggiungere che, nella fattispecie del suo esempio, la differenza tra me ed il Sig. Calì starebbe semplicemente nel fatto che a me, bancario, non verrebbe nulla in tasca in caso di trasgressione della legge, mentre al Sig. Calì verrebbero in tasca ben 25.000 euro (sempre secondo l’esempio fatto ).
25.000 lordi o netti ?


Firmato
Il solito bancario che paga anche per gli evasori

Anonimo ha detto...

Il bancario che si confronta con un libero professionista!
Mi scusi, bancario, ma perché non apre lei un'attività?
Potrebbe dimostrare le sue capacità.


Antonio

Anonimo ha detto...

Mica è detto che per fare una professione ci vuole capacità.

Come non è detto che uno che abbia capacità debba fare una libera professione.

Come pure non è detto che non avendo capacità non si possa fare una libera professione.

Si guardi intorno, Antonio

Anonimo ha detto...

F.to
il bancario ..............
( ho fretta di chiudere )

Anonimo ha detto...

Rispondiamo solo a domande serie e non alle solite provocazioni fatte da emeriti conigli!
Questi sono qui solo per disturbare.
Chiedo ai lettori cosa ne pensano di queste persone che commentano senza far sapere chi sono.
Si possono pure astenere dal commentare i soliti PAPPAGALLI.

Alessandro.

Anonimo ha detto...

X Alessandro.
Io penso che tra queste persone che commentano senza far sapere chi sono, ce ne sono alcune ( non so poi se è sempre la stessa persona ) che a me sembrano molto qualificate.
Ad es. MGF, il bancario, Alessio.

Firmato : Un bancario
(Non sono il bancario che paga le tasse. Sono un altro bancario.)

Anonimo ha detto...

x il bancario che paga le tasse

La ringrazio per avere apprezzato il mio intervento sulla normativa antiriciclaggio.
Per quanto riguardi gli utili derivanti da sapienza forex Le confermo che tali utili sono assolutamente esentasse.

x l'altro bancario

La ringrazio per definirmi qualificato. Cmq Le confermo che non sono nè Alessio nè il bancario che paga le tasse. MGF sono solo le iniziali del mio nome e cognome

MGF

Anonimo ha detto...

X Antonio

" .........
Il bancario che si confronta con un libero professionista!
........."

E chi sarebbe stò libero professionista ?

Le Regole di Vita di U. Marco Cali

Le Regole di Vita di U. Marco Cali
Clicca sull'immagine per averle

Programma Sapienza Forex

Programma Sapienza Forex
Edizioni 2014. 5% in beneficenza

Accademia Sapienza Finanziaria

Market News: notizie quotidiane

Puoi seguirci su Facebook youtube

Ascolta l'inno di Sapienza Finanziaria

Vuoi contattare l'Ufficio Stampa?

U. Marco Calì a Striscia la Notizia

U. Marco Calì a Striscia la Notizia
Grazie a U. Marco Calì recuperati milioni di euro

Hai un Mutuo e/o un C/C affidato?

Hai un Mutuo e/o un C/C affidato?
Verifica se sono regolari. Clicca sull'immagine!

Hai mai controllato il Tuo leasing?

Lo sapevi che... c'è una buona probabilità che Tu stia pagando, per il Tuo leasing, rate maggiorate (o molto maggiorate) a causa di un "errore" della banca?

Ne parlo da 3 anni e i casi ormai sono tantissimi...

Compila i campi sottostanti e chiedimi di controllare gratuitamente il Tuo leasing.

Potresti scoprire che anche Tu, senza saperlo, stai pagando molto più del dovuto...

Intervista di U. Marco Calì a Beppe Grillo

Scarica l'esclusivo ebook gratutito

World Trading Room

World Trading Room
L'associazione di cervelli di Sapienza Finanziaria

Sapienza Finanziaria: il nuovo sito

Sapienza Finanziaria: il nuovo sito

Fai un clic sull'immagine e troverai un mondo nuovo

Il sito per la tua istruzione finanziaria

Lettori fissi: Grazie!

Analisi tecnica

Vuoi ricevere ogni settimana gratuitamente l'analisi tecnica di Gianmauro?

Inserisci Nome ed Email e clicca Submit

We respect your email privacy

Contatti di Marco Calì

marcocali@sapienza-finanziaria.com

skype: marco.cali19

SOLO per SMS Cell. 333 9181454



Marco Calì su facebook

Il canale di Sapienza Finanziaria

Il canale di Sapienza Finanziaria
Le mie apparizioni in TV e video. Specializzato nella creazione di investimenti personalizzati.

Visualizzazioni di pagine: ultimo mese

Etichette

Istruzione finanziaria (632) Consulenza (486) Investimenti (470) Finanza (422) Iniziative (407) Società (371) Opinioni (329) Lavoro (300) Testimonianze (289) Sapienza Forex (270) Eventi (254) Forex (253) Video Calì (252) Trader (247) Gratis (244) Politica (154) Banche (153) Satira (34) Debito (29) Favola (27) Sondaggi (20) Opzioni (11)

Ohhhhh, che sorpresa! ! Verso i 2.000!

Post più popolari

Archivio blog

Segnala questo blog ad un tuo amico


Inserisci email di uno o più destinatari:



Powered by Blogger.

Follow by Email

Fai il test di Sapienza Finanziaria

Translate

Google+ Followers

Scrivi qui quello che cerchi

Caricamento in corso...

VUOI INVESTIRE SULL'ORO?

Comprare oro online - velocità, sicurezza e prezzi bassi