lunedì 15 febbraio 2010

Ninna nanna, ninna oh!


Un lunedì qualsiasi. Ore 21,00! Luogo: una delle tante case italiane.

Bambina: Papà, mi compri una bambola?
Papà: No, piccola mia, la bambola costa troppi soldi.
Bambina: Ma io la voglio per giocare.
Papà: Ti capisco, figlia mia, ma per comprare quella bambola servono tanti soldi. E i soldi, il tuo papà, li tiene in banca.
Bambina: Ah, sì. I tuoi soldi sono in banca! Vuo, dire che non li hai sempre con te?
Papà: No, bambina mia. I soldi li ho portati in banca.
Bambina: E perché?
Papà: Perché la banca me li custodisce!
Bambina: Ah, che bravi quelli della banca. E scusa papà, volevo chiederti un'altra cosa: quei soldi li puoi riprendere quando vuoi?
Papà: non proprio.
Bambina: Perché?
Papà: Perché la banca li tiene depositati e li presta ad altre persone e alle ditte.
Bambina: Ma presta i nostri soldi? Non può prestare i suoi soldi?
Papà: No, la banca presta i nostri soldi.
Bambina: Ma scusa, papà, a noi conviene metterli in banca?
Papà: Eh, sì bambina mia. La banca ci premia con un interesse dello 0,2% all'anno. Quindi se lasciamo 10.000 euro in banca riceviamo ben 20 euro all'anno!
Bambina: Ma ci costa tenere i soldi in banca?
Papà: Sì, circa 100 euro all'anno!
Bambina: ma, quindi, papà, il prossimo anno lasciandoli in banca avremo ancora meno soldi di quest'anno?
Papà: Sì, avremo meno soldi.
Bambina: Prima mi hai anche detto che la banca potrebbe anche non ridarci indietro i nostri soldi, vero, papà?
Papà: Certo, perché se un po' di persone dovessero andare in banca per ritirare i propri soldi la banca non li avrebbe, perché li ha prestati.
Bambina: Che strana questa cosa, papà! Portiamo i soldi in banca e non sappiamo se li potremo riavere indietro e ci rimettiamo anche! Ma sei sicuro, papà, di saper fare i conti? Ah, un'ultima cosa, papà: ma la banca quando li presta alle altre persone si fa pagare?
Papà: sì, anche con dei tassi del 10%.
Bambina:la banca a te dà lo 0,2% quando porti i soldi e lei riceve il 10% quando li presta, giusto?
Papà: Sì, é così.
Bambina: ma l'altro mese quando abbiamo comprato la televione HD mi avevi detto che era una affare, perché l'avresti pagata a rate. Non é che per caso stai pagando il 10% anche tu?
Papà: ora é tardi, ne parleremo più avanti, bambina mia. Per questa settimana non ho il tempo di pensarci: stasera c'è il Grande Fratello,domani la partita Milan - Manchester, mercoledì c'é la partita della Fiorentina, giovedì devo guardare Annozero, poi venerdì devo trovarmi con gli amici che dobbiamo discutere di politica! Buona notte, amore mio!
Bambina: ((E' impegnato, però il papà!)) Buonanotte, papà. Ma mi sa che i miei soldi, quando sarò grande me, li gestirò io! Non mi sembra che tu abbia le idee tanto chiare per quanto concerne i soldi.
Papà: No, ti sbagli, ci sono anche tanti miei amici che fanno così.
Bambina: Sì, papà, buonanotte. Si, sì, hai ragione. Certo, hai ragione. Sogni d'oro!

Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo (Svizzera) il 22 settembre 1970 e residente in provincia di Padova (Veneto, Italia).

Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ .... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Ninna nanna, ninna ih!
I soldini porta a Calì !

Tanto per cazzeggiare in sintonia con la cazzeggiata propinataci, potrei scrivere una storiella simile, con la variante che la bambina che non avrà la bambolina perché il povero paparino ha portato i soldini al consulente finanziario, dipendente o indipendente che sia.

Non lo faccio perché, a differenza di altri del popolo del fare, non ho il tempo da dedicarci.

Lascio al libero pensiero dei lettori di immaginare la storiella.

Ciao

S.d.L.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Ottimo intervento il suo, gentile anonimo, S.d.L.
Lei é troppo avanti. Grazie per il suo splendido commento.
Lei é avantissimo! GRAZIE! Ha ragione, certo, ha ragione. GRAZIE!

Le auguro una SPLENDIDA GIORNATA.
Marco Calì, CFI

Anonimo ha detto...

Mi scusi Sig. Cali' le posso fare una domanda personale?
Lei i suoi soldi dove li porta?
Li custodisce personalmente?
Immagino che lei non ha nemmeno un conto corrente.
La ringrazio se mi vorra' rispondere e mi scuso se mi sono permesso di farle una domanda troppo riservata.

Un cordiale saluto
Andrea (VE)

Anonimo ha detto...

Ninna nanna ninna oh!
Il malloppo a chi lo do!??
Lo daro' alla sua mamma che lo mette in banca a far la nanna.

Anonimo ha detto...

Il malloppo è meglio che faccia la nanna in banca, anzichè prendere il volo altrove.
O no ?

P.S.
Anche a me interesserebbe sapere, come ad Andrea di VE, dove tengono i soldi le persone intelligenti che non hanno il conto corrente in banca.

F.to
Un retrogrado che ancora ha un c/c bancario

Anonimo ha detto...

credo che Calì abbia un conto IWbank, almeno così si intuisce dal blog consulenza-finanziaria.

MGF

Anonimo ha detto...

grande Calì!la sua storia è la dimostrazione che i bambini sono più intelligenti(sicuramente più di quelli che hanno lasciato un commento prima di me).

Anonimo ha detto...

Lasciamo perciò ai bambini i giochini e le cazzatine di cui qui si discorre, tutte cose adatte alla loro intelligenza.

Anonimo ha detto...

Ninna nanna, ninna oh
I risparmi li hai dentro il comò

E' arrivato l'immigrato irregolare
che ti ha tagliato la giugulare

i soldini son spariti
moglie e figli sono impauriti

i compagni dell'immigrato
la mogliettina hanno notato

poi in tre l'hanno tenuta
tutta la notta l'han violentata

il bambino traumatizzato
poi per 10 anni non ha parlato

ninna nanna , ninna oh
che bella fine del cazzò

fece la famiglia che pensava
che la banca così fregava