giovedì 18 febbraio 2010

Ripresa economica!


Economia in ripresa!

Gentile lettrice e gentile lettore,
l'economia é in ripresa.
L'economia sta andando alla stragrande, soprattutto in Italia.
Le aziende stanno avendo ordini pazzeschi; c'era stato un lieve calo, ma ora gli ordini stanno avendo un'impennata incredibile.
La sanità non ha nessun problema.
I trasporti vanno che é una meraviglia.
Il debito pubblico italiano é sotto controllo; i conti pubblici dell'Italia sono i migliori del mondo.
Il territorio é strutturato in maniera fantastica; sì, capita qualche frana, ma non sono mica problemi importanti, eh.
Gli insegnanti sono all'apice della forma.
Gli operai di tutte le aziende sono estasiati e contenti.
Non ci sono problemi di integrazione con gli immigrati.
In Italia regna l'onestà.
Le banche stanno aiutando le persone e le aziende.
Non esiste il problema sicurezza: si possono tenere le porte di casa aperte.
I politici, di destra e sinistra, lavorano per te, eh, non sono mica interessati a al potere e ai loro tornaconti personali.
E Sanremo é sempre Sanremo.

Riepilogando: va tutto alla massima potenza!

Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo (Svizzera) il 22 settembre 1970 e residente in provincia di Padova (Veneto, Italia).

Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ .... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

14 commenti:

Anonimo ha detto...

E dopo questa sana demagogia cosa propone?
personalmente ho pagato oltre 45000 di imposte l'anno scorso ed ho contribuito a far funzionare i pur disastrati ospedali e scuole .....
Lei quanto ha versato all'erario.
E vada a rispolverare JFK,prima di rovesciare secchiate di m.... allo stato che alla fine siamo tutti noi.
Antonella

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Grazie del suo commento, Signora Antonella.
Sono circa 20 anni che lavoro e qualche contributo l'ho versato anch'io. Vedrò di andare a rispolverare JFK, anzi grazie del consiglio.
In ogni caso di proposte mi sembra di averne formulate, eh, ma se per lei non vanno bene non posso mica farci nulla. Probabilmente lei si trova bene in questa situazione: sono felice per lei.
Se mi posso permettere, vorrei invece sapere da lei se é andata a votare.
La ringrazio ancora e le auguro una FANTASTICA GIORNATA.
marco Calì, CFI

Anonimo ha detto...

E Calì non propone niente, rovesciare m.... è facile, e Grillo non propone niente, dire vaff... è facile...

Sempre il solito discorso.

La mia domanda è, Antonella, se Lei sia capace di leggere un blog oppure considera solo il post più recente?

In questo di Calì, per esempio, le segnalo i post del 9-10 e 11 febbraio, tanto per considerare solo quelli più recenti.

Per analogia mia personale le segnalo anche le proposte di Grillo, così, tanto per informare chi ancora non lo fosse:

http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Programma-Movimento-5-Stelle.pdf

Con questo commento non voglio dire che il blog di Calì abbia attinenza con quello di Grillo. Il mio messaggio è che spesso si danno giudizi su cose che non si conoscono. Per questo mi è venuto in mente anche Grillo.

Da ultimo, un parere: quella di Calì non mi è sembrata "m...." ammesso che il significato di "m...." sia quello che ho inteso io. Mi è sembrata piuttosto ironia e personalmente distinguo nettamente le due cose. Soprattutto quando in tv di "m...." e di trash se ne vedono vagoni, invece che secchi.

Anonimo ha detto...

Per Antonella.

Quella di Calì è demagogia, nè più nè meno di quella dei governanti, quelli attuali in particolar modo.

A demagogia risponde demagogia.

Anch'io sono uno di quelli che le tasse le pagano e le ha pagate tutte. Sono un pensionato ex lavoratore dipendente.
Mi secca però che le mie tasse vadano in buona parte a impinguare le tasche di politici corrotti, faccendieri, burocrati disonesti, parentele parassitarie con incarichi virtuali in enti e organismi virtuali creti solo per le clientele e le parentele, e che vadano anche a finanziare opere e iniziative dal costo altissimo ma solo di facciata e di utilità zero ( quand'anche vedano la luce queste opere e iniziative ) : mi riferisco soprattutto al ponte sullo stretto e al federalismo fiscale.

E quindi fa bene Calì che demagogicamente risponde alla demagogia di chi sostiene che tutto va bene, che la crisi è una illusione ottica, che chi dissente è disfattista, che fa le riforme quando invece taglia solo servizi rendendo più povera la collettività, ecc. ecc.

L.L.

Anonimo ha detto...

IO AL MOMENTO CONSIGLIO GENERALI PER LE QUALI PREVEDO RIALZO PER I PROSSIMI 20 - 30 GIORNI.

Il signor L.L. a fine dicembre consigliò così. Sono passati più di 20-30 giorni. Come si é comportato? Ha chiuso in perdita?
Come mai non ha più commentato al riguardo?
Alessandro

Anonimo ha detto...

Alessandro non si smentisce mai.
Non perde occasione per riconfermarsi per quello che è !

Vorrei astenermi dal rispondere a interventi cretini come quelli che fa il summenzionato, ma non ci riesco. E’ più forte di me. Perché se in Italia lasciamo parlare sempre e solo i cretini continueremo a scendere la china ed il fondo non lo toccheremo mai.

Perciò premesso che Alessandro non ha capito una mazza dell’argomento di cui si sta ora parlando per cui in maniera infantile e petulante ha ripescato il mio SUGGERIMENTO di acquistare le Generali, voglio precisargli che nel periodo 28 dic. ‘09 – 20 genn. ’10 le Generali sono aumentate del 3,78 % pur in presenza di una diffusa diminuzione delle quotazioni dei titoli azionari.
Non aggiungo altre considerazioni perché sarebbe troppo impegnativo fargliene comprendere il significato.
L.L.

Anonimo ha detto...

Lei sarà uscito a 19 euro, ovviamente. Solo che non lo ha detto. E' veramente un asso lei, L.L. Solo che non lo ha voluto scrivere. Veramente fenomenale. Ma non é che mi aspettassi una risposta diversa.
Mi scusi se sono cretino.
Alessandro

Anonimo ha detto...

Sempre con il senno di poi, arrivano le conferme tipo di L.L.
che sarà uscito da Generali al massimo delle quotazioni. Solo che si é dimenticato di scriverlo. Ma con il senno di poi fa risultare un consiglio errato in un ottimo investimento. Forse ha imparato dai politici che usano le stesse maniere....
Alessandro

Anonimo ha detto...

Anche a me piacerebbe L.L. sapere se lei é uscito da Generali in quel periodo.
Da come scrive lo deve aver fatto, vero?
Ma come mai non lo ha consigliato? Perché poi il titolo é sceso e a circa 30 giorni le quotazioni erano molto più basse di quelle che ha indicato lei.
E' uscito o no, questo vorrei sapere.
Grazie e buona giornata.
Antonio

Anonimo ha detto...

L'italiano deve essere diventato un popolo di scemi !

Io ho CONSIGLIATO, non ho acqustato le Generali.
E le ho consigliate quando qualcun altro consigliava le Telecom senza indicarne il timing.

Io ho consigliato Generali indicando un timing.

Il mio compito si limita a consigliare un acquisto in base a delle previsioni.
Se io avessi la capacità di INDOVINARE sarebbe ben altra cosa.

Comunque chiudo. Ho dedicato fin troppo tempo a parlare a vuoto con chi non intende.

L.L.

Anonimo ha detto...

L.L. é il tipico che consiglia senza fare le operazione in prima persona: FENOMENALE!
Ma é in buona compagnia: le banche ad esempio si comportano nella stessa maniera.
Alessandro

Anonimo ha detto...

A scemo !
Ma perchè i consulenti fanno in prima persona tutte le operazioni che consigliano ?

L.L.

Anonimo ha detto...

compriamo il petrolio: è quotato a 80 e nel prossimo anno, secondo le previsioni del 2007 di Calì arriverà a $250 con un incremento del 200% in un anno.

Un investitore

Anonimo ha detto...

Ma perchè i consulenti fanno in prima persona tutte le operazioni che consigliano ?

Ed io aggiungo : perchè il Sig. L.L. ha lo stesso profilo di rischio di un utente di questo blog ?
Questo significa che il sig. L.L. potrebbe aver consigliato Generali all'utente medio del blog , che immagina con una propensione al rischio media, mentre per se potrebbe riservare investimenti più rischiosi.
Potrebbe essere così ?
Sandro