mercoledì 21 aprile 2010

Fermiamo i guadagni delle banche! Di Marco Calì, con Petizione al Parlamento Europeo!


Fermiamo i guadagni delle banche!


Gentile lettrice e gentile lettore,
ti comunico il lancio dell'iniziativa FERMIAMO I GUADAGNI DELLE BANCHE !
Ho creato un documento PDF nel quale trovi tutte le informazioni.

Ti chiedo, per cortesia e se puoi, di fare girare questo documento ai tuoi conoscenti.
Puoi anche stamparlo e divulgarlo nei posti fisici (banche, poste, uffici, scuole, etc.)

Il link che puoi indicare ai tuoi conoscenti é http://sapienzaforex.altervista.org//Fermiamo_i_guadagni_delle_banche.pdf

Ti riporto il contenuto dell'iniziativa, che é stata portata a conoscenza di molte isituzioni tra le quali il Parlamento Europeo, la Corte dei Conti Europea, la European Central Bank e tante altre.

Questa iniziativa ha l'obiettivo concreto di far risparmiare MILIONI E MILIONI DI EURO OGNI GIORNO ALLE PERSONE!

Ecco di cosa si tratta.

FERMIAMO I GUADAGNI DELLE BANCHE !

Iniziativa di Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo (Svizzera) il 22 settembre 1970 e residente a Monselice (Padova, Veneto, Italia), autore del blog http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/

Importante!!!! Leggi molto attentamente, ma molto attentamente

E' importantissimo mettere un freno a certi guadagni (ovviamente non so se si possono chiamare così, perché questa é altro che usura!) che le banche riescono a fare con l'appoggio di tutti i Governi Europei!

Girano in rete moltissime iniziative (come quella, ad esempio, per far abbassare il prezzo della benzina)che fanno ridere al confronto con questa iniziativa che, SE APPLICATA, farebbe restare, OGNI GIORNO, MILIONI E MILIONI DI EURO IN TASCA ALLLE PERSONE !!!!
Milioni e milioni di euro che, invece, fanno ingrossare sempre più i bilanci delle banche, che guadagnano con avidità insaziabile.

Se quei soldi restassero in tasca alle persone le banche dovrebbero cominciare a lavorare seriamente per guadagnare.
Invece, e lo dimostro con questa iniziativa, le banche usano i clienti come delle slot machines.
E a ogni “tirata” le banche vincono
RIMANENDO IN TASCA ALLE PERSONE, questi soldi risparmiati, POTREBBERO ESSERE POI
SPESI DALLE STESSE PERSONE PER COMPRARE BENI MERCELOGICI DI QUALSIASI
TIPO, CREANDO UN VERO E PROPRIO VOLANO PER L'ECONOMIA EUROPEA.

Dal blog di Marco Calì parte l'iniziativa
"FERMIAMO I GUADAGNI STRATOSFERICI DELLE BANCHE EUROPEE"

Girala, per favore, a tutti i tuoi contatti, che possono a loro volta, farla girare ulteriormente.
La parola d'ordine è "lasciare i soldi in tasca alle persone"
Se agiamo in tanti i benefici per tutta l'economia europea saranno tali da consentire uno strepitoso BOOM ECONOMICO, checché ne dicano la maggior parte degli economisti e politici che ci sono in giro e che sono alla fin fine i camerieri degli stessi banchieri!
Ma come si possono fermare certi guadagni delle banche?
Ecco come:
La proposta é quella di fissare un tetto massimo (cosa già avvenuta per le compagnie telefoniche con l'abolizione del costo di ricarica delle schede prepagate) per le commissioni che un cliente di banca deve sopportare quando compra, ad esempio, un Titolo di Stato.
Quando un cliente va in banca per comprare un Titolo di Stato (o un'obbligazione in genere)DEVE PAGARE normalmente LO 0,5% SULL'IMPORTO INVESTITO !!!! A volte la commissione può essere anche superiore, eh!
Ma vediamo un esempio con commissione dello 0,5%
Su 10.000 euro investiti il cliente paga 50 euro!
Su 50.000 euro investiti il cliente paga 250 euro!
Su 100.000 euro investiti il cliente paga 500 euro!
Su 200.000 euro paga 1.000 euro!
Su 1.000.000 euro paga 5.000 euro e così via!!!!!
E QUI C'E' IL TRUCCO !
Il cliente ha un costo variabile, ma la banca, QUALUNQUE SIA L'IMPORTO INVESTITO, ha un costo fisso per l'esecuzione di questa operazione. Fonte “Il Sole 24 Ore, del 17 gennaio 2007”




Come puoi vedere il costo che la banca ha per svolgere questa operazione, che tra l'altro impegna 30 secondi di tempo al massimo, é di 0,45 euro in Italia !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! !
Raggiunge un massimo di 2,80 euro in Grecia !!!!

Ripeto: 0,45 euro é il costo per una banca italiana quando un cliente compra un Titolo di Stato.
Ma la banca fa poi pagare al cliente una commissione in percentuale che normalmente é pari allo 0,5% !!!!!!!!!!
Pensa a quante persone (soprattutto agli anziani) vengono proposte queste soluzioni.
Pensa se ci fosse un tetto massimo, magari a 10 euro. Chi sottoscrivesse obbligazioni per 10.000 euro risparmierebbe ben 40 euro! E con questi 40 euro potrebbe comprare da mangiare, oppure dei vestiti, qualsiasi cosa...e il venditore a sua volta guadagnerebbe di più ed avrebbe più denaro da spendere, e il tutto andrebbe ad alimentare il circolo virtuoso dell'economia, quella reale !!!
Moltiplicando l'esempio per tutte le obbligazioni vendute in Europa, pensa quanti milioni e milioni di euro, OGNI GIORNO, rimarrebbero in tasca alle persone.

Questa iniziativa é stata portata a conoscenza (in modo che poi qualcuno
non dica "non lo sapevo")
di:

Elisabetta Gardini http://www.elisabettagardini.it/contatti.asp
Giulio Tremonti http://www.giuliotremonti.it/email/
Il Sole 24 Ore gruppo24ore@ilsole24ore.com
Redazione Il Sole 24 Ore letterealsole@ilsole24ore.com
Radio24 info@radio24.it
Milano Finanza servizioclienti@class.i t
Beppe Grillo http://www.beppegrillo.it//contattaci.php
Corriere della Sera (Redazione) http://www.corriere.it/scrivi/carta.shtml
Corriere della Sera (Redazione del sito) http://www.corriere.it/scrivi/bit.shtml
Aduc (Presidente) v.donvito@aduc.it
Adusbef (Forum sul sito) http://www.adusbef.it/forum/
Parlamento Europeo
http://ec.europa.eu/europedirect/write_to_us/mailbox/index_it.htm
e https://www.secure.europarl.europa.eu/parliament/public/citizensMail/secured/cmRequest.do?cmLanguage=it
Euopean Central Bank http://www.ecb.int/home/html/contact.en.html
Corte dei Conti Europea http://eca.europa.eu/portal/page/portal/pressroom/Press%20contact
Mister Prezzi info@osservaprezzi.it
Ministeri del Governo Italiano http://www.governo.it/Governo/Ministeri/ministeri_gov.html
Raiuno http://www.raiuno.rai.it/dl/RaiUno/contatti.html
Raidue http://www.raidue.rai.it/dl/RaiDue/contatti.html
Raitre http://www.raitre.rai.it/dl/RaiTre/contatti.html
Skytg24 (Forum sul sito) http://forum.sky.it/
Report http://www.report.rai.it/RE_segnalazioni/0,1067380,,00.html
Striscia La Notizia http://www.striscialanotizia.mediaset.it/segnalazioni.shtml
Moreno Morello info@morenomorello.it
Le Iene http://www.iene.mediaset.it/form/1/dillo-alle-iene.shtml
Canale 5 http://www.tv.mediaset.it/canale5/form/form_1.shtml
Italia 1 http://www.tv.mediaset.it/italia1/form/form_2.shtml
Rete 4 http://www.tv.mediaset.it/rete4/form/form_3.shtml
Matrix http://www.raitre.rai.it/dl/RaiTre/contatti.html
Repubblica (Redazione) larepubblica@larepubblica.it
Repubblica.it (Redazione) repubblicawww@repubblica.i t
Canale Italia canaleitalia@canaleitalia.it
La Stampa stampaweb@lastampa.it
L’Unità unitaonline@unita.it
La 7 segreteria@la7.it
UPA direzione@upa.it
CNA cna@cna.it
Radio 101 http://www.r101.it/popup/customer_redazione.php

E' stata creata una petizione al Parlamento Europeo
http://www.europarl.europa.eu/parliament/public/staticDisplay.do?language=IT&id=49

E' presente inoltre in Facebook il gruppo "Fermiamo i guadagni delle banche" al seguente link
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=118886434794937&v=info&ref=ts

Più la farai girare anche tu, più se ne parlerà
GRAZIE per la collaborazione
Marco Calì

P.S. Quando qualcuno ti dice "nulla mai cambierà", lotta per un mondo nuovo, lotta per la verità!
20 aprile 2010

8 commenti:

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Comunico che c'é un problema nello scaricare il documento PDF.
Sto lavorando per risolvere il problema.
Mi scuso con tutti e vi auguro una FANTASTICA GIORNATA.
Marco Calì, CFI

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Il problema é ora risolto!
Il documento PDF si può ora visualizzare.
Il link é http://sapienzaforex.altervista.org//Fermiamo_i_guadagni_delle_banche.pdf

Scusate per il disguido!
Marco Calì, CFI

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Qui non vedo nessun commento!
Mi piacerebbe sapere cosa ne pensate, per cortesia.
Il gruppo in facebook ha raggiunto 163 adesioni in 3 ore.
Ricordo che lasciare un commento non comporta disfunzioni e/o malesseri vari.
A parte gli scherzi, vi invito a lasciare un commento, per favore.
Una SPLENDIDA GIORNATA A TUTTI.
Marco Calì, CFI

Anonimo ha detto...

Ottima iniziativa, Sig. Calì.

Firmato uno che spesso ti ha criticato ma che questa volta ritiene che hai fatto le cose per bene e senza tanti rumori di fondo.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Al gentile anonimo: GRAZIE!
Marco Calì, CFI

Anonimo ha detto...

Speriamo che il solito oscurantismo mediatico stavolta faccia qualche crepa. Anche se purtroppo dubito che in televisione questa iniziativa possa essere anche solo menzionata. Per me questa è un'ottima iniziativa, ho postato il link dall'intervento alla mia rubrica e-mail.

-Enrico-

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Enrico:
GRAZIE per la collaborazione.
Sul fatto che questa iniziativa prenda piede penso che ci possano dare una grossa mano i comportamenti come il suo che ha provveduto ad inoltrare il messaggio ai suoi contatti.
E' evidente che tante persone non ne verranno a conoscenza, ma proprio per questo sarebbe una buona cosa stampare il PDF e divulgarlo nei bar, nei negozi, nelle scuole, negli uffici,etc.
Di sicuro ci saranno tante persone che leggeranno questo PDF e non lo stamperanno e divulgheranno (magari proprio quelli che si lamentano e poi non fanno mai nulla. Ma qualcuno lo farà, anzi qualcuno ha già cominciato a farlo.
Ringrazio lei, Enrico, e chi divulga e stampa il PDF.

Marco Calì, CFI

Anonimo ha detto...

MI STO ADOPERANDO ANCHE IO.
INTANTO LEGGETEVI QUESTO.

http://giuseppeturani.repubblica.it/il_mio_weblog/2010/04/bossi-sulle-banche-ritorno-al-passato.html

Ciao Salvatore