martedì 27 aprile 2010

Le banche hanno calato le commissioni! Si quelle che servono per calmierare il GREGGE!


Le banche comunicano al GREGGE che le commissioni sono calate!
Ed il GREGGE esulta!

Gentile lettrice e gentile lettore,
qualora non ne fossi a conoscenza, ti comunico che le banche la sanno lunga sul come guadagnare con avidità insaziabile, eccome se la sanno lunga.

Ovviamente, al GREGGE viene trasmessa una deteminata informazione su questi guadagni.
Per confermare ciò ti comunico che le banche hanno deciso di tagliare certe commissioni sui rid, sui prelievi bancomat, su alcune ricevute bancarie.

Si tratta di MENATE, non so come altro definirle.
Si tratta di diminiuzioni da 0,36 euro a 0,25 euro, ad esempio.
Ripeto: si tratta di MENATE.
Non sono certo queste operazioni che consentono alle banche di guadagnare in maniera impressionante.

Ma sono queste comunicazioni che servono a calmierare il GREGGE!

Il GREGGE con queste informazioni é tenuto sotto controllo.
Il GREGGE magari é contento perché così ha ricevuto delle caramelline!

I VERI GUADAGNI LE BANCHE LI FANNO DIVERSAMENTE!
Ti ricordo che é attiva l'iniziativa FERMIAMO I GUADAGNI DELLE BANCHE !
Puoi leggere il documento PDF e GIRARLO ai tuoi contatti e-mail oppure STAMPARLO e DIVULGARLO nei posti fisici (scuole, uffici, negozi, bar, centri commerciali, poste, etc.)

Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo il 22 settembre 1970 e residente in provincia di Padova (Veneto, Italia).

Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ .... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!

P.S. Il gruppo FERMIAMO I GUADAGNI DELLE BANCHE ! in facebook ha raggiunto i 798 iscritti !!!!

Il link di FERMIAMO I GUADAGNI DELLE BANCHE ! su facebook é
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=118886434794937&v=info&ref=ts

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Bravo Calì, l'immagine del gregge trovo che rispecchi la condizione generale del pubblico. Tra tante pecore si può scorgere qualche caprone. "Gli altri" invece non si vedono, sono pochi ma ci sono. Speriamo si appalesino, il gregge non lo sa mai ma ne ha sempre bisogno.

Anonimo ha detto...

Ultimamente qualcuno aveva proposto di calmierare i guadagni dei top manager delle banche, ma il ministro Tremonti ha nicchiato. Un atteggiamento del genere non alimenta l'ingordigia delle banche ?

Anonimo ha detto...

Quelli che commentavano una volta (e che sono spariti) erano la vera espressione del gregge.
I vari Alessio, il bancario, il lupo e tutti gli altri.
Quelli si che erano vero gregge. Ora non commentano più perché sono contenti della situazione.
Alessandro

Anonimo ha detto...

SONO IL POVERO BANCARIO DELLA BCC COME MAI SIGNOR CALì NON HA PUBBLICATO IL MIO COMMENTO DI IERI?
lO RIASSUMO SONO UN DIPEDENTE DI UNA BCC CON MOGLIE IN MOBILITà DUE BIMBI E UN MUTUOP VENTENNALE ANCORA 16 ANNI DA PAGARE.
nON SONO BRAVO COME cALì CHE RIESCE A VIVERE FACENDO IL C.I. E NON HO I SUOCERI E GENITORI CHE MI POSSANO PAGARE IL MUTUO.sE POSSO VENIRE A MANGIARE UN PAIO DI VOLTE LA SETTIMANA DA lEI E MI AIUTA A PAGARE IL MUTUO INIZIò A STAMPARE LA SUA PETIZIONE E METTERLA IN AGENZIA E COSì INIZIAMO A MORALIZZARE IL SISTEMA.
uN POVERO DIPENDENTE BANCARIO DI UNA BCC

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per il Signore che dice di essere un povero bancario.
Mi scuso, ma non mi sembra che il suo commento sia arrivato.

Per quanto concerne la sua richiesta di venire a mangiare da me sono disponibile ad accettarla.
Mi faccia sapere se ha qualche prefernza particolare.

Per quanto concerne, invece, la richiesta di aiutarla a pagare il mutuo se ne può parlare. Vediamo con calma. Quando ci incontreremo vedremo quale sarà la sua situazione.

Il mio cell. é 3339181454.
La mia e-mail é: edoardinchiarin@yahoo.it

Le auguro una FANTASTICA GIORNATA.
Marco Calì, CFI

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Il gruppo in fACEBOOK HA RAGGIUNTO 929 ISCRITTI!

Grazie a tutti.
Marco Calì, CFI

P.S. Il link di FERMIAMO I GUADAGNI DELLE BANCHE ! su facebook é
http://www.facebook.com/?ref=home#!/group.php?gid=118886434794937&v=info&ref=ts

Anonimo ha detto...

Come mai il povero bancario non risponde?

Anonimo ha detto...

sono il povero bancario per quanto riguarda il pranzo da lei non ho alcuna preferenza sul mutuo il suo aiuto può essere solo di pagamento delle rate in quanto come dipendente ho stipulato un mutuo a tasso variabile euribor 1 mese + 0,50% senza nessuna spesa di istruttoria ed incasso rata;posso tramutarlo in fisso quando voglio irs 10anni + spread del 0,50%.
Non ho penali di estinzione.
Il mio reddito netto è di € 1560 mensili,penso che il suo reddito .
sia di gran lunga superiore visto che può ospitarmi a casa sua e pagarmi una parte del mutuo.Penso che una persona che fa la morale agli altri debba essere coerente e trasparente, per essere così è sufficiente pubblicare il proprio 740.
Non ho dubbi che il suo prossimo articolo sia la scanerizzazione del suo 740.
Il "povero" dipendente Bcc ed i suoi colleghi dell'agenzia.

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per il Signore che dice di essere un povero bancario.

Grazie della sua risposta.
Lei aveva chiesto se le potevo offrire da mangiare due volte alla settimana e la mia risposta era stata "sì".
Ora mi sembra che cambi il discorso.
Le chiedo, quindi, di farmi sapere quando verrà e se ha preferenze particolari.

Per quanto concerne il suo stipendio non ho nulla da aggiungere. Lei lo considera basso: non so cosa dirle in merito.

Per quanto riguarda la "morale, mi sembra che siate voi dipendenti bancari che la fornite, visto che in parecchie pubblicità dite che aiutate le persone, che la vostra missione é quella di agevolare le aziende, etc.

Ora non cambi il discorso: mi faccia sapere quando vuole venire a mangiare.

E cosa ne pensa in merito alla dimostrazione che ho fatto tramite la mia iniziativa sulle commissioni delle compravendite dei Titoli di Stato o delle obbligazioni? Lo ritiene corretto?Mi faccia sapere, per cortesia, cosa ne pensano anche i suoi colleghi.

Le auguro una FANTASTICA GIORNATA.
Marco Calì, CFI

P.S. Buone le condizioni del suo mutuo, eh. Ha mai calcolato la differenza che paga un cliente per la stessa durata?

Anonimo ha detto...

Il gregge dei DIPENDENTI BANCARI é occupato per pausa pranzo. Dove siete? Al ristorante o al bar? Siete rilassati?
I buoni pasto sono a parte o sono compresi nei 1.560 euro netti al mese.
1.560 euro la mese, per un lavoro impiegatizio, e si lamentano!!!!!!!
E il direttore quanto guadagna? Si lamenta pure lui?

Alessandro

Anonimo ha detto...

Sig.dipendente....e lei si lamenta????

come ha detto Calì, provi a confrontare il suo mutuo con quello che fa sottoscrivere ai suoi clienti...e vada a lavorare!

Anonimo ha detto...

1.560 euro netti al mese!!!!! E si lamenta?
Nessuna responsabilità se le cose vanno bene o vanno male per il cliente. Lei e gli altri suoi colleghi vi lamentate?
Vorrebbe avere uno stipendio di quanto, mi scusi? 2.000 euro? 3.000 euro?
Mi dica la sua idea?

Anonimo ha detto...

Questi bancari che si lamentano dello stipendio sono veramente fuori dallla realtà!

Alessandro

Anonimo ha detto...

buongiorno signor Calì sono Loris un affezionato lettore del blog e penso che il bancario abbia detto delle verità (Tirare avanti una famiglia di 4 persone con un solo stipendio Le garantisco non è facile).
Lei ha perfettamnte ragione che i clienti della banca (io sono uno di questi) no hanno quelle condizioni e soprattutto sui fidi.
Se Lei pubblicasse il suo 740 oltre a renderLe onore,metterebbe tutti gli anonimi a tappetto.
Saluti Loris

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per il Signor Loris.

La ringrazio, innanzitutto, perché segue il mio blog.

Per quanto concerne la possibiltà di mettere gli anonimi al tappeto mi sembra che non sia possibile dialogare con tante persone che prima dicono una cosa, poi non rispondono, poi ogni tanto si fanno vivi e che non si sa mai chi sono.
Questa gente, che rappresenta molto bene, il GREGGE, é già al tappeto per conto suo.

La ringrazio nuovamente e le auguro una FANTASTICA GIORNATA.

Marco Calì, CFI