giovedì 6 maggio 2010

Banca d'Italia: che carini!


Consigli per il GREGGE da Banca d'Italia!

Gentile lettrice e gentile lettore,
ho appena trovato questa notizia "Grecia: Bankitalia, Sistema Bancario Italiano é Robusto".
Ringrazio, innanzitutto, Banca d'Italia per aver appreso che nel settore finanziario esiste la parola "Robusto". Non ne ero a conoscenza. Comunque, ne prendo atto.

Ti ricordo, qualora non ne fossi a conoscenza, che la Banca d'Italia é di proprietà, più o meno,
al 45 % di Intesa Sanpaolo,
al 30 % di Unicredit Capitalia,
al 25 % di altre banche e "istituzioni".

Loro dicono a se stessi di essere robusti! Dopo aver letto questa notizia mi é tornato in mente un articolo che avevo scritto un po' di tempo fa "Eroina e Stato Italia .... BOT BTP CCT CTZ ...."

Nel frattempo il GREGGE approva e non fa nulla!

Marco Calì, consulente finanziario indipendente, nato a Zurigo (Svizzera) il 22 settembre 1970 e residente in provincia di Padova (Veneto, Italia).

Visita il mio blog su http://sapienza-finanziaria.blogspot.com/ .... é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!


P.S. Venerdì 28 maggio 2010 ho organizzato (ingresso gratuito) 'incontro "Investimenti: cosa fare ?", a Monselice (Padova), ORE 21, presso l'Auditorium Istituto J.F. Kennedy in Via A. De Gasperi 20, con il GRANDISSIMO Eugenio Benetazzo !

P.P.S. Mercoledì 12 maggio 2010 sarò ospite in diretta Tv, dalle ore 6 del mattino alle ore 8 del mattino alla trasmissione "Notizie Oggi" su Canale Italia.

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Aspetta che ora rispondono quelli del GREGGE, tipo il povero bancario o l'imprenditore di Padova.
Aspettiamo le loro sublimi risposte.

Alessandro

Anonimo ha detto...

Per il signor anonimo: sul blog http://sapienza-forex.blogspot.com/ é descritto pienamente il servizio. Lei ha letto il contenuto?
Penso che le ripsoste le possa vere semplicemente leggendo.

SI, LE RISPOSTE SI POSSONO AVERE SEMPLICEMENTE LEGGENDO.
SI, ALLA STESSA MANIERA DI COME SI POSSONO AVERE RISPOSTE LEGGENDO I PROSPETTI INFORMATIVI DEI FONDI COMUNI DI INVESTIMENTO O DI ALTRI TITOLI, COMPRESI QUELLI DELLO STATO.
GRAZIE PER LA SUA RISPOSTA CHE SICURAMENTE ESCE FUORI DAL GREGGE.

S.

Anonimo ha detto...

a me piacerebbe sapere se la banca "Calì" potrebbe diventare realtà
saluti
fabio

Fabio ha detto...

Ottimo, non mi perderò il mitico Eugenio il 28 maggio.

Fabio Vianello, Consulente d'Impresa, Padova

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per Fabio che chiede se la Banca Calì" potrebbe divenire realtà.

Le rispondo: "Sì, la Banca Calì, potrebbe divenire realtà".
Ma da solo non intendo andare avanti perché la burocrazia é tanta e mi servirebbe l'appoggio (avvocato, fiscalistia,tributarista, etc) di altre figure professionali.
I bilanci sarebbero APERTISSIMI, senza nessun segreto.
Io ci sono, quindi. Se qualcuno vuole la creiamo, eccome se la creiamo.
Ma non bisogna pensare tanto, bisogno fare.
Ripeto: con la massima trasparenza. La Banca Calì non avrebbe nulla da nascondere e soprattutto garantirebbe i soldi versati fino all'ultimo centesimo.
Si può dire lo stesso delle banche che ci sono ora in giro?
Fra poco ve ne accorgerete....

Marco Calì, CFI

Anonimo ha detto...

Anche io tempo fa volevo fondare una banca, ma le difficoltà burocratiche che ho incontrato sono state tante che, per il momento, ho accantonato il progetto.
La mia idea è di fondare una banca che dia la massima sicurezza ai depositanti e che assicuri una gestione trasparente al massimo.
Perciò ho pensato che ( segnalo solo alcune di quelle che sono le mie idee ) :
1. l’ammontare dei prestiti non debba superare quello dei depositi. Se i risparmiatori mi portano 100 io presterò 100.
2. i bilanci debbano essere certificati da revisori eletti a rotazione con funzioni di controllo incrociato
3. gli amministratori e i vertici debbano avere mandato annuale, anch’essi a rotazione e con funzioni di controllo incrociato
4. le retribuzioni di amministratori e dirigenti debbano essere determinati mediante votazione segreta da parte degli impiegati
5. l’azionariato dovrà essere larghissimo e con connotazioni popolari

A giorni invierò un promemoria per illustrare il mio progetto di banca alla Banca d’Italia e se ci saranno sviluppi interessanti terrò al corrente la comunità di questo blog.
Saluti a tutti
Antonio Tutino
( Napoli )

Anonimo ha detto...

Anche io tempo fa volevo fondare una banca, ma le difficoltà burocratiche che ho incontrato sono state tante che, per il momento, ho accantonato il progetto.
La mia idea è di fondare una banca che dia la massima sicurezza ai depositanti e che assicuri una gestione trasparente al massimo.
Perciò ho pensato che ( segnalo solo alcune di quelle che sono le mie idee ) :
1. l’ammontare dei prestiti non debba superare quello dei depositi. Se i risparmiatori mi portano 100 io presterò 100.
2. i bilanci debbano essere certificati da revisori eletti a rotazione con funzioni di controllo incrociato
3. gli amministratori e i vertici debbano avere mandato annuale, anch’essi a rotazione e con funzioni di controllo incrociato
4. le retribuzioni di amministratori e dirigenti debbano essere determinati mediante votazione segreta da parte degli impiegati
5. l’azionariato dovrà essere larghissimo e con connotazioni popolari

A giorni invierò un promemoria per illustrare il mio progetto di banca alla Banca d’Italia e se ci saranno sviluppi interessanti terrò al corrente la comunità di questo blog.
Saluti a tutti
Antonio Tutino
( Napoli )

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Grazie, molte grazie, Signor Antonio del suo commento.

Io ci sono, eccome se ci sono.

GRAZIE ANCORA E MI TENGA AGGIORNATO.

Marco Calì, CFI

Anonimo ha detto...

Ma quanto pecore siete? i depositi sono 100 e presto 100 ma se uno non mi restituisce 10 come faccio a garantire 100 ai depositanti
Ma vi rendete conto di cosa dite!!!!!
Dai su un pò di serietà !!!!
E non la solita risposta sei troppo avanti .....
Loris

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per il Signor Loris.

Grazie del suo commento.
Ci possono essere diverse soluzioni. Banca solo per depositi, banca sia per depositi e prestiti.

Quella del Signor Antonio é una proposta, quella della Banca Calì é un'altra.

Quella della Banca Calì, ad esempio, garantirebbe il 100% dei soldi depositati.

E' evidente che se c'é l'interesse delle persone porto avanti il discorso, altrimenti non faccio nulla.

Lei ha qualche proposta che la collettività può valutare in merito?

La ringrazio le auguro una FANTASTICA GIORNATA.

Marco Calì, CFI

Anonimo ha detto...

Per il Dolly Loris.
Nel frattempo pappati le proposte del tuo governo o della tua opposizione. Che Dolly sei?
Dolly di cevntrodesta o Dolly di centrosinistra?
Dove siete posizionati con il gregge?

Alessandro

Anonimo ha detto...

SWecondo me Alessandro è un Dolly Padano.

Anonimo ha detto...

Per Loris
Tenga presente che ci sono anche il capitale sociale della banca e gli utili non distribuiti che servono a fronteggiare eventuali perdite.
Antonio Tutino
( Napoli )