domenica 13 giugno 2010

Crisi Economica

La crisi economica,  nonostante le tante rassicurazioni che per 2 anni si sono sentite ora è più vicina e tangibile.

Purtroppo siamo abituati a ricevere tantissime notizie e spesso i giornalisti non sono bravi a collegarle al nostro vivere quotidiano, a volte siamo noi a volerle allontanare con pensieri.
Ad esempio:"La crisi finanziaria è solo per le banche", "Non c'è crisi è solo cattiva informazione", "Riguarda gli americani, non noi", "La crisi è solo finanziaria non economica quindi siccome non ho comprato azioni non mi riguarda", "La crisi del 29 è ormai storia e non capiterà mai più", "La crisi è alle spalle".

La verità è che esistono soluzioni alla crisi, devono partire da noi senza attendere che un super uomo arrivi con il mantello e ci porti in salvo.

A mio avviso siamo ancora in mezzo a questo epocale cambiamento che come ho già scritto porterà problemi ancora maggiori e opportunità per chi le saprà sfruttare.

Come sai sono un consulente finanziario indipendente ed il mio compito è quello di contribuire al tuo piano di sicurezza e quello di rendimenti.

Naturalmente ci sono altre valide persone che possono farlo, non sono l'unico.
La cosa importante è non stare alla TV ad aspettare la fine di questo periodo di cambiamenti o crisi come viene chiamato.

Ti do una cruda verità, anche quando l'economia si riprenderà(e ci vorrà molto tempo) non sarà più come prima.

Rifletti, 20 anni fa investire in titoli di stato come i BOT e BTP  rendeva interessi a doppia cifra ed erano praticamente certi, ovvero a rischio zero.
Ora sono inferiori all'inflazione reale e la sicurezza è fortemente compromessa.

Prima compravi una casa e sapevi che avresti avuto uno stipendio fisso garantito dal posto con contratto a tempo indeterminato, che l'immobile si sarebbe rivalutato con gli anni e che alla fine avresti preso una pensione certe. Un bel quadretto che ormai non rappresenta più l'Italia di oggi, ne quella del futuro.

Per uscire da questa crisi devi cambiare qualcosa, perché le azioni abituali ci hanno portato dentro ad essa.

La soluzione può essere anche semplice, ma devi cercarla con esperti non da solo!
Ti faccio un esempio, mettiamo il caso tu abbia un dolore al corpo e dei disturbi che crescono giorno dopo giorno, mese dopo mese, anno dopo anno...
Cosa aspetti ad andare a consultare un medico?
Certo sicuramente ci andresti almeno per avere un parere, poi potresti decidere tu se la soluzione migliore sia l'operazione chirurgica, la pastiglia o il cambiamento di alimentazione.
Restare troppo tempo ad aspettare che passi senza fare analisi è pericoloso e poco intelligente.

E se io sto già bene con la mia situazione?
Meglio!
Invece che le cure si può migliorare la condizione con esercizi, saune, massaggi, vitamine, integratori, senza tralasciare le cose che migliorano la nostra condizione psicofisica, come la musica, le vacanze, ecc...

Per cui considera le tue finanze un mezzo che serve a te alla tua famiglia, sii certo di utilizzarlo al meglio o almeno fai in modo di non perderlo per errori di gestione o mancanza di conoscenza specifica.
La crisi economica può strangolarti(renderti più povero) o farti più ricco.

Puoi avere il mio parere su come agire in questa crisi economica, contattandomi.  Non perdere tempo prezioso, più si aspetta e peggio è, posso fare molto per Te, ma per i miracoli mi sto ancora attrezzando.   ;-)
edoardinchiarin@yahoo.it

17 commenti:

Anonimo ha detto...

Lei sig. Calì giustamente scrive : " La crisi economica, nonostante le tante rassicurazioni che per 2 anni si sono sentite ora è più vicina e tangibile. "

Ed io aggiungo : grazie alle favole del Cavaliere e dei suoi cortigiani, padani compresi.

Anonimo ha detto...

quanto si paga la tua consulenza ?

Anonimo ha detto...

Pubblicità!

http://sapienza-finanziaria.blogspot.com ha detto...

Per sapere i costi chiedetemi un preventivo via mail, quello è gratuito.

edoardinchiarin@yahoo.it

Oppure telefonatemi 3339181454

Prima devo conoscere la situazione della persona, poi incide se è telefonica o di persona, se è una volta o più volte.

Se no è come chiedere quanto costa un immobile?
Troppo generico, sono felice di rispondervi in modo preciso singolarmente.

Anonimo ha detto...

Sembra che con la modifica dell’art. 41 della costituzione - proposta dal ministro Tremonti - si potranno risolvere i problemi delle imprese italiane.
Cosa ne pensano in proposito gli imprenditori che leggono questo blog ?
E che ne pensano i consulenti del blog ?
Grazie Giuseppe ( Na )

P.s.
Ringrazierei il Sig. Calì se mi desse risposta al quesito di ieri sui rapporti tra lo stipendio di Profumo e quello dell’insegnante della figlia calcolati pre e post manovra finanziaria.

Anonimo ha detto...

si ma smettiamola di prendercela con berlusconi e la lega quando bersani in tv dice che ci vogliono + "liberalizzazioni" finirà che privatizzeranno l'aria quindi mezz'ora di corsa 50 centesini + 25 come tassa per l'aumentata produzione di co2 contro il riscaldamento globale. Confronto a quello che realmente accade prendersela con berlusconi è come sparare al vento mentre il 99,99% degli italiani non conoscono il nome del presidente del consiglio europeo un banchiere non eletto da nessuno. Si può essere d'accordo o meno con Calì ma per me ha fatto più lui con un migliaio di firme contro il sistema bancario che beppe grillo con milioni di firme contro il nulla o travaglio che chiama draghi persona per bene e lo dico con amarezza, pensate a milioni di persone contro le banche invece che contro i giornalini e allora si...
giuseppe

Anonimo ha detto...

Giuseppe mi sembra che ha un pò le idee confuse su chi ha responsabilità politiche grosse e chi le ha minime.

Per il resto, il mio quesito, riguardante la modifica dell'art. 41 è prettamente politico, perciò non metto in discussione i meriti di Calì rispetto a quelli di Grillo.

Giuseppe ( Na )

Anonimo ha detto...

Giuseppe (NA) ma cosa vuole dire?

Se lo stipendio della maestra d'asilo diminuirà ancora, o rimarrà bloccato, e Profumo continuerà ad ingozzarsi di soldi non è mica colpa di Calì ?

Dove vuole arrivare con la sua domanda?

Luca

Anonimo ha detto...

Io quando vado in banca a chiedere una consulenza, a prescindere dal tempo che faccio perdere all'impiegato o al funzionario, non pago nulla.
Il solo parlare per chiedere non mi costa nulla in banca.
Poi, sentito quello che mi propongono o offrono, sono libero di acquistare o meno.
Ma il tempo per la consulenza non mi costa nulla, ripeto, anche se non sono cliente della banca.

Anonimo ha detto...

Ciao Giuseppe (na) lo so che in effetti può sembrare avere le idee confuse ma in realtà per me entrambe le parti politiche hanno responsabilità è il sistema politico ad avere responsabilità è la nostra finta democrazia, se tu punti il dito contro berlusconi e company ti do ragione ma a quel punto ti farei notare che in america è sotto inchiesta la banca d'affari Goldman Sachs (prodi, draghi...) definita dagli economisti americani alla calì e benettazzo enorme banca zombi al centro dello scandalo finanziario che stiamo vivendo. Se vuoi capire quello che dico cerca su youtube Benito Livigni l'assistente di Enrico Mattei e vedi un pò che ti racconta sulle privatizzazioni di eni iri telecom... il 36% del pil italiano. non è che io creda che calì sia migliore di grillo ma noto il fatto che mentre i greci si sono accorti di quello che accade e disperatamente urlano ai popoli europei di unirsi contro banche fondo monetario internazionale etc. noi perdiamo tempo con berlusconi come direbbe grillo meglio un vero nemico che un falso amico. Il cuore del problema sono il sistema bancario e la nostra finta democrazia che è un insulto all'intelligenza umana.

Giuseppe (av).

Anonimo ha detto...

Per giuseppe (na) Se vuoi capire quello che sostengo vai su youtube cerca il canale europarl e vediti i video sottotitolati di nigel farage il leghista inglese e dimmi un pò se da napoletano non gli faresti un monumento poi vai sul sito movisol.org a fare un altro monumento all'americano lyndon larouche poi vediti bene l'intervista a benito livigni su youtube e capirai da solo da dove nasce la mia "confusione". il fatto che per me abbia fatto più calì di grillo è una cosa abbastanza preoccupante e non relativa al fatto che mi stia più simpatico Calì che non conosco personalmente ma relativa al nostro sistema "democratico" che per me è letto nel senso di demo-crazia alla rovescia ossia è facile manipolare la massa ed incanalarla dove si vuole: grillo passa un anno ad esaltare obama e poi dobbiamo sentire Benettazzo farci la rivelazione che la causa di tutto questo casino è appunto OBAMA. Calì attacca si Tremonti ma secondo me attaccherebbe ugualmente Padoa Schioppa tanto lui se la prende con il sistema bancario prevalentemente e quindi anche se su molte cose non sono d'accordo con lui corre pochi rischi di sbagliare. Dobbiamo vaccinarci :-)

Anonimo ha detto...

vorrei fare una domanda anche io sulla scena europea è evidente che francia e germania abbiano avuto più vantaggi dall'euro forte mentre noi l'abbiamo presa maggiormente in quel posto. Se è vero che noi abbiamo il debito pubblico più elevato è anche vero che abbiamo ancora la più alta capacità patrimoniale delle famiglie che ci porta nel complesso a stare male ma meno male di tanti altri e solo per merito dei risparmi degli italiani. E' giusto togliere il diritto di voto all'italia? E' giusto togliere il diritto di voto ai paesi più poveri? E' giusto prendersela con la gente che non ha fetto debiti privati e salvare le banche anche tedesche che hanno i bilanci in rosso ma scommettono sui bilanci degli stati e ora voglioni i soldi dal sangue della gente? perchè indipendentemente da chi c'è al governo è questo quello che succede. Lei pensa che la crisi greca sia colpa del fatto che i greci vadano in pensione a 50 60 o 80 anni e che nascondono le ferrari nei condomini?
Giuseppe A

Anonimo ha detto...

In altre parole e poi magari glielo chiedo per telefono è giusto che agenzie di rating private decidano chi rischia e chi no? E' giusto che ogni tanto qualcuno digiti un numero per un altro per sbaglio (hahahha) "causando crisi"? E' giusto che qualcuno si permetta di chiamare PIIGS intere ex-nazioni? Sorvolando sui problemi che hanno ANCHE LE ALTRE INGHILTERRA SU TUTTE? E' giusto che un banchiere non eletto dalla gente sia presidente del consiglio europeo? Oltre ad essere contro tremonti berlusconi etc e qui siamo d'accordo da quello che capisco io c'è da fare solo una scelta stare con le banche o con la gente non ci sono altre alternative sono "confuso" io? se sono confuso io me lo può spiegare per favore?

Giuseppe A

Anonimo ha detto...

Davvero non capisco sono più PIG io che ho un finanziamente di 10.000 euro e un conto in banca da 15.000 o chi ha un finanziamento da pagare di 5.000 euro ma un conto in banca da 2.000 euro?

Giuseppe A

Anonimo ha detto...

In banca mi hanno proposto di investire 10.000 euro in un fondo della Soc. Prima sgr con la formula ” Prima protetto 100 azionario globale “.
Si tratta di un prodotto che ha una durata di 5 anni e si prefigge di distribuire una cedola annuale, con rimborso a scadenza del capitale rivalutato, proteggendo nel contempo il capitale investito. Non si applicano commissioni di ingresso.

Qualcuno conosce il prodotto che mi ha proposto la banca ( io non ne ho mai sentito parlare, ma l’impiegato mi ha detto che è simile a un fondo comune ) e sa darmi qualche consiglio sulla bontà o meno e sui rischi di tale investimento ( solvibilità del gestore o di chi assume l’impegno a restituirmi il capitale a scadenza, modalità di investimento del risparmio raccolto, ecc. ) ?

Ringrazio e saluto
Giulio Magli - Roma

Anonimo ha detto...

Al sig. Magli di Roma.

Prima protetto 100 azionario globale è un fondo chiuso della società prima sgr.
Durata 5 anni
Interesse annuo del 3,30 % al raggiungimento di determinati livelli di alcuni indici borsistici di riferimento ( non ricordo quali )
Rimborso del capitale garantito alla scadenza in caso di minusvalore della quota oppure rimborso pari al valore della quota che varia in base a determinati indici di borsa.
Sulla possibilità di smobilizzare la somma investita prima della scadenza non le so dare informazioni precise.
Nel complesso mi sembra un buon prodotto, ma le consiglierei di approfondire le informazioni che non sono stato in grado di darle circa gli indici di riferimento e la possibilità di smobilizzo anticipato.
Francesco

Anonimo ha detto...

Ringrazio il sig. Fancesco per le informazioni.
Comunque da altre fonti ho avuto conferma della affidabilità del prodotto.
Grazie.
Giulio Magli