lunedì 5 luglio 2010

Billy, l'asino ed il contadino

Questo post mi é stato segnalato da un amico (R.R.) e visto che mi è piaciuta la morale che insegna ho deciso di condividerlo con te.



Qualche tempo fa Billy comprò da un contadino un asino per 100 dollari.
Il contadino gli assicurò che gli avrebbe consegnato l’asino il giorno seguente.

Il giorno dopo il contadino si recò da Billy e gli disse: “Mi dispiace ma ho cattive notizie: l’asino è morto.”

Billy rispose:  “Allora dammi... 

indietro i miei 100 dollari”


E il contadino:  “Non posso, li ho già spesi”.
A quel  punto Billy si fece pensieroso, poi disse al contadino:  “Va bene, allora dammi l’asino morto.”

- “E che te ne fai di un asino morto, Billy?”
- “Organizzo una lotteria e lo metto come premio”

Il contadino gli disse ironico: “Non puoi vendere biglietti con un asino morto in palio”.
Allorché Billy rispose: “Certo che posso, semplicemente non dirò a nessuno che è morto”.

Un mese dopo il contadino incontrò di nuovo Billy, così gli chiese: “Come è andata a finire con l’asino morto?”
- “L’ho messo come premio ad una lotteria, ho venduto 500 biglietti a due dollari l’uno e così ho guadagnato 998 dollari”

- “E non si è lamentato nessuno?”
- “Solo il tipo che ha vinto la lotteria, e per farlo smettere di lagnarsi gli ho restituito i suoi due dollari”

Billy attualmente lavora per la Goldman Sachs.

5 commenti:

Mr.Nessuno ha detto...

Bella storiella, non la sapevo, grazie per averla pubblicata.

Anonimo ha detto...

Carina davvero!
Billy acquista Futures su asini (bestiame).

Billy vende molti più Futures su asini (occultando alcuni aspetti sul sottostante come la rischiosità di defaul dell'asino)

Poi rimborsa l'unico che scopre che il sottostante era in default.

Billy dovrebbe beccarsi una class action dagli altri partecipanti alla lotteria.

-Enrico-

Anonimo ha detto...

Di Billy ne esistono tanti : in politica, in affari, nella finanza ( banche, brokers, consulenti ).

La favola è bella !
Purtroppo leggerla non assicura contro i rischi di incappare in un Billy, sia esso banca, broker o consulente finanziario.

Anonimo ha detto...

Che forza!

Mai darsi per vinti.

Anonimo ha detto...

Io penso che una lotteria come quella messa su da Billy possa verificarsi solo in un paese delle banane come il nostro o simile al nostro (ne esistono ben pochi oramai).
In un paese dove non c’è più il reato di falso in bilancio, dove non sarà più possibile intercettare i malfattori, dove si corre di più dietro ai “ vù cumpra “ che agli evasori, dove per tranquillizzare il “ volgo “ addormentato si finge di vigilare su tutto ma non si vigila su nulla, e così via.
In un paese come questo, mica gli ci vuole molto a Billy organizzare una lotteria con l’asino morto. Anzi sono sicuro che potrebbe organizzare una estrazione alla settimana, tanto il popolo “ sedato “ ci riproverebbe ogni volta.
Salvatore