martedì 13 luglio 2010

Chi ha creato il debito pubblico?

Il debito pubblico è stato creato o permesso in gran parte dalla classe dirigente.

In questa tabella puoi vedere la crescita del rapporto debito/PIL, i governi in quegli anni e il tasso d'inflazione.


Un'azienda va bene se chi la guida sa far...
quadrare i conti. 


Un'azienda va male se chi la gestisce non fa il proprio lavoro bene. 

E' vero che ci possono essere determinati momenti in cui le cose anche per chi è bravo non girano proprio bene. Ma per quanto concerne l'Italia la gestione è sempre stata deleteria. 






































I dati di questa tabella evidenziano il lavoro orribile di chi ci ha governato e chi ci governa attualmente. Il debito pubblico ha superato i 1.800.000.000.000 di euro (MILLEOTTOCENTOMILIARDI di euro) e a fronte di questo debito noi, cittadini italiani, stiamo pagando circa 70.000.000.000 di euro all'anno, che sono pari a 190.000.000 al giorno!
Ma la cosa più scandalosa è che il gregge non fa nulla.



Il gregge continua a sostenere delle classi politiche (sia di destra che di sinistra) che stanno portando al default l'Italia.
I vari politicanti di turno hanno ragione a comportarsi così, tanto il GREGGE sta fermo.
Tutto questo debito si ripercuote su di noi cittadini, eh.



Non si costruiscono asili, non si fanno infrastrutture, si è costretti a vendere beni pubblici, le pensioni sono a rischio, etc.: questi sono solo alcuni aspetti di ciò che porta un debito pubblico elevato.

A proposito ti aggiorno sugli ultimi anni:



Come vedi non solo il debito cresce, ma cresce anche più velocemente.


Tu credi ancora a ciò che ti dicono i politici?




6 commenti:

R.S. ha detto...

evviva.....finalmente ho raggiunto la mia libertà finanziaria........mi hanno levato la casa,la macchina ed in piu ho chiuso la mia attività,ora posso finalmente sentirmi tranquillo.........e non è uno scherzo!!!!!

Anonimo ha detto...

Lei ha raggiunto la libertà grazie a chi ?
A un dipendente bancario che l'ha consigliata ?
A un consulente finanziario che l'ha indirizzata negli investimenti ?
Al governo ?
Alle sue abilità personali nel raggiungere tutti i risultati che ci ha illustarto ?
Grazie a chi ?
Mi faccia sapere la prego, così seguirò il suo percorso.
Grazie
Gianni

Anonimo ha detto...

Gran bel post!

R.S. ha detto...

X Gianni,
La frase che ho scritto sopra,anche se puo sembrare priva di senso logico,le garantisco che racchiude in se un messaggio molto importante...La vera ricchezza è nel nostro modo di pensare e agire,e tale ricchezza la si acquisisce solo con la profonda conoscenza del sistema in cui viviamo.
Fidarsi dei consigli di un bancario,consulente finanziario o soprattutto del governo è da persone mentalmente manipolate...fortunatamente sono nato povero (ma molto ambizioso)e questo mi ha permesso di cogliere tutte le sfumature e le opportunità che tale situazione offre...ho avuto tante soddisfazioni economiche (case,auto e altri generi materiali)ma mi sono accorto che proprio coloro che dovrebbero tutelarti in realtà sono i tuoi peggiori nemici,quindi se devo passare una Vita intera a combattere contro tutti e tutto (il gregge di PECORE in primis) per dei semplici pezzi di carta che non hanno alcun valore (ma valuta)preferisco appagarmi con altre attività,e ce ne sono tante...Se invece che carta la moneta fosse ancora in ORO, col c.... che le banche ci avrebbero finanziato quasi tutti i notri beni e sicuramente non ci sarebbero state tutte ste crisi e crisette economiche........Un saluto.

Anonimo ha detto...

Ma per favore! Il grosso del debito pubblico deriva dal SIGNORAGGIO BANCARIO! Il resto è fuffa adatta proprio al gregge!

http://sapienza-finanziaria.com ha detto...

Sul signoraggio bancario ne parlo ampiamente in video, in articoli, eventi e TV.

Quello si che è un problema, ma dire di parlare solo di quello vuol dire trascurare tutti gli altri aspetti.

Inoltre parlare di una cosa da una sola sfaccettatura è limitativo e fuorviante.

Saluti