martedì 7 settembre 2010

Come creare un investimento 3


In conclusione dei 2 post (primo e secondo) sul creare un investimento, ti scrivo questo che è l'ultimo della serie.

Posso dirti che la gestione del tuo portafoglio deve avere le stesse caratteristiche di una gestione aziendale.

Devi andare sul mercato facendo scelte corrette, ma soprattutto proteggendoti dai rischi.

Il Money Management è una strategia di difesa!
Adottando un corretto "Money Management" il tuo successo dipenderà dalle "Scelte di investimento", che saranno dettate dall'analisi di mercato e poi dalla "Gestione della tua emotività".
Questi sono i 3 pilastri fondamentali e senza uno soltanto di questi non è possibile fare investimenti in maniera profittevole nel lungo termine.

Il Money Management ti dice "quanto" destinare ad ogni singola operazione, ti aiuta a gestire il Drawdown, ma anche a potenziare i profitti, non ti dice che posizione prendere ma ti aiuta a limitare i Loss o addirittura a trasformare in profitto un'operazione che sarebbe potuta finire in perdita!!!!

Tutto questo, se vuoi fare investimenti seri, é necessario, ed i più grandi trader della storia sono diventati tali grazie soprattutto al Money Management.
Così come alcuni sono tristemente famosi per la loro mancanza nel gestire il patrimonio.

Un esempio su tutti... Jesse Livermore, vissuto fra la fine dell'800 e la prima metà del '900, trader di Wall Street famosissimo per i suoi immensi profitti, ma anche per le sue brucianti perdite. che lo costrinsero ad accumulare debiti e lo portarono a morire suicida, disperato e depresso...
Livermore non metteva da parte nulla, reinvestendo sempre tutto.

Per noi della SAPIENZA FINANZIARA questa è stata la prima regola: non rischiare tutto il capitale. Molto semplice, ma la sua violazione ha portato alla rovina anche uno tra i più bravi trader della storia.

Nessun commento: