martedì 14 dicembre 2010

Ottima opportunità

Come da post del giorno 1 Dicembre ti ricordo che il mercato ha preso una certa direzione. I vari indicatori, fra cui l'eccezionale CPG (ideato dal sottoscritto e dai miei FANTASTICI collaboratori) indica l'acquisto di un titolo azionario del mercato italiano la cui performance può essere strepitosa.


Insomma un' ottima opportunità. 

Se sei interessato all'indicazione di questo titolo mi devi inviare un'e-mail a marcocali@sapienza-finanziaria.com rispondendo alle domande che trovi nel questionario della ricchezza qui sotto:

1. Che capitale hai a disposizione?

2. Che obiettivo, in %, desideri dai tuoi investimenti?
 
3. Quale è il tuo tempo per valutare l'investimento? 
4. Che tipo di profilo di rischio hai? Quanto sei disposto a rischiare in percentuale? 

Una volta ricevuta la tua e-mail ti invierò un preventivo di spesa.
Così potrai decidere se accettare o meno.

Potrebbe essere anche il caso che tu non sia adatto come investitore a questo segnale.

Proprio per questo ti invito a leggere il questionario della ricchezza e poi a contattarmi.

Altrimenti puoi sempre recarti in banca dove non paghi!
La banca ti offre il servizio gratuitamente. Che carini!
E fanno i tuoi interessi...

E sono sempre al tuo fianco!
Ah, stavo dimenticando di chiederti: con che frequenza cambia il direttore della tua filiale? Ogni anno, ogni due o ogni tre anni?

5 commenti:

Alessandro ha detto...

Sul sondaggio del cambio del direttore di filiale io ho votato 2 anni. Mi dite, per favore, dove c'è un direttore da 5 anni che vado ad aprirmi un conto.
Grazie

Alessandro

Anonimo ha detto...

Che vantaggi ci sono ad avere un direttore per più tempo nella tua filiale?

Anonimo ha detto...

Il vantaggio è di poter relazionarsi a qualcuno che deve risponderti delle sue azioni.
Se il direttore rimane sempre quello e gli investimenti proposti dalla banca si rivelano inefficienti (come spesso succede), puoi lamentarti con lui che se ne deve assumere la responsabilità, in quanto è stato lui o qualcuno sotto di lui a proporli. Se cambia, può lavarsene le mani e le parole date non hanno valore. Quindi se hai subito dei torti te li tieni e non ti puoi lamentare.

E' per questo che la banca tende a cambiarli spesso facendoli "ruotare" tra una filiale e l'altra.

Sai quanti ne hanno trasferiti dopo il caso Argentina? Una valanga.
Il consulente finanziario indipendente invece, è sempre lì. Se sei soddisfatto rimani suo cliente, altrimenti te ne vai e lui non guadagna più. Quindi cercherà di fare i tuoi interessi, non quelli della banca che nel frattempo ha cambiato direttore.

Mi sono fatto capire? Se non è chiaro chiedi pure e magari firmati così si evita il caos nei commenti.
-Enrico Pasi-

Anonimo ha detto...

Chiarissimo, grazie!
Non ci avevo mai pensato, non sono molto esperto...

Gianluca (prima ho commentato anonimamente)

Anonimo ha detto...

A mio parere la "vecchia" tecnica di cambiare direttore di filiale,è valida solo se i clienti di quella filiale sono "pecore";
Infatti,se ogni volta che subite un sopruso da parte della banca,vi rivolgeste ad un legale con le palle (magari coalizzandovi anche con qualche altro cliente che ha subito i vostri stessi soprusi),vedrete che alla banca servirà davvero ben poco il fatto di cambiarvi il "diretur",perchè è LA BANCA che DEVE rispondere delle proprie azioni,e non il "banale" direttore di filiale! E' quindi necessario svegliarsi,e far capire alle banche che l'epoca dei clienti "pappemolla" è TERMINATA,ed è giunto ormai da tempo il momento di chiedere i sacrosanti RISARCIMENTI,quando è il caso.
Quindi occhio a ciò che firmate,ed occhio a conservare x bene tutti i documenti,che potrebbero tornarvi utili nel momento dell'azione legale,che ribadisco,se effettuata magari in gruppo,ottiene risultati miracolosi!