venerdì 21 gennaio 2011

Grazie ai lettori fissi e ai visitatori



Un ringraziamento a tutti i lettori del blog Sapienza Finanziaria. Le visite aumentano sempre più....
Un particolare grazie ai Lettori fissi (che si possono vedere nella colonna di destra).

Grazie a tutti.
Sottolineo il fatto che se qualcuno ha qualche idea per migliorare questo blog me lo faccia sapere.
Cosa manca a questo blog?
Cosa vorresti in più?
Cosa miglioreresti?
I consigli sono ben accetti.

Marco Calì

12 commenti:

Anonimo ha detto...

Gentile Signor Calì, io non ho mai commentato in questo blog. Lo faccio ora per la prima volta.
Innanzituttto le faccio i complimenti.
Apprezzo il fatto che lei chieda consigli per migliorare: magari lo facessero tutti.
Da parte mia mi piacerebbe ci fosse una rubrica sugli approfondimenti del mercato azionario ed obbligazionario.
Giuseppe S.

Antonio ha detto...

A me piacerebbe sentire il parere dei bancari e dei promotori. Un confronto porterebbe vantaggi a tutti.
Antonio

Anonimo ha detto...

Ciao Marco leggo molto volentieri tutti i giorni questo splendido blog da ormai 3 anni.
Personalmente mi piaceva di piu' quando tutti potevano lasciare commenti senza censura da parte tua e questo ti faceva grande onore rendendo il blog completamente libero,ma per colpa di alcuni maleducati hai dovuto giustamente cambiare sistema.
Certo si puo' non essere d'accordo con quello che srivi ma il rispetto e l' educazione nei tuoi confronti troppo spesso veniva a mancare.
-Andrea-

http://sapienza-finanziaria.com ha detto...

Per Andrea.
Ancora oggi è possibile commentare senza censura. Anche con critiche. Il fatto è che vengono inseriti commenti che portano a problemi di virus e per questo ho messo la moderazione.

Marco Calì

Anonimo ha detto...

Io vorrei una rubrica sul mondo delle materie prime (caffè, tabacco, mais, etc.)

Donatella

Anonimo ha detto...

Salve sig.Calì,
A me non piace il template grafico nuovo.
Lo trovo poco ordinato, non ci sono più le linee di separazione o l'organizzazione a moduli della sidebar (barra laterale di destra) e lo stile dei titoli è brutto, un semplice Times New Roman quando il corpo dei post è in Arial. Inoltre le faccio notare che il colore di certi tipi di caratteri non è adatto (tipo il grigino molto molto chiaro del box sondaggi sul fondo bianco che non si legge).
Se va nella bacheca di amministrazione, alla voce Design può trovare l'editor che le permette di cambiare con facilità queste impostazioni.

Poi per quanto riguarda i contenuti, è lei a decidere l'impostazione del blog. Io la seguivo con maggior frequenza quando dava spunti operativi e faceva educazione sugli strumenti finanziari, tipo la bomba sul petrolio quando era a 40 dollari, l'inversione dei mercati il 6 marzo 2009 ecc.

Per il resto, alla grande Sig. Calì!
-Enrico Pasi-

http://sapienza-finanziaria.com ha detto...

Per Giuseppe S., Antonio, Donatella: in base alle richieste pervenute vedrò di fornire i servizi (tipo azionario, obbligazionario, commodities, petrolio, oro, etc.). Devo capire cosa i lettori preferiscono.

Marco Calì

http://sapienza-finanziaria.com ha detto...

Per Enrico Pasi.
Frazie dei consigli. Ho messo in moto il mio staff per vwenire incontro alle sue richieste.
GRAZIE.

Marco Calì

Loris ha detto...

Anch'io, come i lettori che mi han preceduto, avrei piacere trovare approfondimenti e anlisi di mercato, in particolar modo valutando quegli aspetti che il comune cittadino non riesce a cogliere. Dal canto mio avevo fatto una personale analisi non più tardi di qualche settimana fa dove, considerando i dati della banca d'italia che davano la disoccupazione ai massimi di sempre, entrate fiscali in calo, aumento degli spread dei titoli di stato con (di solito) conseguente migrazone di capitali dalla borsa alle obbligazioni di stato, e dulcis in fundo la vicenda premier a screditare il paese, ritenevo che l'indice non potesse che virare al ribasso, quindi sono andato short su etf indicizzati all'Ftse Mib. In dieci giorni l'indice è salito del 10%, evidente segno che la mia analisi era completamente errata. ecco, avrei piacere che un esperto di economi adel tuo calibro riuscisse a spiegare quei fenomeni che riescono a far muovere le borse che vanno la di là delle povere cosiderazioni che un profano può fare.
Grazie mille e buon lavoro!

Anonimo ha detto...

Io sarei per un abbonamento a pagamento per avere un'analisi sui vari mercati. Non scroccando come vorrebbero la maggior parte delle persone.
Rita

Giulio Pasquini ha detto...

Buongiorno a tutti, vorrei rispondere a Loris, che ha scritto sulla "divergenza" tra situazione economica reale e borsa (italiana in questo caso).

Purtroppo la correlazione naturale che dovrebbe esserci, ovvero mercati finanziari che riflettono le condizioni economiche del Paese di riferimento, non c'è più, e questo soprattutto nel breve termine. Se Lei fa un ragionamento di tipo "fondamentale", come ha fatto, nel breve (anche mesi successivi) potrebbe subire movimenti del mercato anche totalmente opposti. Nel lungo periodo il discorso potrebbe cambiare, ma a noi il lungo periodo interessa poco, in particolar modo se operiamo su strumenti altamente speculativi.

I mercati sono mossi dal denaro dei grossi operatori, che ragionano spesso in modo opposto al "piccolo trader" proprio per guadagnare laddove il piccolo trader perde facendo il ragionamento che ha fatto Lei.

Ragionamento giusto, coerente, se coerenti fossero i mercati.

Ma siccome, purtroppo, non lo sono (o non lo sono più), le consiglio di non operare seguendo indicazioni fondamentali, ma esclusivamente operando una lettura "grafica" del mercato.
L'analisi tecnica e le analisi grafiche in genere, sono le uniche (a mio avviso) che possono dare la possibilità di anticipare correttamente i movimenti dei mercati, e di fare delle buone operazioni, soprattutto nel breve-medio termine.

Mi auguro che per il Suo SHORT avesse uno stop loss ;-)

Una buona giornata e buon trading!

Giulio Pasquini

Loris ha detto...

Una piccola modifica che farei al sito sarebbe quella di inserire direttamente i commenti degli utenti iscritti senza intervento del moderatore. In quaesto modo si avrebbero in diretta le opioni e i commenti di tali utenti, e ciascuno è rintracciabile per cui risponde di ciò che scrive, per gli altri utenti invece vale la regola esistente.