mercoledì 26 gennaio 2011

Prove tecniche per la nuova banca IntesaSanpaoloUnicreditCapitaliaMpsAntonveneta



Il 5 febbraio 2008, non l'altro giorno, ripeto il 5 febbraio 2008, avevo scritto un post dal titolo IL DIPENDENTE BANCARIO: SCHIAVO DEL BUDGET!

Tra le altre cose in quel post scrivevo
"La prossima frontiera sarà l'unione dei grandi gruppi bancari che daranno vita ad una nuova banca: SANPAOLOUNICREDITMPSINTESACAPITALIAANTONVENETA! E chi controllerà l'operato di questa banca? La Banca d'Italia che é di proprietà di SANPAOLO UNICREDIT MPS INTESA CAPITALIA ANTONVENETA! E con tutti i dipendenti che ti diranno che l'unione di queste banche porterà, a te cliente, enormi vantaggi! E con tutti i politici, LE CUI CAMPAGNE ELETTORALI SONO SOVVENZIONATE DALLE BANCHE, a benedire questo evento!"



Oggi, 26 gennaio 2011, ho letto che Giuseppe Guzzetti (che non sapevo nemmeno chi fosse, eh; sarà un dipendente che guadagnerà qualche milioncino di euro all'anno), Presidente della Fondazione Cariplo (ah, sto leggendo che era entrato in politica con la Dc a 19 anni; già comincio a capirne di più ....), vede con favore l'integrazione tra Pioneer (Unicredit) ed Eurizon (IntesaSanPaolo).

Che fatalità!

Sono a mio avviso le prove tecniche di trasmissione per la nuova banca SANPAOLOUNICREDITMPSINTESACAPITALIAANTONVENETA
che vedremo prossimamente nei nostri schermi.
Il tutto sotto la regia dei politici di destra e di sinistra.

Riporto il detto con i quali concludevo i miei post:
"é più facile trovare un ago in un pagliaio che sentire un politico parlare male di una banca!"

3 commenti:

RR ha detto...

Ottima informazione. Marco Calì sei troppo forte! Complimenti.

RR

Alessandro ha detto...

I dipendenti bancari oramai si trovano a cambiare insegna da un giorno all'altro e si sottomettono come schiavi.

Alessandro

Loris ha detto...

Le fusioni bancarie si renderanno necessarie quando le banche cominceranno a mettere a bilancio le reali perdite e i deprezzamenti dei cespiti ma dato che, credo, nessuna riuscirebbe a dimostrare attivi di gestione, che fine farà l'ultima rimasta, che avrà accorpato le altre a debito??