venerdì 20 maggio 2011

Che rapporto hai con il cambiamento?


Lo sai che per nostra indole siamo tutti abitudinari? Ci piace fare sempre le solite cose. 
Facci caso...
Ogni giorno, alla solita ora, facciamo sempre le stesse cose. Vero? Pensa alla tua giornata tipo.
Questa propensione all'abitudine è deleteria per ciò che concerne la nostra vita finanziaria. Sai perchè? Perchè in ambito finanziario abbiamo l'abitudine a fare le cose sbagliate!
Quando si presenta un'opportunità di cambiamento la nostra mente ci dice "chi me lo fa fare, meglio lo stipendio fisso" oppure "non ho le possibilità", "non ci riuscirei mai"...

Ti è mai capitato?

Ti faccio un esempio.
Ne sono sicuro, tu sei bravissima o bravissimo a fare qualcosa. E' impossibile il contrario. Se pensi il contrario, te lo assicuro, sei solo troppo dura/o con te stessa/o.
Bene, sei molto brava/o nel fare qualcosa, ad esempio a preparare la pizza.

Hai mai pensato di aprire una pizzeria? 

Certamente l'idea ti affascina, ma la tua mente ti dice "ci vogliono soldi, bisogna prendere la licenza, eccetera eccetera eccetera".

Pensi che chi gestisce una pizzeria non si è mai posto queste questioni? Certo che si, ma semplicemente ha fatto ciò che si doveva fare ed ha aperto la sua pizzeria.

E tu? Sei ancora lì che continui quel lavoro dipendente di cui ti lamenti.

E' vero o non è vero?

Gli esempi possono essere innumerevoli, magari pensiamo spesso ad intraprendere un'attività imprenditoriale basata su ciò in cui siamo bravi, ma la nostra mente ci blocca perchè ci fa pensare solo agli ostacoli che si presenteranno.
Magari abbiamo delle idee geniali che potrebbero aiutare tantissime persone, che so, un nuovo oggetto tecnologico ad esempio. Ma quell'oggetto rimane nella nostra mente, circondato dai "ma".

Ripeto, possono esserci migliaia di esempi. 
Il punto però è sempre uno ed uno solo, se non mettiamo in pratica le idee che ci affascinano e che potrebbero cambiare in meglio la nostra vita, ed è il fatto che siamo tutti legati alle nostri abitudini e l'idea del cambiamento porta sempre a porci delle domande a cui difficilmente riusciamo a dare risposte che vanno nella direzione stessa del cambiamento. 

E' il limite della mente umana. E' normale che sia così.
Chi però riesce a rispondere correttamente a quelle domande sul cambiamento è la persona che ottiene i veri risultati nella vita. Ci hai fatto mai caso?

Tanto per rimanere sull'esempio precedente, hai mai pensato "beato quello lì che ha fatto una montagna di soldi con la sua pizzeria, è partito da niente e guarda ora dov'è arrivato"? Ma magari tu sei altrettanto brava/o a preparare la pizza!!!

A te il cambiamento fa paura?

Per quanto concerne i soldi qual è il tuo rapporto con loro?
Leggi, studi, approfondisci le tue conoscenze finanziarie?
Hai mai pensato, realmente, di cambiare il tuo rapporto con il denaro? Ne senti il bisogno?

Ti invito a rifletterci durante il fine settimana, e a rispondere nei commenti a queste precise domande. 
Riporta anche delle esperienze, sarebbe bellissimo!

Lunedì poi ci sarà un regalo per te che ti farà comprendere com'è semplice potenziare e concretizzare le proprie capacità.

Ti auguro uno SPLENDIDO fine settimana, in cui pensare a fondo sul tuo rapporto con il cambiamento.

5 commenti:

Anonimo ha detto...

Sapienza Finanziaria organizzerà anche corsi per pizzaioli ?
Sono sicuro che voi, che dovreste avere un buon rapporto con il cambiamento, state prendendo in seria considerazione la cosa.
Saluti Alfonso

Anonimo ha detto...

Quante cagate dice sto Marco Calì. Corsi, forex, ecc. Ma tieniti segreto il tuo metodo e fai i soldi (se ne sei capace) invece di dispensare insegnamenti agli altri.
Poi basta con sto spam via mail di sti corsi farsa.
A proposito, quanti hanno partecipato al tuo corso? 20, 10 o 000000000000000000000000000?

Anonimo ha detto...

http://www.disinformazione.it/referendum_acqua_nucleare.htm

Anonimo ha detto...

Egr. Sig. Calì,
vorrei sapere se l’occasione è partita perché a me sono arrivati due segnali contrastanti.
1° segnale
Alcune notti fa ho sognato 3 colombe che beccavano delle briciole di pane per terra e si insultavano ( ! ) tra di loro.
Una di queste poi si è alzata in volo ed è tornata sotto forma di falco ed ha ghermito una delle due che ancora beccava le briciole.
La terza colomba, spaventata, si è rifugiata sotto un marciapiede ( e qui mi è sembrato di essere in p.za S. Marco a Venezia ) dove è spuntato un grosso topo di fogna e …. Mi sono svegliato
2°segnale
Ieri mentre scendevo in cantina si è spenta all’improvviso la luce elettrica e, subito dopo, quella di emergenza installata appositamente per far fronte a mancanza di luce della rete.
Nel buio più completo ho incontrato la signora del piano di sotto con la quale mi saluto da anni con cordiale distacco, perché ha un marito ( o compagno che sia ) piuttosto feroce, la quale mi ha guardato in maniera insolita, per quello che mi è potuto sembrare al buio, e comunque mi ha strusciato vistosamente.
Allora i due segnali mi sono sembrati vistosamente contrastanti anche se presentano qualche elemento in comune.
Lei sig. Calì cosa mi consiglia ?
E’ partita l’occasione ?
Pensa che il segnale sia arrivato ?
Io tra l'altro sarei anche pronto al cambiamento.
Vado ?

Anonimo ha detto...

Sono l'anonimo del post precedente.
Per dimenticanza non mi sono firmato.
Saluti Alfonso