domenica 2 ottobre 2011

Powered by Sapienza Forex: ANALISI TECNICA EURODOLLARO SETTIMANA 03 – 07 OTTOBRE 2011

 

Signore e signori un saluto a voi.

Grafico su TF 4h :


La scorsa volta evidenziammo come la presenza di una divergenza di inversione rialzista sul TF giornaliero ( visibile anche sul grafico qui sopra sul 4h ) avrebbe potuto dar luogo ad un inizio di settimana caratterizzata dal tentativo dei prezzi di riportarsi verso i massimi precedenti in area 1.3950.

Ebbene la spinta in effetti c’è stata ( anche se inferiore alle attese ) e i prezzi sono arrivati a lambire solo l’1.3700 dell’apertura in gap down di due settimane fa.

Per la settimana appena trascorsa venivamo inoltre dalla potenziale formazione di un pattern di inversione rialzista ( il doppio minimo formatosi poi su 1.3350 ben evidente sul grafico ) : pattern confermatosi proprio durante i primissimi giorni.

In effetti per quasi tutta la settimana il tema del mercato è stato proprio questo : vedere se e come il mercato avrebbe “riconosciuto” quel doppio minimo così da dar luogo alla vera e propria inversione del trend ( pur di  breve periodo ).

Ebbene come il grafico dimostra, il mercato nel bel mezzo della settimana avrebbe anche provato a confermare il pattern ( almeno in due riprese ) per poi negarlo completamente e in maniera inequivocabile penetrandone con forza ( al ribasso ) il suo punto di rotazione per arrivare sul finire della settimana fino al minimo precedente e più che mai confermato livello chiave di 1.3350.
In pratica a questo punto i venditori sembrerebbe avere avuto il sopravvento ma – come ripetiamo dalla scorsa settimana – se ribassi ci saranno questi arriveranno copiosi solo dopo la conferma della rottura del livello stesso. 
Va da se che a quel punto il target naturale sul quale fare riferimento non potrebbe che essere area 1.2850. 
Nel caso in cui 1.3350 si dimostrerà baluardo insuperabile ( magari previa formazione di un triplo massimo o di un ‘ area di consolidamento ) terremo d’occhio prima 1.3500, poi 1.3700 e infine 1.3950 : i livelli sui quali il mercato potrebbe trovare prima resistenza e poi supporto per ripetute spinte rialziste in caso della loro rottura.



  
Una visione dal TF settimanale conferma la valenza cruciale di area 1.3350 così come la persistenza di una forza ribassista che al momento sembrerebbe aver subito solo un primo timido rallentamento.

Giornate ancora una volta assolutamente decisive …tanto per i mercati quanto per la nostra equity  line.
Stop loss rigorosi pronti a farci uscire dal mercato nel caso si vada al contrario , rigoroso rispetto della giusta quantità del nostro capitale da investire ogni volta e cervello sempre ben connesso : queste le nostre uniche armi per sperare di sopravvivere ai mercati e provare magari ad uscirne vincenti nel lungo periodo ( cosa per nulla scontata vero ragazzi ?!?…).

Buona settimana a tutti !

Gian


Powered by Sapienza Forex, the number one in the world in Forex Trading





2 commenti:

Mauro ha detto...

Ciao Gian,
Grazie per l'ottima analisi!
La scorsa settimana ho scritto che sul MACD questa divergenza sul daily non c'era, e che mi sembrava di vedere un breve recupero prima di un ulteriore discesa, visto che 1.3650 mi sembrava insuperabile.
In realtà mi sembra che un'ottima analisi tecnica come questa, nel momento in cui si trova a "scegliere" o valutare la probabilità con cui ciascuno scenario tecnico può verificarsi, non possa non tenere conto di determinati elementi di congiuntura economica e di news. Infatti, mi sembra che sulla scelta del mercato di scendere ancora sotto 1.3350 e forse fino a 1.30 influisca molto l'andamento negativo di tutte le borse europee di oggi, prevedibile dopo le dichiariazioni di ieri secondo cui la Grecia non riuscirebbe a rispettare gli impegni presi, e la news delle 16 positiva e rilevante per il dollaro riguardo gli indici manufatturieri US (vedasi candela delle 16). Io ho frequentato il corso e fatto esperienza con l'analisi tecnica, ma, come sto riscontrando nel mio lavoro di tesi, penso che considerare questi aspetti all'interno di un'analisi tecnica sia un importante arricchimento...tu che ne pensi?

Ciao e complimenti!

Mauro

Anonimo ha detto...

Analisi "fondamentale" e analisi "tecnica..."correlazioni" e "attività di trading" nel suo insieme : in queste tue osservazioni c'è tutto questo e molto altro ancora.

Proprio per questo penso occorra fare attenzione a non farne un "minestrone".

Due sono gli approci all'attività di trading : l'approcio fondamentale e l'approcio tecnico.

Sappiamo quanto l'analisi fondamentale sia maggiormente indicata per analisi di lungo periodo anche se - come possiamo riscontrare ogni giorno - i prezzi reagiscono nell'immediato all'uscita di particolari notizie macroeconomiche.

L'analisi tecnica è invece lo studio dell'azione dei prezzi.

Dunque due approci che trascendono l'uno dall'altro.

Se però per analisi "tecnica" ti riferisci all'analisi e allo studio nel suo insieme di uno strumento finanziario qualunque ( una coppia di valute ad esempio ) allora non posso che condividere il tuo pensiero : l'analisi fondamentale e l'analisi tecnica dello strumento in questione sono entrambe da prendere in considerazione ed è quello che fanno poi i traders che operano in maniera professionale.

Una visione globale della fase di mercato ( dunque una visione tanto "fondamentale" quanto "tecnica" ) risulta per questo determinante per riuscire in un'attività come questa.

Un saluto Mauro e grazie per il contributo !

Gian