sabato 5 novembre 2011

La ricetta per uscire dalla crisi

 
Uscire dalla crisi: ecco la ricetta. Seguirà nei prossimi giorni la ricetta per recuperare i soldi persi con gli investimenti!


Ecco la ricetta per uscire dalla crisi che ho indicato, ad esempio, ad un ragazzo che ha una laurea in lettere. 


Cambiando datore di lavoro, comunque, va bene per tutte le professioni! 
Fantastico, no! Da oggi hai la ricetta per uscire dalla crisi!


1. Scegli un posto appartato (magari un bosco).
2. Ripeti 456 volte: "I politici sono tutti ladri".
3. Ripeti 387 volte: "C'è la crisi".
4. Poi fermati e stai immobile per 7 ore, 45 minuti e 4 secondi.
5. Improvvisamente dal cielo arriverà la soluzione ai tuoi problemi.
6. Arriverà a questo punto il Ministero dell'Istruzione  e ti solleverà e ti accompagnerà in una classe con 30 alunni e tu potrai insegnare e il Ministero dell'Istruzione ti farà avere uno stipendio di 3.000 euro al mese per i prossimi 30 anni.
7. Una volta che avrai insegnato per 30 anni lo Stato italiano ti erogherà una pensione di 7.000 euro al mese per il resto della tua vita.


In bocca al lupo.


U. Marco Calì




P.S. Ti informo che il 10 gennaio 2012 parte il corso online che ha già cambiato la vita finanziaria a tantissime persone.







7 commenti:

Wilma ha detto...

Buongiorno Marco, devo dire che con questa ricetta mi hai spiazzato... e dato che io già sono una dipendente del Ministero dell'Istruzione (con stipendio di 1200€ al mese), presumo di non avere speranze di adeguamento dello stipendio...
Vorrà dire che proseguirò con il mio percorso di istruzione finanziaria (non si sa mai, nel caso arrivasse una crisi...)
Ciao,
Wilma F.

Anonimo ha detto...

MI SONO PERSO NEL BOSCO, CALI'!

http://sapienza-finanziaria.com ha detto...

Grazie Wilma!
Wilma è un esempio lampante di chi non si aspetta che le soluzioni arrivino dal cielo. A maggio 2011 Wilma mi ha contattato per chiedermi una consulenza; Wilma non sapeva nulla di azioni, di forex, dei mercati in generale. Wilma si è iscritta al corso e ora a distanza di pochi mesi Wilma è in grado di fare delle analisi che nemmeno il 95% dei dipendenti di banca è in grado di fare!
Ma il merito non è mio, eh. Il merito è tutto di Wilma che sta dedicando il tempo a studiare, a leggere, a verificare i vari argomenti del corso.
Complimenti Wilma!

U. Marco Calì

Anonimo ha detto...

http://www.blogger.com/profile/05797941052405043015

Statistiche utente
Su Blogger da novembre 2011


CALI', SEI TROPPO FORTE!

SALUTAMI WILMA AH AH AH AH AH!

Wilma ha detto...

C'è qualche problema se mi sono iscritta a novembre (rispondendo all'esorto di uno che commentava dicendo di iscriversi come membro al blog)? Io non amo facebook, né altro, ma se la tua mente arguta si arrovella sul fatto se io esista o meno puoi contattarmi su skype wilma.ferremi ; ovviamente se ciò potrà finalmente darti al pace che desideri per migliorare la tua vita. Altrimenti vai pure avanti... né io né Marco trascorreremo giorni infelici per questo.

http://sapienza-finanziaria.com ha detto...

Ecco, questo anonimo è l'esempio di una persona non frustrata, ma molto molto molto molto frustrata.
Vada fuori dal blog.
Via. Lei è solo una persona piena di paura.

U. Marco Calì

http://sapienza-finanziaria.com ha detto...

Non ho tolto il commento di quella persona frustrata perché ormai Wilma aveva risposto.
In sostanza questa persona frustratissima voleva dire che Wilma non è una persona iscritta al corso! E ha pensato che facendo la ricerca sulla registrazione di un profilo (che non c'entra nulla con il corso!!!!!) che Wilma usa per commentare di scoprire se Wilma fosse iscritta realmente al corso!
Frustrato è dire veramente poco. Consiglio a questa persona al posto di perdere tempo a fare queste cose non solo di uscire da questo blog ma anche di non parlare con altre persone perché la sua frustrazione è come un virus, rischia di contagiare le persone.
Si isoli completamente, lei è un danno per l'intera collettività.
Oltretutto è una persona senza nessun coraggio. Ha paura anche di mettere un commento con un nome si figuri che coraggio ha.
Fuori dal blog, fuori dall'Italia, fuori da tutto.

U. Marco Calì