domenica 26 febbraio 2012

ANALISI TECNICA EURODOLLARO SETTIMANA 27 FEBBRAIO – 2 MARZO 2012


Un saluto a voi !

1)      Da dove arriva il mercato ?!?…
2)      Cosa sta facendo il mercato ?!?…
3)      Cosa potrebbe fare il mercato da qui in poi ?!?…

Non sono forse queste le prime domande alle quali un trader dovrebbe provare a dare risposta ?!?…

Se così è ci proviamo...partendo da 




quello che per noi è sempre il trend “primario”.



TF settimanale…

Dopo aver fatto un nuovo minimo ( siamo in trend ribassista ) il mercato ha ritracciato fino a riassorbire il 50% dell’intero swing ribassista.

Proprio quest’ultima settimana il mercato ha decretato la decisa rottura dell’area chiave posta a 1.3350 arrivando fino al test di una successiva area importante posta a 1.3500.

In riposta alla domanda :”Che cosa potrebbe fare il mercato da qui in poi” non possiamo che confermare che la nostra primaria attenzione sarà rivolta alla conferma di questa rottura piuttosto che al rientro dei prezzi al di sotto di area 1.3350…cosa questa che potrebbe decretare la ripresa delle spinte ribassiste.

Riteniamo che la conferma dell’inversione del trend su questo TF non avverrà almeno fino a quando il mercato non andrà a fare un nuovo massimo sopra area 1.3500 : fino ad allora continueremo a ritenere il trend ribassista.


L’osservazione del grafico a compressione giornaliera ci mostra un trend fortemente improntato al rialzo pur se al test degli importantissimi livelli sopra descritti.

Dopo l’apertura in “gap up” il mercato non ha praticamente mai avuto un benché minimo ripensamento di quel vuoto di quotazioni decidendo invece di andare a rompere con assoluta decisione i suoi massimi relativi.

Siamo dunque in presenza di un trend primario ( settimanale ) ancora improntato al ribasso e di un trend secondario ( giornaliero ) improntato al rialzo e non v’è dubbio che in merito alla domanda “Che cosa potrebbe fare il mercato da qui in poi”  la risposta potrebbe essere “attenzione : attenzione che seppur in presenza di un bel trend definito e confermato la situazione in cui si trova il mercato alle prese col trend primario e i test delle aree chiave sulle quali il mercato si trova potrebbero quantomeno rallentare il trend qui sul giornaliero”.

Non appare dunque così remoto lo scenario previsivo di un ritorno a testare i massimi appena rotti : test che potrebbe delineare il prosieguo dei corsi laddove una loro “tenuta” potrebbe fornire buon supporto per ulteriori spinte rialziste mentre una loro penetrazione ribassista decreterebbe visioni alquanto diverse.



In chiusura ecco come durante la settimana appena chiusa l’azione del prezzo abbia dato forma ad una classica “conformazione grafica” : conformazione grafica sulla quale il mercato è andato a lavorare come “da manuale”.

E’ vero che nessuno conosce il futuro…è vero che nessuno sa a priori quali sono i livelli sui quali il mercato andrà a parare ed è ancora una volta vero che nessuno conosce il percorso che il mercato farà per arrivarci : idiozie sulle quali non perderemo nemmeno una frazione di secondo… 

Allo stesso modo però è altrettanto vero che le teorie e le idee dell’analisi tecnica sono tra le armi che un trader che operi in maniera professionale ( anche se non professionistica ) può certamente sfoderare : armi che non gli consentano di “prevedere il futuro e di essere condizionato da questa idea”…ma che lo aiutino a capire “ se e quante probabilità ci sono che un certo movimento possa continuare o meno”.

Buon studio e buon trading !

 

Gian


Powered by Sapienza Forex, the number one in the world in forex trading.




2 commenti:

Anonimo ha detto...

Leggo sempre con molto interesse la rubrica settimanale. Ottima! Forza Gianmauro e forza Atalanta (anche se tifo per altri colori, mi sta simpatica)!!! Claudio - Mestre

Anonimo ha detto...

Ciao Claudio !

Grazie per l'apprezzamento per me e... per la Mitica !!!

Entrambe andiamo sempre meglio !!!

Buon trading e alla prossima !

Gian