domenica 15 aprile 2012

ANALISI TECNICA EURODOLLARO SETTIMANA 16 – 20 APRILE 2012


Un saluto a voi.

Tanto sono pessime le notizie che arrivano dall'economia e dai mercati ( e io che sono padre di tre figli credo di sapere bene cosa questo comporti...) quanto sono di assoluto rilievo i risultati che stiamo ottenendo
 sul fronte del trading...

Mi capita spesso di ricordare quella sera in cui il Pasquini durante una lezione sul money management alla quale partecipai in veste di allora studente disse : “Il trading non è pericoloso...noi siamo pericolosi !!!”

...quanta verità c'era in quelle parole !!!!

Così allo stesso modo oggi posso tranquillamente affermare che “Il trading è semplice...a renderlo difficile siamo ancora una volta noi e solo noi !!!”.

Prendiamo la settimana scorsa e la semplice analisi sulle aree sulle quali secondo noi si sarebbe dovuto concentrare l'attenzione e poi andiamo a vedere dove e come il mercato è andato a lavorare proprio questa settimana.

Attenzione che questo non è il gioco del “chi ha ragione” ( spero sia nota la mia pulsione nei confronti di chi si atteggi al Nostradamus della situazione...) ma semplicemente un affermare quanto facile risulti ( se in possesso delle giuste conoscenze ) pensare a quali potrebbero essere le aree di prezzo sulle quali il mercato potrebbe – con le maggiori probabilità – concentrare le sue attenzioni così da non farci trovare impreparati.

Tanto è impossibile conoscere il futuro quanto è invece possibile ( e doveroso ) studiare un grafico e leggervene i simboli e i conseguenti significati.

La cosa buffa è proprio che più semplici si lasciano le cose e più queste sembrano funzionare...più noi si rende complicata un'attività che complicata non è e più il nostro conto trading ne risente !!!



Il grafico sopra è preso dall'analisi della scorsa settimana e sullo stesso segnalammo le aree di prezzo “sensibili” e sulle quali avremmo riposto le nostre attenzioni nel caso il mercato fosse passato da quelle parti.




Ai fini della nostra analisi ci limitiamo a riportare nel grafico qui sopra l'azione dei prezzi così come si è risolta durante la settimana : il mercato decidendo di passare dove in effetti è passato non poteva dunque non trovarci pronti...

Un grafico e l'Analisi Tecnica della potenziale ( e successivamente reale ) azione dei prezzi con le sue quattro linee in croce : ecco la chiave di volta per noi piccolissimi e insignificanti traders da quattro soldi ( “insignificanti” in termini di capitalizzazione rispetto ai grandissimi eh... !!! ).

Ecco la strada alla quale tendere senza troppe pretese e senza complicarci la vita !!!

Quali potenziali scenari previsivi dunque ?!?...


Il tema della settimana rimane invariato : ci muoviamo nel pieno dell' indecisione e della mancanza di direzionalità e questi “su e giù” non ne sono che la conferma : sarà così fino a quando il mercato non deciderà di rompere da una parte o dall'altra...ricordo che lavoriamo sempre e solo nel presente.

A livello “tecnico” direi da manuale il pullback sui livelli statici e dinamici importanti : pullback che non dovrà farci ritenere che si dovrà per forza proseguire con la spinta ribassista alla quale abbiamo assistito nella giornata di venerdì...fintanto che i minimi reggono ogni scenario è buono.

Due le indicazioni da non sottovalutare : la divergenza di continuazione rialzista sugli oscillatori e ( udite udite ) un gap rimasto “inspiegabilmente” aperto lassù dove è partito il candelone rosso e per il quale – a mio avviso - sarebbe un errore madornale non tenerne conto.

Ho le mie idee in merito ai gap ( non quelli che si formano all'apertura dei mercati la domenica sera ) e sono sempre più convinto che sti “vuoti” ( a volte se ne creano alcuni talmente piccoli da sfuggire irrimediabilmente all'occhio non attento ) non si formino per caso e ne tantomeno per provvisori crash delle nostre piattaforme ma che vengano invece lasciati per strada come se fossero dei “segnali”...dei “messaggi” da parte di “qualcuno” nei riguardi di “altri”.

Conoscete la favola di Pollicino e della sua geniata di lasciarsi alle spalle delle briciole di pane tali da ricordargli la strada ?!?...

Ecco...la stessa cosa.

Gap e microgap che potrebbero non fare alcuna differenza per gli operatori che prediligono TF di un certo rilievo ma che diventano ( ovviamente vi esorto a sperimentarlo a vostra volta ) importantissimi nel trading “intraday”.

Bah...spero solo che queste mie idee bislacche non mi portino uno di questi giorni a sentire squillare il campanello di casa e andando ad aprire non mi trovi davanti tre o quattro di quelli dal camice bianco e con in mano una camicia di forza con il mio nome scritto sopra.

Buon trading e buona settimana a tutti !!!

Gian

Powered by Sapienza Forex






 

1 commento:

http://sapienza-finanziaria.com ha detto...

Come 6 giorni possono cambiare, in meglio, la tua vita!

http://www.sapienza-finanziaria.com/2012/04/dammi-6-giorni-e-ti-mostro-come.html

Auguro a tutti una splendida giornata.

U. Marco Calì