mercoledì 23 maggio 2012

Ecco dove sono i soldi nel 2012

Mi capita spesso sentire dire che non ci sono soldi in giro, che nessuno guadagna, ecc.


Bene, ti posso dire che soldi ce ne sono sempre di più in giro.


I soldi sono sempre di più,
vengono stampati (o meglio, creati tramite dei semplici click dalle varie istituzioni governative) sempre più soldi. Chi ti dice il contrario non lo fa per cattiveria, eh, se semplicemente crede alle favole che gli vengono raccontate.


Ora non sto qui a fare i discorsi sul fatto che i soldi non sono "contro garantiti" dall'oro, ti riporto semplicemente alcuni dati.


Vuoi sapere chi sta guadagnando soldi, ad esempio, in questa fase storica?
Indovina un po'?


Guarda il fondo monetario Eurizon Liquidità Classe A di Banca IntesaSanpaolo.
Lascio stare il fatto che il fondo sia interamente investito (basta cliccare su Portafoglio) in Titoli di Stato italiani (mio figlio di 7 anni farebbe una diversificazione migliore: comprerebbe Titoli di Stato della Germania, dell'Austria, della Francia e così via; mio figlio non investirebbe mai tutto il patrimonio del fondo obbligazionario su un unico Stato).
Ma andiamo al sodo.
Questo fondo ha un patrimonio di 5.711.000.000 €.
I clienti di questo fondo pagano annualmente lo 0,90% di commissione di gestione.
Vuol dire che Eurizon (o IntesaSanpaolo) guadagna ogni anno, con questo singolo fondo, 51.399.000 €.
Lascio stare il fatto che questo fondo nel 2011 ha reso al cliente un 1,2% netto, nel 2010 uno - 0,7% netto (sì, il fondo monetario perde se le commissioni sono elevate).


Prendiamo, ora, anche un altro fondo a caso, questa volta di Unicredit.
Il fondo Pioneer Euro Governativo a breve.
Lascio stare il fatto che oltre il 50% del fondo sia investito in Titoli di Stao italiani (alla faccia della diversificazione!).
Questo fondo ha un patrimonio di 5.789.300.000 €.
I clienti pagano annualmente lo 0,85% di commissione di gestione.
Vuol dire che Pioneer (o Unicredit) guadagna ogni anno, con questo singolo fondo, 49.209.050 €


Potrei andare avanti, non per giorni, ma per anni a fare i calcoli di tutti i fondi esistenti sul mercato.
Solo Unicredit ne avrà più di 200.
Se aggiungi tutti i fondi che ci sono sul mercato scopriresti cose incredibili sui guadagni delle banche.


€ 51.399.000 + € 49.209.050 =  € 100.608.050


Unicredit e IntesaSanpaolo (potrebbe essere che in qualche pubblicità ti dicono che "TI SONO VICINE": immagino!) guadagnano, ogni anno, con due fondi PIU' DI CENTO MILIONI DI EURO.


Con due fondi!!!! Non immagini nemmeno lontanamente cosa guadagnino le banche: fondi ne hanno a centinaia.
Aggiungi a Unicredit e IntesaSapaolo, MpsAntonveneta, tutte le BCC, altre banche ancora e fatti due conti, io non ho tempo.


E' stra evidente che, facendo l'esempio, di questi due singoli fondi il guadagno delle banche EQUIVALE A SOLDI SOTTRATTI ALLA COLLETTIVITA'.


Questi soldi, quindi, non rimangono in tasca alle persone, che potrebbero a loro volta con questi soldi comprare beni merceologici che alimenterebbero un circolo sano dell'economia.


Ho già rilasciato qualche anno fa varie interviste su questi discorsi, non intendo fare la battaglia contro i mulini a vento.






Ci sono troppe cose da fare!
Ad esempio, il prossimo Evento che può cambiare la tua vita (finanziaria e non) per sempre. In promozione fino al 10 giugno 2012.


Agli altri la crisi, a noi la sapienza finanziaria.


 

1 commento:

http://sapienza-finanziaria.com ha detto...

Complimenti alle persone che si sono iscritte anche oggi al corso Sapienza Forex.
Avete fatto un passo molto importante.

Auguro a tutti una splendida giornata.

U. Marco Calì