lunedì 27 agosto 2012

Ecco come la pecora internauta non sa più ribattere


Nei giorni scorsi ho pubblicato un post relativo ad 

una mia intervista per il blog di Beppe Grillo.

Cosa è successo dopo?


All'inizio sono arrivate valanghe (sia sul blog di Beppe Grillo che su youtube) di insulti. Per me non è una sorpresa, anzi tutto ciò è una conferma anche di quello che dico nell'intervista, cioè che la maggior parte delle persone è annientata a livello psicologico.


Poi, sono arrivati anche dei commenti a favore. Ad esempio, negli ultimi commenti su youtube ci sono diverse persone che confermano quanto la "prevendita" sia un aspetto fondamentale per il successo lavorativo.


E il GREGGE cosa riesce a fare una volta che legge questi commenti che offrono delle soluzioni?


Il GREGGE sta zitto.


In ogni caso, ecco alcuni commenti da parte delle persone che confermano quanto la "prevendita" sia importante.



- io gestisco un negozio di batterie auto e moto camion ecc... da quando applico questo teorema io non devo piu rincorrere aziende, comune provincia e regione per farmi pagare... ho abolito i pagamenti posticipati a 30/60 giorni perche' tanto trovano sempre una scusa per non pagarti o per pagarti addirittura dopo 1 anno...applico questo teorema soprattutto quando vi sono forniture di un certo rilievo che non sono disponibili immediatamente in sede... io mi faccio sempre pagare sempre il 50% della fornitura in anticipo e il resto al momento della consegna.


Ciao, il video e' fatto da una persona che vuole stimolare la libera iniziativa, mettendo in primo piano la professionalita' della persona che cerca di dare una svolta alla crisi.

Se una persona si presenta gentilmente e offre un servizio, non sempre riesce ad ottenere il saldo prima della messa in opera dei lavori, ma puo' chiedere un acconto per coprire le spese dei materiali; il senso di questo video e': smettetela di lamentarvi e smettetela di cercare un posto fisso che e' quasi impossibile da trovare, datevi da fare lavorando onestamente e usando l'ingenio che in Italia abbiamo. Sono un Designer Industriale, non mi posso piu' permettere di vendere ad un solo cliente un progetto con relativo prototipo, l'investimento e' troppo alto per i miei clienti ho dovuto cambiare strategia:
 Divido il costo di produzione dei prototipi per il numero di multipli che intendo proporre, in piu' sto' attentissimo a non vendere lo stesso prototipo a clienti che commercializzano nella stessa zona o stesso paese;
 ho aggiunto una sezione per la progettazione di semilavorati che essendo tali non creano concorrenza tra i miei clienti.

- Ottimo video davvero, anche se in fondo non vi si dice nulla di nuovo: tali "strategie" (come quella dei coupon delle pizzerie-ristoranti) vengono già applicate da imprenditori non stupidi (e ci guadagnano tutti: gli stessi imprenditori e i clienti). Ma l'importanza maggiore del video è costituita dal messaggio centrale. Già: chi ha un'azienda, per quanto piccola, deve avere il coraggio di guardare sempre avanti e di non piangersi addosso; e anche l'intelligenza di scendere con i prezzi. Bravo!


Belli i commenti, anche sul video.. Si notano subito coloro che sono destinati a rimanere subalterni e condannati alla povertà a vita. Al di là degli esempi sempliciotti che l'autore fa (e non può essere che così in un video stringato..) è vero che manca cultura finanziaria e di impresa e che la crisi è uno stato mentale. Coloro che hanno il coraggio e la volontà di reagire e di mettersi in gioco hanno una marcia in più. Comunque sempre meglio che rimanere a guardare e criticare e soprattutto invidiare tutto, consolandosi assieme con una maglietta del Che Guevara alla festa dell'unità. Si preferisce giustificarsi andando a trovare sempre difetti o scusanti invece che provare a mettersi in discussione e provare a fare esperienza di nuovi approcci al problema dei soldi. Perchè goupon.it o altri siti che propongono sconti e buoni sono esplosi mentre altre realtà economiche falliscono? Perchè qualcuno ha mosso il culo (e si è tolto la maglietta del che), è andato contro la mentalità comune e si è inventato un nuovo approccio che meglio affronta le difficoltà economiche odierne.



- Diamogli una possibilità, forse c'è del vero in quel che dice, nel senso che il lavoro che nessuno ci vuole dare ce lo dobbiamo inventare da noi. Forse siamo stati educati a cercare tipi di lavoro che non esistono, o fra poco non esisteranno più, in fondo mentecatti o non mentecatti sempre disoccupati restiamo se non troviamo il modo di scorciarci le mani ;D


Esatto! Ad esempio per i concerti o lo stadio funziona proprio così con gli ingressi prepagati in anticipo, ma la gente ha le fette di salame sugli occhi, pessimismo e diffidenza e tanta tanta ignoranza.... ora capisco perchè i ricchi sono una minoranza


Mi chiamo Luca e ho 25 anni. Questo tipo di mentalità l'ho sempre avuta, sin da quando sono nato. E' ovvio che ora funzioni così..i tempi del posto fisso sono finiti da tempo. Se anche uno solo guardasse realmente alle possibilità che la rete e le nuove tecnologie offrono...altro che crisi. Io sto sviluppando business in tutto il mondo comodamente da casa. Il mondo nel 2012 va e andrà così...o lo si accetta o si viene estromessi. La parola "crisi" deriva dal greco e significa "cambiamento". I greci, che erano più saggi di noi, intendevano la parola in senso neutro, non negativo come adesso. L'unica costante della vita è il cambiamento. Evidentemente per me che sono giovane è più facile esserne consapevole. Sono laureato e ho anche un Master ma non ho mai pensato per un secondo che questo mi dia diritto ad un lavoro. E' ridicolo. Il lavoro te lo devi creare, come sto facendo io con successo. E' facile da dire ma lo sto anche dimostrando. Penso vi siano molte più possibilità adesso di quando mio padre ha iniziato a lavorare. Se le si vuole vedere ovvio...


- Invece ha proprio ragione..hai una pizzeria, ti pagano 100 pizze in anticipo quindi anche la gestione delle risorse sara migliore (mi preparo 100 porzioni con un surplus del 10 % per evenienza), potendole calcolare con piu precisione...oltretutto potrebbe aiutare a migliorare la qualita dei servizi (mi paghi prima e quindi cavolo se lavoro con piu precisione).





Agli altri la crisi, a noi la sapienza finanziaria.


 


P.S. Misura il tuo indice di istruzione finanziaria.


Nessun commento: