mercoledì 1 agosto 2012

Federica Pellegrini: un mito



In quei tempi, nel 2012, il GREGGE parlava della crisi mentre erano in atto le Olimpiadi di Londra 2012.


C'era due signori che discutevano sulle prestazioni sportive dell'atleta Federica Pellegrini.


Il primo signore sosteneva che la Pellegrini fosse

 una persona fallita.


Il secondo signore sosteneva che la Pellegrini fosse un mito: secondo questo signore la nuotatrice italiana era un esempio di tenacia e credeva che la sua prestazione "non vincente" fosse un qualcosa che poteva capitare a chi quelle gare le faceva. Di certo non poteva perdere chi a quell'Olimpiade non c'era e non poteva perdere nemmeno chi era seduto in poltrona magari a parlare della crisi.


Il primo signore era addirittura contento della "non vincita" della Pellegrini.


Il secondo signore sosteneva che, in ogni caso, la Pellegrini fosse arrivata quinta e che dietro di lei ci fossero migliaia e migliaia di nuotatrici al mondo che al solo pensiero di partecipare ad un'Olimpiade avrebbero fatto salti immensi di gioia.


Il primo signore era sempre molto frustato: oggi era la volta di criticare la Pellegrini, domani avrebbe trovato dei difetti su qualche altra persona, dopodomani su un'altra persona ancora e così via.


Il secondo signore amava ascoltare le interviste dei campioni perché sosteneva che gli atleti che erano arrivati a quei livelli avevano superato decine di migliaia di altri atleti e questo era un motivo di ammirazione.


Il primo signore, ovviamente, non era abituato a guardare i propri difetti ed era un professionista a trovare i difetti agli altri.


Il secondo signore avrebbe avuto molto piacere nel conoscere la Pellegrini perché dai campioni c'era sempre da imparare.


Chi ha orecchi, intenda!


Agli altri la crisi, a noi la sapienza finanziaria.


P.S.Hai fatto il test per misurare quanta sapienza finanziaria hai?

1 commento:

Anonimo ha detto...

La grandissima Valentina Vezzali e' stata fiera di portare la bandiera Italiana,Federica Pellegrini invece no.

Chi ha orecchi,intenda!

Primo Signore.