lunedì 25 marzo 2013

Ecco come una mamma può risparmiare 374 euro all'anno per l'acquisto della carne


Ipotizziamo una famiglia di 4 persone: due adulti e due bambini /ragazzi.

Diciamo che questa in questa famiglia si mangi due volte alla settimana della carne.

Mettiamo che la mamma si rechi al supermercato, ogni settimana, ed acquisti 6 hamburgher e 4 costate. 

6 hamburgher: 4 euro
4 costate: 14 euro

La mamma, quindi, spende 4 euro + 14 euro = 18 euro

Comprando ogni settimana questa quantità di carne, la mamma spende annualmente 18 euro x 52 settimane = 936 euro

Ma la mamma potrebbe spendere una somma inferiore ai 936 euro.

Secondo il punto di vista della Sapienza Finanziaria la mamma può risparmiare circa un 40% per l'acquisto della carne.

Come?

In questa maniera.





Ah, prima di elencarti il modo in cui la mamma può risparmiare questi soldi, ti comunico che la mamma deve impegnarsi un po': molto, ma molto poco deve essere il suo impegno, eh. Ma deve impegnarsi.
La mamma non può risparmiare questo 40% se sta ferma oppure se spera che Gesù le faccia risparmiare questi soldi.
La mamma deve agire.

Ah, ah, un'altra cosa: in un supermercato normale comprando tanta carne puoi avere uno sconto.
In diversi supermercati del mio paese (Monselice, Padova, Veneto, Italia), ad esempio, comprando una certa quantità di carne il supermercato ha delle tariffe "diverse". Penso, anzi ne sono certo, che, visto che la cosa funziona dalle mie parti, la stessa cosa funzioni per chi abita negli altri paesi e città d'Italia. Ripeto: non abito in qualche zona particolare del mondo, abito in Italia, nel Veneto, in provincia di Padova, per l'esattezza a Monselice.

Ma ecco come la mamma può risparmiare 374 euro all'anno, per l'acquisto della carne.

Abbiamo detto che la mamma in un anno spende 936 euro: giusto o giusto?

Bene, la mamma deve trovare altre 9 mamme che abbiano la stessa esigenza.

In tutto ora ci sono 10 mamme: vero o vero?

Ora, a turno, ogni settimana, toccherà ad una mamma comprare la carne per tutte le altre mamme; questo vuol dire che una mamma andrà a comprare la carne una volta ogni due mesi circa.

Comprando 60 hamburgher (6 x ogni mamma) e 40 costate (4 x ogni mamma) il supermercato applica uno sconto del 40%. Ovviamente lo sconto va concordato prima. Ma funziona così, che tu ci creda o meno, questa è la realtà.

Andando singolarmente a comprare la carne ogni mamma spende, ogni settimana, 18 euro.
Questo vuol dire che 10 mamme spendono 180 euro se ognuna va per conto proprio.

Ma andando in gruppo (noi in Sapienza Finanziaria parliamo sempre di Alleanza di Cervelli) e ottenendo uno sconto del 40% la spesa complessiva è di 108 euro.

Questo significa che il risparmio è di 72 euro (180 - 108) complessivamente: chiaro o chiaro?

Ogni mamma risparmia 7,2 euro, quindi, ogni settimana.

Se fai 7,2 euro x 52 settimane risulta un importo di 374,4 euro.

Questo vale per l'acquisto della carne, ad esempio.

Questo esempio non si può fare per l'acquisto di bottiglie d'acqua, ad esempio, oppure per l'acquisto di biscotti confezionati o altro ancora.

Ma per la carne funziona, eccome se funziona.

Questo esempio, però, vale anche per il pesce o altri cibi ancora.

L'unica cosa da fare è quella di informarsi: si va al supermercato e si chiedono informazioni tipo "Buongiorno, volevo sapere che prezzo mi fa per l'acquisto di 60 hamburgher e 40 costate"; una volta ottenuto il "preventivo" si devono cercare le altre mamme.

Punto. Non c'è null'altro da fare.


Bisogna solo agire.

Ah, con 374 euro in più la mamma può comprare altre cose oppure accantonarli per il futuro dei figli o ....

Nel frattempo, nel 2013, i furti nei supermercati aumentano sempre di più.


Agli altri la crisi, a noi la sapienza finanziaria.


P.S. Webinar gratuito (che puoi seguire da casa tua in diretta web!) della Sapienza Finanziaria, mercoledì 27 marzo, ore 21




3 commenti:

Fabio Cristofani ha detto...

Esempio "cristallino" di quanto sia vero che l'unione fa la forza, in ogni aspetto della vita. Le alleanze di cervelli sono valide a 360°, la condizione minima, tuttavia, rimane quella del volersi alleare, mettendoci del proprio!
Marco, Grazie.

Un saluto.
Fabio

U. Marco Cali ha detto...

Ciao Fabio. L'alto giorno ho comprato 2 kg e mezzo di mortadella (c'era la festa di compleanno di mia figlia) e mi hanno applicato un 35% di sconto.
Ed ero da solo. Solo che avevo acquistato una "grande quantità".
Comunque di esempi se ne possono fare molteplici, ovviamente.
L'importante è allearsi e, come dici tu, mettendoci del proprio.

Grande Fabio.

U. Marco Calì

Anonimo ha detto...

Intanto Grazie. Vale la pena fare un tentativo.
Però la mamma potrebbe farlo da sola ugualmente avendo a disposizione un freezer capiente.
Oppure, sempre con freezer capiente, c'è la soluzione ancora più conveniente dell'acquisto direttamente dal macellaio del "quarto di bue" con il macellaio che divide in sacchetti i vari tagli di carne che, alla fine, costano circa 6 €/kg (media dal roasbeef al biancostato).