giovedì 13 giugno 2013

Sant'Antonio da Padova e la Sapienza


Oggi è la Festa del Santo. A Padova e nel Mondo intero il Santo è Sant'Antonio.

Il Santo è Sant'Antonio. Punto.

Questa mattina sono andato alla Basilica di Sant'Antonio di Padova. Ero ad un passo dalla Tomba del Santo e dall'altare sono arrivate queste parole:




"Dal Libro della Sapienza.

Per questo pregai e mi fu elargita la prudenza; implorai e venne in me lo spirito della sapienza.
La preferii a scettri e troni, stimai un nulla la ricchezza al suo confronto;
non la paragonai neppure a una gemma inestimabile, perché tutto l'oro al suo confronto è un po' di sabbia e come fango sarà valutato di fronte ad essa l'argento.
L'amai più della salute e della bellezza, preferii il suo possesso alla stessa luce, perché non tramonta lo splendore che ne promana.
Insieme con essa mi sono venuti tutti i beni; nelle sue mani è una ricchezza incalcolabile.
Godetti di tutti questi beni, perché la sapienza li guida, ma ignoravo che di tutti essa è madre.
Senza frode imparai e senza invidia io dono, non nascondo le sue ricchezze.
Essa è un tesoro inesauribile per gli uomini; quanti se lo procurano si attirano l'amicizia di Dio, sono a lui raccomandati per i doni del suo insegnamento."


Agli altri la crisi, a noi la sapienza finanziaria.


P.S. A breve, su questi schermi, la presentazione del Tour di U. Marco Calì in tutta Italia dell'Iniziativa "Ecco Come Azzerare la Disoccupazione in Italia, in 5 anni."


1 commento:

Francesco Buttitta ha detto...

Auguri Marco per il tuo patrono!
Ecco ora spiegatomi il termine Sapienza da te tanto usato e voluto bene :). E' sant'Antonio che te l'ha suggerito, in quanto santo della Sapienza che è Cristo.
Antonio è stato dotato da Dio di una grande sapienza che lo fa invocato da tanti studenti.
Ciao Marco e grazie della tua testimonianza :)