mercoledì 25 dicembre 2013

Natale, Sapienza e Siracide.


"Così agirà chi teme il Signore;
chi è fedele alla legge otterrà anche la sapienza.

Essa gli andrà incontro come una madre,
l'accoglierà come una vergine sposa;
lo nutrirà con il pane dell'intelligenza,
e l'acqua della sapienza gli darà da bere.

Egli si appoggerà su di lei e non vacillerà,
si affiderà a lei e non resterà confuso.

Essa s'innalzerà sopra i suoi compagni 
e gli farà aprir bocca in mezzo all'assemblea;
egli troverà contentezza e una corona di gioia
e otterrà fama perenne.

Gli insensati non conseguiranno mai la sapienza,
i peccatori non la contempleranno mai.

Essa sta lontano dalla superbia,
i bugiardi non pensano ad essa.

La sua lode non s'addice alla bocca del peccatore,
perché non gli è stata concessa dal Signore.

La lode infatti va celebrata con sapienza;
è il Signore che la dirigerà".


Dal libro del Siracide, 15 - 1,10.



Auguro a Te e a tutte le persone che ti sono vicine, 
gentile lettrice e gentile lettore
un Natale colmo di Sapienza.



U. Marco Calì



Agli altri la crisi, a noi la sapienza finanziaria.


P.S. Il 3 gennaio (troverai tutte le info anche nel blog di sapienzafinanziaria) arriva una novità straordinariamente sapiente.


Nessun commento: