mercoledì 29 gennaio 2014

Ecco cosa è successo al cliente minacciato dalla banca di portargli via la casa per un debito


A settembre 2013 la banca (nell'immagine è il soggetto che calcia) minaccia il cliente (che è nettamente in svantaggio) di portargli via la casa se non paga il debito. Si tratta di un conto corrente.


A ottobre 2013 (lo Staff Usura e Anatocismo Bancario di Sapienza Finanziaria) facciamo i conti in tasca alla banca e il nostro avvocato scrive alla banca che il cliente oltre a non dover pagare, ne avanza di soldi.

A novembre 2013 l'ufficio legale della banca contatta il nostro avvocato dicendo che lui non ha il mandato del cliente e quindi non gli rispondono.

A dicembre 2013 l'ufficio legale scrive al cliente che non ci sono dubbi: gli interessi ad oggi applicati sono regolari e che si sbrighi a pagare.

Ai primi di gennaio 2014 era previsto un incontro ufficiale tra legali che la banca ha rinviato per riuscire a valutare meglio la posizione.

Ad un certo punto, magicamente, la filiale contatta il cliente per chiedere cosa ha intenzione di fare del debito scaduto, con velate minacce sul futuro. 

Ieri (martedì 28 gennaio 2014) nell'incontro ufficiale, che finalmente si è svolto, l'avvocato della banca ha proposto al  nostro avvocato di chiudere la faccenda con un versamento a favore del cliente inferiore a quello che avevamo chiesto.  

...... non so se accetteremo .... 



la banca, che prima chiedeva i soldi, ora offre al cliente una cifra che non riteniamo giusta....


Per il momento evito nomi e cifre, per evitare problemi per il cliente, ma ormai la pentola bolle
Le nostre analisi, per l'ennesima volta, hanno fatto centro. 


Agli altri la crisi, a noi la sapienza finanziaria.



P.S. Possono esserti utile la pagina Consulenza Usura e Anatocismo Bancario e la pagina per vedere la documentazione necessaria per valutare il tuo caso.






Nessun commento: