martedì 28 gennaio 2014

Quanto anacoreta c'è in te?


C'era una volta un vecchio anacoreta eremita, una di quelle persone che per amore di Dio cercano rifugio nella solitudine del deserto (o di altri posti come boschi o montagne) per dedicarsi completamente alla orazione e alla penitenza.

Questo eremita, pur essendo sempre solo, era sempre occupato.
La gente non capiva come fosse possibile che questo tale avesse sempre tanto da fare nel suo ritiro.

Alla richiesta di chiarimento l'eremita disse alle persone: "Devo domare due falconi, allenare due aquile, tenere quieti due conigli, vigilare su un serpente, caricare un asino e sottomettere un leone".

Alle persone tutto ciò sembrava folle perché non avevano mai visto l'eremita con questi animali e gli chiesero: "Ma dove sono tutti questi animali?"


Allora l'eremita fornì una spiegazione che tutti capirono.




"Questi animali li abbiamo dentro di noi.

I due falconi, si lanciano sopra tutto ciò che si presenta loro davanti, buono e cattivo.
Devo allenarli perché si lancino solo sopra le buone prede ....
Sono i miei occhi.

Le due aquile con i loro artigli feriscono e distruggono.
Devo allenarle perché si mettano solamente al servizio e aiutino senza ferire ....
Sono le mie mani.

E i conigli vanno dovunque piaccia loro, tendono a fuggire gli altri e schivare le situazioni difficili.
Devo insegnare loro a stare quieti anche quando c'è una sofferenza, un problema o qualsiasi cosa che non mi piaccia ....
Sono i miei piedi.

La cosa più difficile è sorvegliare il serpente anche se si trova rinchiuso in una gabbia con 32 sbarre.
E' sempre pronto a mordere e avvelenare quelli che gli stanno intorno appena si apre la gabbia, se non lo vigilo da vicino, fa danno ....
E' la mia lingua.

L'asino è molto ostinato, non vuole fare il suo dovere.
Pretende di stare a riposare e non vuole portare il suo carico ogni giorno ....
E' il mio corpo.

Finalmente ho necessità di domare il leone, vuole essere il re, vuole essere sempre il primo. 
E' vanitoso e orgoglioso ....
Questo è .... il mio cuore"


E tu, gentile lettrice e gentile lettore, che animali hai dentro di te?



Agli altri la crisi, a noi la sapienza finanziaria.



P.S. Le hai chieste Le Regole di Vita di U. Marco Calì?



Nessun commento: