venerdì 10 ottobre 2014

Il conto degli euri: se sei un adulto non leggerlo, è per bambini, loro lo capiscono




Come lo risolvi questo "sistema"?

Tu versi 100 euri  (che sono tuoi, ovvio) e su questi 100 euri percepisci un interesse annuo dell'1%: vuol dire che questi tuoi 100 euri l'anno prossimo saranno 101 (ipotizzando che il rendimento sia netto e che non paghi nessuna spesa di tenuta conto).

Mettiamo che li hai versati in un contenitore gestito da una società specializzata. Questa società specializzata accantona, dei tuoi 100 euri, 2 euri in una riserva e 98 euri è pronta a prestarli ad un'altra persona.

Mettiamo che questa persona che si presenti sia tua mamma, che va, quindi, da questa società specializzata: tua mamma ha bisogno di 98 euri per comprarsi un tavolo. A questo punto la società specializzata presta a tua mamma 98 euri (la società specializzata vorrà da tua madre un interesse, mettiamo ipotesi, del 5%) e tua mamma va a comprarsi un tavolo presso un negozio. Tua mamma deve ridare i soldi indietro alla società specializzata, cioé deve dare i 98 euri + un 5% di interessi annui.


Il titolare del negozio di tavoli ha ora 98 euri e va dalla società specializzata (come hai fatto tu inizialmente con i tuoi 100 euri) dove li versa in un contenitore ovviamente sempre gestito da questa società specializzata. Il titolare del negozio di tavoli percepisce un rendimento annuo dell'1% e quindi i suoi 98 euri (sempre ipotizzando un rendimento netto e che non debba sopportare nessuna spesa di tenuta conto) diventano, un anno dopo, 98,98 euri (98 + 1% ovvero 0,98 = 98,98). Ah, la società specializzata dei 98 euri ricevuti dal titolare del negozio di tavoli ne accantona 2 e 96 è pronta a prestarli.

Mettiamo ora che tuo padre abbia bisogno di 96 euri perché deve comprarsi un abito e vada dalla società specializzata che glieli presta. La società specializzata vorrà da tuo padre un interesse, mettiamo ipotesi, del 5%) e tuo padre va a comprarsi un abito presso un negozio. Tuo padre deve ridare i soldi indietro alla società specializzata, cioé deve dare i 96 euri + un 5% di interessi annui e, quindi, va a comprarsi un abito presso un negozio spendendo 96 euri. 


Il titolare del negozio di abiti ha ora 96 euro e va dalla società specializzata (come hai fatto tu inizialmente con i tuoi 100 euri e come ha fatto successivamente il il titolare del negozio di tavoli con 98 euri) dove li versa in un contenitore ovviamente sempre gestito da questa società specializzata. Il titolare del negozio di tavoli percepisce un rendimento annuo dell'1% e quindi i suoi 96 euri (sempre ipotizzando un rendimento netto e che non debba sopportare nessuna spesa di tenuta conto) diventano, un anno dopo, 96,96 euri (96 + 1% ovvero 0,96 = 96,96). Ah, la società specializzata dei 96 euri ricevuti dal titolare del negozio di tavoli ne accantona 2 e 94 è pronta a prestarli.

Mettiamo ora che tua sorella abbia bisogno di 94 euri perché deve comprarsi un orologio e vada dalla società specializzata che glieli presta. La società specializzata vorrà da tua sorella un interesse, mettiamo ipotesi, del 5%) e tua sorella va a comprarsi un orologio presso un negozio. Tua sorella deve ridare i soldi indietro alla società specializzata, cioé deve dare i 94 euri + un 5% di interessi annui e, quindi, va a comprarsi un orologio presso un negozio spendendo 94 euri. 


Il titolare del negozio di orologi ha ora 94 euro e va dalla società specializzata (come hai fatto tu inizialmente con i tuoi 100 euro e come ha fatto successivamente il il titolare del negozio di tavoli con 98 euri e poi il titolare del negozio di abiti con 96 euri) dove li versa in un contenitore ovviamente sempre gestito da questa società specializzata. Il titolare del negozio di orologi percepisce un rendimento annuo dell'1% e quindi i suoi 94 euri (sempre ipotizzando un rendimento netto e che non debba sopportare nessuna spesa di tenuta conto) diventano, un anno dopo, 94,94 euri (94 + 1% ovvero 0,94 = 94,94). Ah, la società specializzata dei 94 euri ricevuti dal titolare del negozio di orologi ne accantona 2 e 92 è pronta a prestarli.

Mettiamo ora che tuo fratello abbia bisogno di 92 euri perché deve comprarsi una camicia e vada dalla società specializzata che glieli presta. La società specializzata vorrà da tuo fratello un interesse, mettiamo ipotesi, del 5%) e tuo fratello va a comprarsi una camicia presso un negozio. Tuo fratello deve ridare i soldi indietro alla società specializzata, cioé deve dare i 92 euri + un 5% di interessi annui e, quindi, va a comprarsi una camicia presso un negozio spendendo 92 euri. 

Il titolare del negozio di camicie ha ora 92 euri e va dalla società specializzata (come hai fatto tu inizialmente con i tuoi 100 euro e come ha fatto successivamente il il titolare del negozio di tavoli con 98 euri e poi il titolare del negozio di abiti con 96 euri e poi il titolare del negozio di orologi con 94 euri) dove li versa in un contenitore ovviamente sempre gestito da questa società specializzata. Il titolare del negozio di camicie percepisce un rendimento annuo dell'1% e quindi i suoi 92 euri (sempre ipotizzando un rendimento netto e che non debba sopportare nessuna spesa di tenuta conto) diventano, un anno dopo, 92,92 euri (92 + 1% ovvero 0,92 = 92,92). Ah, la società specializzata dei 92 euri ricevuti dal titolare del negozio di camicie ne accantona 2 e 90 è pronta a prestarli.


Mettiamo ora che tuo cugino abbia bisogno di 90 euri perché deve comprarsi le scarpe e vada dalla società specializzata che glieli presta. La società specializzata vorrà da tuo cugino un interesse, mettiamo ipotesi, del 5%) e tuo cugino va a comprarsi le scarpe presso un negozio. Tuo cugino deve ridare i soldi indietro alla società specializzata, cioé deve dare i 90 euri + un 5% di interessi annui e, quindi, va a comprarsi le scarpe presso un negozio spendendo 90 euri. 

Il titolare del negozio di scarpe ha ora 90 euri e va dalla società specializzata (come hai fatto tu inizialmente con i tuoi 100 euro e come ha fatto successivamente il il titolare del negozio di tavoli con 98 euri e poi il titolare del negozio di abiti con 96 euri e poi il titolare del negozio di orologi con 94 euri e poi il titolare del negozio di camicie con 92 euri) dove li versa in un contenitore ovviamente sempre gestito da questa società specializzata. Il titolare del negozio di scarpe percepisce un rendimento annuo dell'1% e quindi i suoi 90 euri (sempre ipotizzando un rendimento netto e che non debba sopportare nessuna spesa di tenuta conto) diventano, un anno dopo, 90,90 euri (90 + 1% ovvero 0,90 = 90,90). Ah, la società specializzata dei 90 euri ricevuti dal titolare del negozio di camicie ne accantona 2 e 88 è pronta a prestarli.


Mettiamo ora che tua cugina abbia bisogno di 88 euri perché deve comprarsi un telefono e vada dalla società specializzata che glieli presta. La società specializzata vorrà da tua cugina un interesse, mettiamo ipotesi, del 5%) e tuo cugino va a comprarsi il telefono presso un negozio. Tuo cugino deve ridare i soldi indietro alla società specializzata, cioé deve dare gli 88 euri + un 5% di interessi annui e, quindi, va a comprarsi il telefono presso un negozio spendendo 88 euri. 

Il titolare del negozio di telefoni ha ora 88 euri e va dalla società specializzata (come hai fatto tu inizialmente con i tuoi 100 euro e come ha fatto successivamente il il titolare del negozio di tavoli con 98 euri e poi il titolare del negozio di abiti con 96 euri e poi il titolare del negozio di orologi con 94 euri e poi il titolare del negozio di camicie con 92 euri e poi il titolare del negozio di scarpe con 90 euri) dove li versa in un contenitore ovviamente sempre gestito da questa società specializzata. Il titolare del negozio di telefoni percepisce un rendimento annuo dell'1% e quindi i suoi 88 euri (sempre ipotizzando un rendimento netto e che non debba sopportare nessuna spesa di tenuta conto) diventano, un anno dopo, 88,88 euri (88 + 1% ovvero 0,88 = 88,88). Ah, la società specializzata degli 88 euri ricevuti dal titolare del negozio di camicie ne accantona 2 e 86 è pronta a prestarli.


Mettiamo ora che tua nonna abbia bisogno di 86 euri perché deve comprarsi una pentola e vada dalla società specializzata che glieli presta. La società specializzata vorrà da tua nonna un interesse, mettiamo ipotesi, del 5%) e tua nonna va a comprarsi la pentola presso un negozio. Tua nonna deve ridare i soldi indietro alla società specializzata, cioé deve dare gli 86 euri + un 5% di interessi annui e, quindi, va a comprarsi la pentola presso un negozio spendendo 86 euri. 

Il titolare del negozio di pentole ha ora 86 euri e va dalla società specializzata (come hai fatto tu inizialmente con i tuoi 100 euro e come ha fatto successivamente il il titolare del negozio di tavoli con 98 euri e poi il titolare del negozio di abiti con 96 euri e poi il titolare del negozio di orologi con 94 euri e poi il titolare del negozio di camicie con 92 euri e poi il titolare del negozio di scarpe con 90 euri e poi il titolare del negozio di telefoni con 88 euri) dove li versa in un contenitore ovviamente sempre gestito da questa società specializzata. Il titolare del negozio di pentole percepisce un rendimento annuo dell'1% e quindi i suoi 86 euri (sempre ipotizzando un rendimento netto e che non debba sopportare nessuna spesa di tenuta conto) diventano, un anno dopo, 86,86 euri (86 + 1% ovvero 0,86 = 86,86). Ah, la società specializzata degli 86 euri ricevuti dal titolare del negozio di camicie ne accantona 2 e 84 è pronta a prestarli.


Mettiamo ora che la tua vicina di casa abbia bisogno di 84 euri perché deve comprarsi una poltrona e vada dalla società specializzata che glieli presta. La società specializzata vorrà dalla tua vicina di casa un interesse, mettiamo ipotesi, del 5%) e la tua vicina di casa va a comprarsi la poltrona presso un negozio. La tua vicina di casa deve ridare i soldi indietro alla società specializzata, cioé deve dare gli 84 euri + un 5% di interessi annui e, quindi, va a comprarsi la poltrona presso un negozio spendendo 84 euri. 

Il titolare del negozio di poltrone ha ora 84 euri e va dalla società specializzata (come hai fatto tu inizialmente con i tuoi 100 euro e come ha fatto successivamente il il titolare del negozio di tavoli con 98 euri e poi il titolare del negozio di abiti con 96 euri e poi il titolare del negozio di orologi con 94 euri e poi il titolare del negozio di camicie con 92 euri e poi il titolare del negozio di scarpe con 90 euri e poi il titolare del negozio di telefoni con 88 euri e poi il titolare del negozio di pentole con 86 euri) dove li versa in un contenitore ovviamente sempre gestito da questa società specializzata. Il titolare del negozio di poltrone percepisce un rendimento annuo dell'1% e quindi i suoi 84 euri (sempre ipotizzando un rendimento netto e che non debba sopportare nessuna spesa di tenuta conto) diventano, un anno dopo, 84,84 euri (84 + 1% ovvero 0,84 = 84,84). Ah, la società specializzata degli 84 euri ricevuti dal titolare del negozio di poltrone ne accantona 2 e 82 è pronta a prestarli.


Mettiamo ora che tuo zio abbia bisogno di 82 euri perché deve comprarsi una lampada e vada dalla società specializzata che glieli presta. La società specializzata vorrà da tuo zio un  interesse, mettiamo ipotesi, del 5%) e tuo zio va a comprarsi la lampada presso un negozio. Tuo zio deve ridare i soldi indietro alla società specializzata, cioé deve dare gli 82 euri + un 5% di interessi annui e, quindi, va a comprarsi la lampada presso un negozio spendendo 82 euri. 

Il titolare del negozio di lampade ha ora 82 euri e va dalla società specializzata (come hai fatto tu inizialmente con i tuoi 100 euro e come ha fatto successivamente il il titolare del negozio di tavoli con 98 euri e poi il titolare del negozio di abiti con 96 euri e poi il titolare del negozio di orologi con 94 euri e poi il titolare del negozio di camicie con 92 euri e poi il titolare del negozio di scarpe con 90 euri e poi il titolare del negozio di telefoni con 88 euri e poi il titolare del negozio di pentole con 86 euri e poi il titolare del negozio di poltrone con 84 euri) dove li versa in un contenitore ovviamente sempre gestito da questa società specializzata. Il titolare del negozio di lampade percepisce un rendimento annuo dell'1% e quindi i suoi 82 euri (sempre ipotizzando un rendimento netto e che non debba sopportare nessuna spesa di tenuta conto) diventano, un anno dopo, 82,82 euri (82 + 1% ovvero 0,82 = 82,82. Ah, la società specializzata degli 82 euri ricevuti dal titolare del negozio di poltrone ne accantona 2 e 80 è pronta a prestarli.


Mettiamo ora che tua zia abbia bisogno di 80 euri perché deve comprarsi una collana e vada dalla società specializzata che glieli presta. La società specializzata vorrà da tua zia un interesse, mettiamo ipotesi, del 5%) e tua zia va a comprarsi la collana presso un negozio. Tua zia deve ridare i soldi indietro alla società specializzata, cioé deve dare gli 80 euri + un 5% di interessi annui e, quindi, va a comprarsi la collana presso un negozio spendendo 80 euri. 

Il titolare del negozio di collane ha ora 80 euri e va dalla società specializzata (come hai fatto tu inizialmente con i tuoi 100 euro e come ha fatto successivamente il il titolare del negozio di tavoli con 98 euri e poi il titolare del negozio di abiti con 96 euri e poi il titolare del negozio di orologi con 94 euri e poi il titolare del negozio di camicie con 92 euri e poi il titolare del negozio di scarpe con 90 euri e poi il titolare del negozio di telefoni con 88 euri e poi il titolare del negozio di pentole con 86 euri e poi il titolare del negozio di poltrone con 84 euri e poi il titolare del negozio di lampade con 82 euri) dove li versa in un contenitore ovviamente sempre gestito da questa società specializzata. Il titolare del negozio di collane percepisce un rendimento annuo dell'1% e quindi i suoi 80 euri (sempre ipotizzando un rendimento netto e che non debba sopportare nessuna spesa di tenuta conto) diventano, un anno dopo, 80,80 euri (80 + 1% ovvero 0,80 = 80,80. Ah, la società specializzata degli 80 euri ricevuti dal titolare del negozio di poltrone ne accantona 2 e 78 è pronta a prestarli.



Ovviamente il discorso potrebbe contiuare, ma fermiamoci qui.


Domanda (non per gli adulti, loro sanno già tutto) per i bambini: 


"COME FA LA SOCIETA' SPECIALIZZATA,  dopo un anno, VISTO CHE
tu che hai 101 euro,
il titolare del negozio di tavoli ha 98,98 euri
e il titolare del negozio di abiti ha 96,96 euri 
e il titolare del negozio di orologi ha 94,94 euri 
e il titolare del negozio di camicie ha 92,92 euri 
e il titolare del negozio di scarpe ha 90,90 euri 
e il titolare del negozio di telefoni ha 88,88 euri 
e il titolare del negozio di pentole 86,86 euri 
e il titolare del negozio di poltrone 84,84 euri 
e il titolare del negozio di lampade ha 82,82 euri 
e il titolare del negozio di poltrone ha 80,80 euro,
A DARVI I SOLDI, SE TUTTI VOI
CHIEDETE DI AVERE TUTTI I SOLDI INDIETRO?"


Se ti può servire: 101 + 98,98 + 96,96 + 94,94 + 92,92 + 90,90 + 88,88 + 86,86 + 84,84 + 82,82 + 80,80 = 999,9


Puoi mettere un commento qui sotto e/o inviarmi la tua risposta anche all'email marcocali@sapienza-finanziaria.com



P.S. Puoi (o non puoi) stamapare questo contenuto e far risolvere questo problema a dei bambini.


P.P.S. I bambini che mi risponderanno avranno una piacevole sorpresa.





1 commento:

U. Marco Cali ha detto...

Purtroppo, l'adulto (mi riferisco al 98% degli adulti ovvero il GREGGE) non ha il coraggio di far vedere questo post ad un bambino. Preferisce raccontare la favola di Cappuccetto Rosso..

U. Marco Calì